1 Dicembre 2021
Expand search form

Come comunicano le cellule con il loro ambiente?

Lo studio della comunicazione cellulare si concentra su come una cellula dà e riceve messaggi con il suo ambiente e con se stessa. Infatti, le cellule non vivono in isolamento. La loro sopravvivenza dipende dalla ricezione e dall’elaborazione di informazioni dall’ambiente esterno, che si tratti della disponibilità di nutrienti, di cambiamenti di temperatura o di variazioni nei livelli di luce. Le cellule possono anche comunicare direttamente tra loro – e cambiare il loro funzionamento interno in risposta – per mezzo di una varietà di segnali chimici e meccanici. Negli organismi multicellulari, la segnalazione cellulare permette la specializzazione di gruppi di cellule. Più tipi di cellule possono quindi unirsi per formare tessuti come muscoli, sangue e tessuto cerebrale. Negli organismi unicellulari, la segnalazione permette a popolazioni di cellule di coordinarsi l’una con l’altra e di lavorare come una squadra per portare a termine compiti che nessuna singola cellula potrebbe svolgere da sola.

Lo studio della segnalazione cellulare tocca molteplici discipline biologiche, come la biologia dello sviluppo, la neurobiologia e l’endocrinologia. Di conseguenza, la rilevanza della comunicazione cellulare è piuttosto vasta, ma le principali aree di ricerca fondamentale sono spesso divise tra lo studio dei segnali sulla membrana cellulare e lo studio dei segnali all’interno e tra i compartimenti intracellulari. La segnalazione di membrana coinvolge proteine a forma di recettori incorporati nella membrana della cellula che collegano biofisicamente gli inneschi nell’ambiente esterno alla chimica dinamica in corso all’interno della cellula. La segnalazione sulla membrana coinvolge anche i canali ionici, che permettono il passaggio diretto di molecole tra i compartimenti esterni e interni della cellula. Gli scienziati si chiedono: qual è la struttura del recettore che gli permette di reagire a un segnale esterno (come un ligando o anche una forza meccanica)? Altri chiedono: Una volta innescato, come viene elaborato il segnale all’interno della cellula?

Le cellule hanno evoluto una varietà di meccanismi di segnalazione per realizzare la trasmissione di importanti informazioni biologiche. Alcuni esempi di questa varietà sono i recettori che permettono alle correnti ioniche di fluire in risposta ai fotoni, il che traduce efficacemente la luce in messaggeri chimici all’interno delle cellule del cono e del bastoncello della retina; i fattori di crescita che interagiscono con la membrana cellulare e possono attivare i recettori che influenzano potentemente la struttura della cromatina e la modulazione dell’espressione genica; metaboliti nel sangue che possono innescare i recettori di una cellula per causare il rilascio di un ormone necessario per la regolazione del glucosio; recettori di adesione che possono trasmettere forze generate dalla tensione che dirigono una cellula a rimanere ferma o a cambiare la direzione del movimento; e recettori regolati dallo sviluppo che possono guidare rigorosamente il percorso di una cellula in migrazione, controllando in ultima analisi come un intero organismo è cablato insieme.

Come fanno gli scienziati a studiare una rete così intricata di interazioni all’incrocio tra chimica, fisica e biologia? Un metodo è riduzionista, per cui le cellule sono isolate e coltivate in vitro in modo che i segnali specifici possano essere attentamente testati con sostanze chimiche e le risposte cellulari possano essere misurate. Un altro metodo più olistico prevede la misurazione della segnalazione cellulare in un organismo intatto (in vivo) applicando agenti chimici specifici che bloccano o attivano i recettori in una regione di tessuto accuratamente scelta e poi misurando la risposta tramite un elettrodo che trasmette l’attività delle correnti ioniche o tramite il campionamento del fluido dell’area attivata. Per entrambi gli approcci, la misurazione della risposta è di vitale importanza, e misurare le piccole entità cellulari è davvero una sfida. Gli scienziati usano una sofisticata microscopia time-lapse per tracciare le molecole etichettate che viaggiano tra i compartimenti subcellulari dopo un evento di segnalazione o per tracciare la conformazione di un recettore che è passato da uno stato inattivo a uno attivo. Inoltre, le tecniche di spettrometria di massa permettono misure di quantità picomolari, consentendo il monitoraggio delle molecole intracellulari di secondo messaggero che sono cruciali nella regolazione dei segnali nell’ambiente intracellulare.

Nonostante i progressi tecnici, la comprensione globale della trasduzione dei segnali, le sue gerarchie interne e la sua natura altamente integrata ed estremamente dinamica rimane in gran parte misteriosa. Una potenziale svolta nel campo è emersa recentemente quando gli scienziati si sono resi conto che ci sono notevoli analogie tra le reti di segnalazione nei sistemi biologici e i circuiti elettronici; entrambi coinvolgono gerarchie, interruttori, modularità, ridondanza e l’esistenza di potenti meccanismi di feedback. Tale realizzazione ha dato impulso al campo della biologia computazionale applicata alla segnalazione cellulare. Oggi, lo studio della segnalazione cellulare non è limitato ai biologi; con il contributo di ingegneri e biofisici, gli scienziati possono ora creare algoritmi computazionali che modellano la struttura di una rete di segnalazione sulla base di misure biologiche, e questi modelli possono essere utilizzati per prevedere il risultato di condizioni sperimentali altrimenti fisicamente impossibili. Come si scopre, stiamo appena iniziando ad apprezzare che molti dei disegni e delle strategie che abbiamo sviluppato per manipolare le informazioni, in particolare nel mondo digitale, sono in realtà presenti nelle reti biologiche, essendo già state inventate nel corso di cento milioni di anni di evoluzione.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Come comunicano le cellule?

Le cellule tipicamente comunicano usando segnali chimici. Questi segnali chimici, che sono proteine o altre molecole prodotte da una cellula inviante, sono spesso secreti dalla cellula e rilasciati nello spazio extracellulare. Lì, possono galleggiare – come messaggi in una bottiglia – verso le cellule vicine.

Perché le cellule comunicano con le altre?

Le cellule degli organismi pluricellulari devono comunicare tra loro per coordinare le attività dell’organismo nel suo insieme. La maggior parte degli organismi pluricellulari può utilizzare le giunzioni tra le cellule per la segnalazione intercellulare diretta.

Quali sono i 3 tipi di comunicazione cellulare?

cellule qui. E sono vicine l’una all’altra e non disegneremo oh forse disegneremo anche il nucleo. | Tempo – 0:21 [Inglese]

La membrana cellulare comunica con l’ambiente?

La segnalazione di membrana coinvolge proteine modellate in recettori incorporati nella membrana della cellula che collegano biofisicamente i trigger nell’ambiente esterno alla chimica dinamica in corso all’interno di una cellula.

Come fanno le cellule a percepire il loro ambiente?

Le cellule percepiscono le concentrazioni chimiche legando ligandi esterni a specifici recettori sulla loro superficie. Il modello di Mora e Nemenman deriva la probabilità che un ligando si leghi a una cellula in un dato periodo di tempo per calcolare le più piccole fluttuazioni frazionarie delle concentrazioni che la cellula può rilevare.

Qual è il ruolo della membrana cellulare?

La membrana plasmatica, o membrana cellulare, fornisce protezione a una cellula. Fornisce anche un ambiente fisso all’interno della cellula, e questa membrana ha diverse funzioni. Una è quella di trasportare i nutrienti nella cellula e anche di trasportare le sostanze tossiche fuori dalla cellula.

Qual è un esempio di comunicazione cellulare?

Per esempio, una cellula potrebbe secernere una sostanza chimica che promuove la crescita cellulare. Il segnale si diffonde in tutto il tessuto locale, ma viene catturato dai recettori sulla cellula di origine. La cellula che ha secreto il segnale viene quindi stimolata ad impegnarsi in una maggiore crescita.

Quali sono i 5 tipi di segnalazione cellulare?

I principali tipi di meccanismi di segnalazione che si verificano negli organismi pluricellulari sono paracrini, endocrini, autocrini e diretti.

Quali sono i principi generali della comunicazione cellulare?

La comunicazione cellulare è un processo graduale che coinvolge la generazione di un segnale estrinseco, il rilevamento del segnale da parte di un recettore, la trasduzione del segnale da parte di molecole di segnalazione intracellulare e una risposta cellulare. Quando il segnale estrinseco viene rimosso, i processi di comunicazione cellulare cessano.

Qual è l’ambiente di una cellula?

All’interno della membrana, l’ambiente interno di una cellula è a base di acqua. Chiamato citoplasma, questo ambiente liquido è pieno di macchinari cellulari ed elementi strutturali.

Come sopravvivono le cellule?

Per sopravvivere, ogni cellula deve avere un rifornimento costante di sostanze vitali come zucchero, minerali e ossigeno, e smaltire i prodotti di scarto, il tutto trasportato avanti e indietro dalle cellule del sangue. … Se troppe cellule di un organo muoiono troppo rapidamente, l’organo stesso può essere danneggiato. Ma tutte le cellule alla fine muoiono.

Quali sono i 4 tipi di comunicazione cellulare?

Ci sono quattro categorie di segnalazione chimica che si trovano negli organismi pluricellulari: segnalazione paracrina, segnalazione endocrina, segnalazione autocrina e segnalazione diretta attraverso le gap junctions.

Quali sono 3 funzioni della membrana cellulare?

Le membrane biologiche hanno tre funzioni primarie: (1) tengono le sostanze tossiche fuori dalla cellula; (2) contengono recettori e canali che permettono a molecole specifiche, come ioni, nutrienti, rifiuti e prodotti metabolici, che mediano le attività cellulari ed extracellulari, di passare tra gli organelli e tra …

Quali sono le 4 funzioni principali della membrana cellulare?

Funzioni della membrana plasmaticaUna barriera fisica. … Permeabilità selettiva. … Endocitosi ed esocitosi. … Segnalazione cellulare. … Fosfolipidi. … Proteine. … Carboidrati. … Modello a mosaico fluido.Mar 26, 2019

Qual è il principio di base di una cellula?

Secondo la teoria della cellula, tutti gli esseri viventi sono fatti di cellule, e le cellule viventi provengono solo da altre cellule viventi. Ogni essere vivente inizia la vita come una singola cellula. Alcuni esseri viventi, compresi i batteri, rimangono unicellulari. Altri esseri viventi, tra cui piante e animali, crescono e si sviluppano in molte cellule.

Articolo precedente

Come posso evitare che le mie decorazioni si sfilaccino?

Articolo successivo

Il lavandino del bagno ha bisogno di uno sfiato?

You might be interested in …