18 Novembre 2021
Expand search form

Chi ha aiutato la Resettlement Administration?

Il presidente Franklin D. Roosevelt istituì la Resettlement Administration (RA) con un ordine esecutivo il 1° maggio 1935. La nuova organizzazione consolidò i programmi relativi alla pianificazione dell’uso della terra e al soccorso rurale di diversi dipartimenti federali. Per dirigere la RA il presidente nominò l’addetto ai cervelli e sottosegretario all’agricoltura Rexford G. Tugwell, che reclutò Will W. Alexander della Commissione per la cooperazione interrazziale come assistente amministratore. Il modo in cui la RA fu assemblata, il suo mix di attività e gli obiettivi dei suoi leader ne avrebbero fatto il programma rurale globale anti-povertà del New Deal.

La RA fu formata mentre il New Deal stava riordinando diversi programmi agricoli e di assistenza. Dopo il licenziamento degli avvocati liberali della Agricultural Adjustment Administration (AAA) nel febbraio 1935, Tugwell era pronto a lasciare il Dipartimento dell’Agricoltura (USDA). A capo della RA, potrebbe supervisionare un’agenzia indipendente con giurisdizione sul suo interesse principale, la classificazione e la pianificazione delle terre. Di conseguenza, tutte queste funzioni dell’USDA, dell’AAA e del National Resources Planning Board furono assegnate alla RA, che fu incaricata di ritirare le terre sub-marginali dall’agricoltura e di reinsediare gli agricoltori da quelle terre. Nel frattempo, mentre la Federal Emergency Relief Administration (FERA) veniva interrotta a favore della nuova Works Progress Administration, la sua divisione di riabilitazione rurale fu collegata alla RA. Dal 1934 quel programma aveva aiutato agricoltori, affittuari e lavoratori cronicamente impoveriti, e nella primavera del 1935 aveva circa 210.000 clienti, soprattutto nel Sud. Questo incarico di riabilitazione, in gran parte determinato dall’accordo di Alexander di occuparsene, ampliò la RA e ne definì il corso come agenzia anti-povertà. La RA ricevette anche programmi vari, tra cui fattorie di sussistenza dal Dipartimento dell’Interno, “cinture verdi” suburbane intorno a quattro città, e comunità agricole cooperative avviate dalla FERA.

Il fulcro del lavoro anti-povertà della RA era il suo prestito standard di riabilitazione. Le stime dei mutuatari serviti a metà degli anni ’40 vanno da 695.000 a 825.000. I prestiti, di solito poche centinaia di dollari all’anno, coprivano le operazioni agricole, mentre il credito addizionale poteva aiutare i miglioramenti della casa o l’acquisto di attrezzi o bestiame. Per salvaguardare i prestiti, il credito era condizionato alla supervisione; il personale sul campo della RA consigliava i clienti sui metodi di coltivazione e sui bilanci annuali, e richiedeva loro di piantare orti e conservare i loro prodotti. I progressi dei clienti erano misurati dall’aumento del reddito familiare e del patrimonio netto, e dal miglioramento delle capacità agricole.

Molto più piccolo dei prestiti per la riabilitazione era il programma di reinsediamento della RA, che comprendeva circa 150 progetti nel 1937. Alcuni dei più importanti di questi erano nella bassa valle del Mississippi, compresi otto progetti di piantagione che affittavano terre di proprietà del governo ai contadini reinsediati sotto vari piani di cooperazione. Come Donald Holley ha dimostrato, i progetti di RA raramente si discostarono da un modello di acri gestiti individualmente, ebbero difficoltà a stabilire una prospettiva di cooperazione tra i partecipanti, e spesso ebbero grandi superamenti dei costi. Hanno anche attirato il fuoco pesante dei conservatori del Congresso che li hanno condannati come socialisti. Nei suoi stanziamenti del 1944 il Congresso ordinò lo scioglimento di tutto il lavoro di reinsediamento, insieme a cinquantadue associazioni di clienti per l’affitto di terre private.

Fin dal suo inizio la RA aveva cercato l’autorità per aiutare gli affittuari a comprare le fattorie. Anche prima di entrare nella RA, Alexander aveva aiutato a sviluppare il Bank-head bill del 1935, un piano ambizioso per l’acquisizione da parte del governo di terreni da rivendere ad affittuari sorvegliati. Anche se il disegno di legge fallì al Congresso, i leader della RA speravano di rilanciarlo e implementarlo. Ma il Bankhead-Jones Act che fu approvato nel luglio 1937 era una misura severamente limitata che alla fine fornì solo 44.300 prestiti in otto anni. Ciononostante, il programma di prestiti fu assegnato alla RA, che fu rinominata Farm Security Administration (FSA).

Amministrata da Alexander dal 1936 al 1940 e da Calvin B. Baldwin dal 1940 al 1943, la RAFSA ampliò la sua gamma di programmi anti-povertà. Promosse il miglioramento della proprietà terriera per gli affittuari e incoraggiò i clienti a formare cooperative per l’acquisto di forniture, macchinari o bestiame da allevamento. Ha organizzato innovativi piani medici per piccoli gruppi che coprivano quasi 110.000 famiglie nel 1942. Ma i programmi ad ampio raggio dell’agenzia non erano sufficienti a raggiungere tutti gli agricoltori poveri. Infatti, nonostante i ripetuti sforzi per assistere i più impoveriti, la FSA si mosse sempre più verso la selezione di migliori rischi di credito come nuovi mutuatari.

La RA-FSA non fu mai popolare tra i conservatori del Congresso, che la attaccarono ripetutamente. Come Sidney Baldwin ha sottolineato, l’agenzia non ha mai avuto una base statutaria adeguata. Il Bankhead-Jones Act autorizzava solo i prestiti per l’acquisto di fattorie, il lavoro di pensionamento della terra e i prestiti di riabilitazione usando denaro di soccorso deviato; altrimenti i programmi FSA dipendevano dalla continua volontà del Congresso di finanziarli. Questa disponibilità è diminuita notevolmente quando il New Deal è tramontato e le priorità della guerra hanno avuto la precedenza. Dopo aver inflitto tagli di bilancio devastanti nel 1943, il Congresso pose fine alla FSA nel 1946, continuando alcuni prestiti per l’acquisto di fattorie sotto una nuova Farmers Home Administration.

BIBLIOGRAFIA

Baldwin, Sidney. Povertà e politica: The Rise and Decline of the Farm Security Administration. 1968.

Banfield, Edward C. “Dieci anni di programma di acquisto degli affittuari agricoli”. Giornale di economia agricola 31 (1949): 469–86.

Dykeman, Wilma e James Stokely. Semi del cambiamento meridionale: The Life of Will Alexander. 1962.

Gray, L. C.; John D. Black; E. G. Nourse; et al. (U.S. National Resources Committee). Locazione agricola: Relazione del Comitato del Presidente. 1937.

Holley, Donald. I contadini dello zio Sam: The New Deal Communities in the Lower Mississippi Valley. 1975.

Articolo precedente

Di cosa è fatta la finestra ovale?

Articolo successivo

Perché la Cupola della Roccia è un importante edificio islamico?

You might be interested in …

Cos’è MIMEBase?

Senza molta conoscenza precedente di MIME, ho cercato di imparare come scrivere uno script Python per inviare un’email con un file allegato. Dopo aver incrociato la documentazione di Python, le domande di Stack Overflow e […]