20 Novembre 2021
Expand search form

Come si cabla una presa da 240 volt?

Larry Campbell

La maggior parte dei circuiti domestici che alimentano le prese standard e gli apparecchi di illuminazione in casa sono circuiti a 120 volt controllati da interruttori unipolari al pannello di servizio principale, ma gli elettrodomestici più importanti, tra cui cucine elettriche, scaldabagni, asciugatrici, forni e condizionatori d’aria sono solitamente alimentati da circuiti a 240 volt che sono controllati da interruttori bipolari.

Collegare un interruttore a 240 volt per un circuito appena installato, anche se non è un lavoro difficile, è normalmente fatto da un elettricista autorizzato a causa del pericolo intrinseco che deriva dal lavoro nel pannello di servizio elettrico principale. E’ anche possibile che la vostra autorità locale per il codice non permetta che questo lavoro sia fatto da un dilettante. Ma un fai-da-te con una buona conoscenza dei circuiti elettrici ed esperienza nelle riparazioni elettriche può essere in grado di installare gli interruttori.

Guarda ora: Come installare un interruttore da 240 Volt

Nozioni di base sul circuito a 240 volt

Un circuito a 240 volt puro è categoricamente diverso da un circuito a 120 volt. In un circuito a 120 volt, c’è un filo caldo che trasporta 120 volt di potenza, mentre il filo bianco del circuito è un filo neutro. In un circuito a 240 volt puro, tuttavia, entrambi i fili isolati trasportano 120 volt di corrente viva e non c’è alcun filo neutro. Questi circuiti a 240 volt puri sono a volte descritti come “circuiti a 3 fili”, poiché contengono due fili caldi più un filo di rame nudo o un filo di terra verde isolato. I riscaldatori a battiscopa, per esempio, sono cablati con circuiti puri a 240 volt che non hanno bisogno di un filo neutro. Il circuito a 240 volt da 30 ampere dimostrato nel progetto qui sotto è di questo tipo – comprende due conduttori di filo caldo nero da 10 gauge e un conduttore di filo di terra verde da 10 gauge per un sistema a 3 fili senza neutro.

Alcuni circuiti da 240 volt, tuttavia, sono descritti come circuiti da 120/240 volt. Con questi, due fili neri o rossi portano ciascuno 120 volt, e c’è anche un filo bianco che serve da neutro. Un circuito a 120/240 volt è usato con elettrodomestici come stufe e asciugatrici, dove i timer o i controlli possono funzionare con corrente a 120 volt, mentre gli elementi riscaldanti fanno uso di tutti i 240 volt. Questi circuiti sono spesso descritti come “circuiti a 4 fili” poiché includono due fili caldi (rosso o nero), un filo neutro (bianco) e un filo di rame nudo o verde isolato per la messa a terra.

Gli stessi interruttori bipolari sono usati per entrambi i tipi di circuiti, e sono installati nello stesso modo. L’unica differenza è che in un circuito da 120-240 volt, c’è anche un filo bianco del circuito neutro che deve essere collegato alla sbarra neutra nel pannello di servizio principale.

Prima di iniziare

Gli interruttori sono di proprietà del produttore del tuo pannello di servizio, quindi assicurati di scegliere un nuovo interruttore che sia progettato per il tuo pannello. Per esempio, non cercare di installare un interruttore Square D in un pannello elettrico Eaton.

Inoltre, assicurati che l’amperaggio dell’interruttore corrisponda all’amperaggio dei fili del circuito e dell’apparecchio da alimentare. Un circuito da 20 ampere a 240 volt richiede un filo di calibro 12; un circuito da 30 ampere richiede un filo di calibro 10; un circuito da 40 ampere richiede un filo di calibro 8; e un circuito da 50 ampere richiede un filo di calibro 6.

Considerazioni sulla sicurezza

L’installazione di un interruttore di circuito comporta il lavoro nel tuo pannello di servizio elettrico (scatola dell’interruttore), quindi devi avere familiarità con le parti di un pannello e come funziona per garantire un’installazione sicura. A meno che non abbiate familiarità con i concetti di cablaggio e abbiate esperienza nelle riparazioni elettriche, dovreste assumere un elettricista professionista per collegare gli interruttori dei circuiti o fare qualsiasi altro lavoro al pannello di servizio principale.

Questo progetto può anche richiedere un permesso di costruzione, a seconda delle regole della tua zona. Sei tenuto a seguire i regolamenti locali, anche come fai da te.

Sappiate che spegnendo l’interruttore principale del pannello di servizio si spegne la corrente alle sbarre del pannello e a tutti gli interruttori domestici, ma non spegne i cavi di alimentazione provenienti dalle linee di servizio. I cavi e i terminali a cui si collegano nel pannello di servizio rimangono sotto tensione e trasportano una corrente mortale, anche quando l’interruttore principale è spento. Non toccare mai questi conduttori o terminali mentre si lavora nel pannello.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Hai bisogno di un neutro per 240V?

Usa entrambi i conduttori e hai 240V. L’unico bisogno del neutro è quello di ottenere un circuito da 120V.

Come si fa a cablare un circuito da 240 volt?

insieme per formare una L per adattarsi al palo e questo mi dà un posto per montare la presa e aiuta anche a proteggere il filo. Puoi tagliare le filettature delle viti da macchina nel legno. | Tempo – 1:07 [Inglese]

Quanti fili sono necessari per 240V?

Il modo in cui si ottiene un circuito a 240 volt è semplice. Un interruttore “bipolare” è inserito in entrambi i bus da 120 allo stesso tempo, così la tensione al circuito è raddoppiata. Ecco perché i circuiti a 240 volt hanno bisogno di due fili caldi e un neutro per portare l’elettricità all’apparecchio, più un filo di terra.

Quale filo si esegue per 240 volt?

Un circuito a 240 volt da 20 ampere richiede un filo di calibro 12; un circuito da 30 ampere richiede un filo di calibro 10; un circuito da 40 ampere richiede un filo di calibro 8; e un circuito da 50 ampere richiede un filo di calibro 6.

Di quale dimensione di interruttore ho bisogno per 240 volt?

Secondo il National Electric Code i circuiti di riscaldamento sono considerati un carico continuo e quindi devono essere ridotti del 25%. (Per esempio: un circuito di riscaldamento da 20 ampere non può avere più di 16 ampere di carico collegato). I riscaldatori a 120 Volt richiedono interruttori a 1 polo; i riscaldatori a 240 Volt necessitano di interruttori a 2 poli.

220V è la stessa cosa di 240V?

In Nord America, i termini 220V, 230V e 240V si riferiscono tutti allo stesso livello di tensione del sistema. … Con i carichi elettrici, la tensione si abbassa, da qui il riferimento comune a tensioni inferiori a 120 e 240, come 110, 115, 220 e 230.

Un interruttore GFCI da 240V ha bisogno di un neutro?

Se la spa ha solo carichi da 240 volt, allora non è necessario un conduttore di terra (neutro) sul lato del carico. Il che significa che non dovrete collegare il pigtail con messa a terra (neutro) dall’interruttore GFCI. Se proprio lo voleste, potreste installare una messa a terra (neutro) come nella terza configurazione.

Che aspetto ha una presa da 240 volt?

Come identificare le prese a 240 volt? Le prese da 240 volt sono più grandi di quelle da 120 volt, e hanno la parte superiore arrotondata con tre o quattro fori. Il foro superiore di una vecchia spina da 240 volt a tre punte assomiglia a una “L” all’indietro e gli altri due fori sono disposti diagonalmente sui lati.

220V e 240V sono la stessa cosa?

In Nord America, i termini 220V, 230V e 240V si riferiscono tutti allo stesso livello di tensione del sistema. … Con i carichi elettrici, la tensione si abbassa, da qui il riferimento comune a tensioni inferiori a 120 e 240, come 110, 115, 220 e 230.

Quanto lontano si può far correre il filo da 240 volt?

Per i circuiti a 240 volt: 14 AWG100 piedi12 AWG120 piedi10 AWG128 piedi8 AWG152 piedi6 AWG188 piediMar 6, 2021

È possibile convertire una presa da 120V a 240V?

1 Risposta. Se la presa è l’unica presa sul circuito, va benissimo cambiarla in una presa a 240V (o scollegarla, visto che è per una pompa di calore) e cambiare l’interruttore in un interruttore bipolare 240V 15A – tutto il tuo cablaggio 120V è già valutato per 250V se non 600V.

Che filo è necessario per 220V 30 amp?

10-2
Un circuito da 30 ampere è necessario per la maggior parte degli strumenti a 220V. Sarà necessario eseguire un 10-2 alla presa. Il filo di rame 10-2 è solitamente buono per un massimo di 40 ampere sui carichi iniziali e 35 ampere sul carico costante.

Posso collegare un 220V a un 240V?

La 220V può essere usata come 240V? Sì, è lo stesso. Le tensioni sono cresciute nel corso degli anni. Una volta 110/220 V, poi 115/230 V e ora 120/240 V.

Che wattaggio è 240 volt?

Quanti Volts sono:Equivalenza in Watts127 Volts1759.76 Watts220 Volts3048.41 Watts240 Volts3325.54 Watts277 Volts3838.22 Watts25 altre righe

Posso collegare il neutro e la terra insieme?

No, il neutro e la terra non dovrebbero mai essere collegati insieme. Questo è sbagliato e potenzialmente pericoloso. Quando si inserisce qualcosa nella presa, il neutro sarà sotto tensione, perché chiude il circuito. Se la terra è cablata al neutro, anche la terra dell’applicazione sarà sotto tensione.

Articolo precedente

Si può dipingere sulla rete?

Articolo successivo

Qual è il solido più leggero?

You might be interested in …