2 Dicembre 2021
Expand search form

Come si chiama un grafico che cambia direzione?

C’è un cambiamento improvviso (brusco, questo significa che non è differenziabile in quel punto) nella pendenza di una linea:

Una linea inizia a 10 gradi sull'orizzontale, poi, a circa metà strada, si inclina fino a 55 gradi sull'orizzontale.

Qual è il modo corretto di riferirsi ad essa, per non sembrare troppo matematico. Per esempio, “questa linea ha una piega” sembra strano. “La linea ha un’interruzione” potrebbe significare che c’è un’interruzione.

Modifica: quello che vorrei finalmente esprimere è come si aggiunge questa proprietà alla linea. Per esempio: “Con questo metodo, si può aggiungere un [nome] alla linea”, o “si può [verbo] la linea”.

Non ho bisogno di enfatizzare la bruschezza (ma non voglio che sia frainteso come fare una curva). Vorrei solo chiarire, in termini semplici, cosa accadrebbe alla linea.

4 Risposte 4

la linea cambia in ripidità.

Puoi aggiungere anche altri dettagli, se hai bisogno di descrivere il livello di cambiamento.

la linea cambia gravemente in ripidità.

la linea cambia leggermente di pendenza.

Dopo la discussione e le tue modifiche, suggerirei.

Con questo metodo puoi aggiungere un angolo alla linea.

Oppure, se siete felici di usare più parole, sarete molto più chiari dicendo:

Con questo metodo si può aggiungere un cambio di direzione alla linea.

sostantivo 1 un angolo obliquo; un’inclinazione.
verbo 1 [senza oggetto, con avverbiocambiare improvvisamente direzione o posizione: l’auto si era inclinata sulla pista

Il caso d’uso di OP, con skew:

Con questo metodo, è possibile aggiungere un skew alla linea.

Anche se suggerirei invece di usare una forma verbale:

Con questo metodo, potete rendere la linea inclinare (in un dato punto).

Normalmente usiamo la parola brusco.

  • Bruscoper un sostantivo descrittivo.
  • Cambiamento brusco.
  • Cambiamento acuto.

Spesso si usa improvviso e brusco in modo intercambiabile. Tuttavia, c’è una differenza significativa tra improvviso e brusco.

Improvviso dovrebbe essere limitato alla bruschezza nella dimensione temporale. Mentre, brusco è applicabile a qualsiasi cambiamento “improvviso” in qualsiasi dimensione.

Tuttavia, è rischioso usare acuto quando si cerca di descrivere un grafico o un fenomeno matematico in termini profani, perché c’è confusione tra i suoi significati matematici (in geometria) e colloquiali.

“Per favore fate attenzione, c’è un brusco cambiamento nel limite di velocità da 70 mph a 35 mph in quel tratto di strada. Dopo di che, ci sarà una brusca curva”. Disse l’istruttore all’improvviso.

Siamo rimasti sorpresi quando abbiamo notato il brusco cambiamento nella curva. Il tasso di aumento della pressione diminuì bruscamente con l’aumento della temperatura.

Dall’American Heritage Dictionary.

a-brupt adj.
1. Inaspettatamente improvviso: un brusco cambiamento nel tempo.
2. Sorprendentemente curt; brusco: una risposta brusca fatta con rabbia.
3. Toccare un argomento dopo l’altro con transizioni improvvise: prosa brusca.
4. Ripidamente inclinato. Vedi sinonimi a ripido1.
5. Botanica Che termina improvvisamente piuttosto che gradualmente; troncato: una foglia brusca.

sud-den
adj.
1. Avvenire senza preavviso; imprevisto: una tempesta improvvisa.
2. Caratterizzato da fretta; brusco o avventato: una decisione improvvisa. Vedi sinonimi a impetuoso.
3. Caratterizzato da rapidità; veloce e rapido.
Idioma:
all’improvviso
Molto rapidamente e inaspettatamente; improvvisamente.

a-cuto
adj.
1. Avere un punto o una punta affilata.
2. Acutamente perspicace o perspicace: “un romanzo crudo, agghiacciante e psicologicamente acuto delle passioni umane ridotte alla loro essenza più mortale” (Literary Guild Magazine). Vedere i sinonimi a sharp.
3. Reagire prontamente a stimoli o impressioni; sensibile: il suo udito era insolitamente acuto.
4. Di grande importanza o conseguenza; cruciale: un’acuta mancanza di fondi per la ricerca.
5. Estremamente acuto o grave; intenso: dolore acuto; sollievo acuto.
6. Medicina
a. Avere un esordio rapido e seguire un decorso breve ma grave: malattia acuta.
b. Afflitto da una malattia che presenta un esordio rapido seguito da un decorso breve e grave: pazienti acuti.
7. Musica Alta in tono; stridula.
8. Geometria Avendo un angolo acuto: un triangolo acuto.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Dove cambia la direzione di un grafico?

Un punto di svolta di un grafico è un punto in cui il grafico cambia direzione da crescente a decrescente o da decrescente a crescente.

Cos’è il comportamento finale di un grafico?

Il comportamento finale di una funzione f descrive il comportamento del grafico della funzione alle “estremità” dell’asse x. In altre parole, il comportamento finale di una funzione descrive l’andamento del grafico se si guarda all’estremità destra dell’asse x (quando x si avvicina a +∞ ) e all’estremità sinistra dell’asse x (quando x si avvicina a -∞ ).

Come si trova il punto di svolta di un grafico?

I grafici delle funzioni quadratiche hanno una linea verticale di simmetria che passa per il loro punto di svolta. Questo significa che il punto di svolta si trova esattamente a metà strada tra le intercette dell’asse x (se ce ne sono!). Ci sono due metodi per trovare il punto di svolta, attraverso la fattorizzazione e il completamento del quadrato.

Cosa significa che un’intercetta ha molteplicità?

Il numero di volte che un dato fattore appare nella forma fattorizzata dell’equazione di un polinomio è chiamato molteplicità. Lo zero associato a questo fattore, x=2 , ha molteplicità 2 perché il fattore (x-2) ricorre due volte. L’intercetta x=-1 è la soluzione ripetuta del fattore (x+1)3=0 ( x + 1 ) 3 = 0 .

Come si fa a trovare il punto di svolta massimo?

Per prima cosa, identificate il termine principale della funzione polinomiale se la funzione fosse espansa. Poi, identificare il grado della funzione polinomiale. Questa funzione polinomiale è di grado 4. Il numero massimo di punti di svolta è 4 – 1 = 3.

Qual è il punto di svolta di una parabola?

Il vertice è il punto di svolta del grafico. Possiamo vedere che il vertice è a (3,1) ( 3 , 1 ) . L’asse di simmetria è la linea verticale che interseca la parabola al vertice.

Come si trova il comportamento finale?

Il comportamento finale di una funzione polinomiale è il comportamento del grafico di f(x) quando x si avvicina all’infinito positivo o negativo. Il grado e il coefficiente iniziale di una funzione polinomiale determinano il comportamento finale del grafico.

Come si dichiara il comportamento finale?

Come descrivere il comportamento finale delle funzioni – YouTube | Tempo – 0:45 [Inglese]

Come si fa a dire la direzione su un grafico posizione-tempo?

Interpretare la direzione del moto dal grafico posizione-tempo | AP Calculus ABYouTube | Time – 0:00 [English]

Quante volte l’oggetto cambia direzione di marcia?

Quindi la particella cambia direzione esattamente una volta a t=3 secondi. L’accelerazione è la derivata prima della velocità. Quindi, per ottenere la velocità dall’accelerazione è necessaria l’integrazione nel tempo.

Qual è il numero massimo di punti di svolta?

Il numero massimo di punti di svolta è 4 – 1 = 3. Precalculo.

Come si determina il comportamento finale?

Il comportamento finale di una funzione polinomiale è il comportamento del grafico di f(x) quando x si avvicina all’infinito positivo o negativo. Il grado e il coefficiente iniziale di una funzione polinomiale determinano il comportamento finale del grafico.

Come fai a dire se un polinomio è pari o dispari?

Ti può essere chiesto di “determinare algebricamente” se una funzione è pari o dispari. Per fare questo, si prende la funzione e si inserisce -x per x, e poi si semplifica. Se ti ritrovi con la stessa identica funzione con cui hai iniziato (cioè, se f (-x) = f (x), quindi tutti i segni sono gli stessi), allora la funzione è pari.

Il grado è pari o dispari?

Se il grado di un polinomio f(x) è pari e il coefficiente iniziale è positivo, allora f(x) → ∞ come x → ±∞. Se f(x) è un polinomio di grado pari con coefficiente iniziale negativo, allora f(x) → -∞ come x →±∞….Funzioni Polinomiali.Grado del polinomioNome della funzione5Funzione Quintican (dove n > 5)polinomio di grado nesimo5 più righe

Qual è un esempio di punto di svolta?

La definizione di punto di svolta è un punto nel tempo in cui accade qualcosa che provoca uno spostamento o un cambiamento irrevocabile di direzione. Un esempio di punto di svolta nella vita di qualcuno è il giorno in cui una donna scopre di essere incinta. Un punto nel tempo in cui avviene un cambiamento decisivo.

Articolo precedente

Come si fa a far saltare in aria qualcuno?

Articolo successivo

Cos’è il sezionamento con criostato?

You might be interested in …