6 Dicembre 2021
Expand search form

Come si paga una tassa regressiva?

Clienti di Costco che mettono benzina nei loro veicoli

Kimberly Amadeo è un’esperta di economia e investimenti negli Stati Uniti e nel mondo, con oltre 20 anni di esperienza nell’analisi economica e nella strategia aziendale. È il presidente del sito web economico World Money Watch. Come scrittrice per The Balance, Kimberly fornisce approfondimenti sullo stato dell’economia attuale, così come sugli eventi passati che hanno avuto un impatto duraturo.

Thomas J. Brock è un CFA e CPA con più di 20 anni di esperienza in vari settori tra cui gli investimenti, la gestione del portafoglio assicurativo, la finanza e la contabilità, l’investimento personale e la consulenza di pianificazione finanziaria, e lo sviluppo di materiali educativi sull’assicurazione sulla vita e le rendite.

Una tassa regressiva è una tassa che impone un peso maggiore alle famiglie a basso reddito rispetto alle famiglie con redditi più alti. Nelle famiglie a basso reddito, una proporzione maggiore del loro reddito paga per l’alloggio, il cibo e il trasporto. Qualsiasi tassa diminuisce la loro capacità di permettersi queste cose basilari.

Indipendentemente dal vostro livello di reddito, è importante capire come queste tasse incidono sul vostro reddito in modo da poter prendere decisioni più informate sulla vostra situazione finanziaria, ad esempio quando votate su nuove leggi fiscali, fate acquisti o create un budget.

Cos’è una tassa regressiva?

Le famiglie ad alto reddito, d’altra parte, non hanno problemi a permettersi le cose basilari. Le tasse possono diminuire la loro capacità di investire in azioni, aggiungere ai risparmi per la pensione o acquistare articoli di lusso. Possono influenzare il loro standard di vita, ma non li priveranno degli elementi essenziali per la vita.

Il Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti pubblica annualmente un rapporto sulle spese dei consumatori, l’ultimo dei quali (2018) ha rilevato che il quinto della popolazione con il reddito più basso ha speso in media 26.399 dollari per l’anno. Di questi, hanno speso 10.413 dollari per l’alloggio, 4.109 dollari per il cibo e 3.718 dollari per i trasporti. Hanno speso solo 556 dollari per i risparmi per la pensione e l’assicurazione personale.

Il quinto più ricco ha speso 118.781 dollari all’anno. Di questi, hanno speso 35.501 dollari per l’alloggio, 13.229 dollari per il cibo e 18.387 dollari per i trasporti. Hanno speso 19.209 dollari per i risparmi e l’assicurazione per la pensione.

Il seguente grafico illustra le statistiche di spesa tipiche per quintili (quinti) della popolazione.

Tipi di tasse regressive

Una tassa regressiva prende una proporzione maggiore di guadagni dalle famiglie a basso reddito rispetto a quelle con redditi più alti. Questo perché sono tassati allo stesso modo quando consumano rispetto alle persone con un reddito più alto – 100 dollari quando fanno la spesa valgono di più per una persona con un reddito più basso che per una con un reddito più alto, quindi le tasse prendono di più da loro.

L’Istituto di Politica Fiscale ed Economica ha scoperto che il quinto con i redditi più bassi paga il 10% del suo reddito in tasse statali.   Queste includono le vendite, la proprietà e l’imposta sul reddito. Il quinto più ricco ha pagato circa il 7% del suo reddito. Il gruppo con i redditi più bassi ha pagato la maggior parte delle tasse sulle vendite, mentre il gruppo con i redditi più alti ha pagato più tasse sul reddito.

Tasse sul consumo

La maggior parte delle imposte sui consumi sono regressive. L’unica imposta progressiva sul consumo – le tasse che aumentano in base al reddito – sono quelle sugli articoli di lusso, come i gioielli, gli yacht e i jet privati.

Imposte sulle vendite

Le imposte sulle vendite sono applicate come percentuale dei prezzi di vendita. Gli stati le applicano alla maggior parte dei beni, tranne che per i generi alimentari, i farmaci da prescrizione e gli alloggi. Molti stati le applicano anche sui servizi. Omettendo queste tasse dal cibo, dall’alloggio e dalle spese sanitarie, esse diventano meno gravose per i lavoratori a basso reddito.

Accise

Un’accisa è una tassa piatta imposta su voci specifiche come il carburante, il tabacco e l’alcol. Diventa più regressiva se è imposta su beni e servizi che le famiglie a basso reddito hanno maggiori probabilità di usare.

Le tasse sulle sigarette sono le accise più regressive.

Il tabacco è tassato molto pesantemente. Le sigarette sono imposte dai governi federali, statali e locali su ogni pacchetto.   La tassa sulle sigarette è regressiva a due livelli. In primo luogo, la tassa prende una percentuale maggiore del reddito. In secondo luogo, le persone a basso reddito hanno maggiori probabilità di fumare – almeno il 30% di coloro che guadagnano sotto la soglia di povertà fumano sigarette, mentre circa il 15% di coloro che guadagnano più del doppio della soglia di povertà fumano.  

Le tasse sull’alcol, d’altra parte, non sono così regressive. Un sondaggio Gallup del 2015 ha scoperto che il 45% di coloro che guadagnano meno di 30.000 dollari ha dichiarato di bere, mentre il 78% di quelli con un reddito di 75.000 dollari beve.  

Tassa sulla benzina

La tassa sulla benzina è un’accisa leggermente regressiva.   L’imposta federale sulla benzina è di 18,4 centesimi per gallone, mentre l’imposta statale media è di 29,76 centesimi per gallone.   È regressiva perché chi guadagna di meno paga comunque la stessa percentuale di chi guadagna di più.

La tassa sul gas è anche una tassa pigouviana (una tassa su attività o oggetti che possono causare effetti negativi su altri), con la sua propria serie di pro e contro. Le tasse sul carburante sono progettate per coprire il costo dell’uso della strada e l’impatto ambientale.

Tariffe

Le tariffe sono accise imposte sulle importazioni. Sono regressive perché aumentano il prezzo di beni e servizi. Per coprire il prezzo della tassa, i dettaglianti devono aumentare i prezzi che applicano, passando effettivamente la tassa ai consumatori. Gli Stati Uniti impongono tariffe su cibo, manufatti, prodotti chimici e abbigliamento.   Rinunciano alle tariffe sulle importazioni dai paesi con cui hanno accordi di libero scambio.

Imposta sul valore aggiunto

L’imposta sul valore aggiunto (IVA) è un tipo speciale di accisa non utilizzato negli Stati Uniti. È popolare nell’Unione Europea e in altri paesi, ma negli Stati Uniti. potrebbe non essere in grado di farla funzionare perché prenderebbe il posto delle imposte statali sulle vendite, che non sono semplici da sostituire con una tassa unica.

Tassa d’uso

Una tassa d’uso è una tassa governativa per utilizzare strutture o servizi pubblici. Gli Stati fanno pagare una tassa per guidare sulle strade a pedaggio. Il National Park Service fa pagare l’ingresso alle sue strutture. Alcuni stati fanno pagare i prigionieri per l’assistenza sanitaria.

Le città fanno pagare l’ingresso ai campi da golf comunali e alle strutture per il tennis. Fanno anche pagare le tasse per servizi come i permessi di costruzione, l’immatricolazione dei veicoli, le tasse di ispezione e le udienze di zonizzazione. Questo è un modo politicamente accettabile per aumentare le entrate senza aumentare le aliquote fiscali. Le tasse di utilizzo sono regressive perché prendono una percentuale maggiore dei redditi bassi.

Qualsiasi altra tassa che conferisce un vantaggio agli individui ricchi è regressiva.

Tasse sui salari

Le ritenute di Medicare e di sicurezza sociale sono imposte sui salari che sono anche note collettivamente come tasse FICA (Federal Insurance Contributions Act). Ad un certo livello di reddito, la ritenuta per la sicurezza sociale è limitata, ma non c’è un limite ai guadagni per la tassa Medicare, che è l’1,45% del reddito. I dipendenti pagano il 6,2% del loro reddito, fino al limite di $137.700 nel 2020 e $142.800 nel 2021, per la tassa di sicurezza sociale.

Una volta che un lavoratore guadagna più di quell’importo, non deve più pagare alcuna tassa di sicurezza sociale per l’anno. Per esempio, se un lavoratore ad alto reddito guadagnasse il limite entro la fine di settembre, non dovrebbe più pagare alcuna imposta sui salari per il resto dell’anno – al contrario di un lavoratore che guadagna 50.000 dollari, che paga tutto l’anno.

L’Affordable Care Act ha istituito una tassa Medicare dello 0,9% sui lavoratori ad alto reddito: quelli che guadagnano più di 200.000 dollari, per i lavoratori individuali, o 250.000 dollari, per le coppie sposate. Questo è in aggiunta alla normale tassa Medicare dell’1,45%.  

La flat tax è una tassa regressiva?

Una flat tax è un’imposta alternativa sul reddito che applica lo stesso tasso ad ogni livello di reddito. Tecnicamente, non è una tassa regressiva perché il tasso è lo stesso. Ma impone un onere maggiore alle famiglie a basso reddito – finiscono per ridurre la loro spesa per le cose di base per pagarla.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Qual è un esempio di tassa regressiva?

Tassa regressiva, tassa che impone un onere minore (rispetto alle risorse) a coloro che sono più ricchi. … Di conseguenza, i principali esempi di tasse regressive specifiche sono quelle sui beni il cui consumo la società vuole scoraggiare, come il tabacco, la benzina e l’alcol. Queste sono spesso chiamate “tasse sul peccato”.

Cos’è una tassa regressiva e come funziona fondamentalmente?

Tassa regressiva: Una tassa che prende una percentuale maggiore di reddito dalle persone nei gruppi di reddito più bassi rispetto a quelle con reddito più alto. Tasse: Tasse governative sul reddito, sulle attività o sui prodotti delle imprese e degli individui per sostenere i programmi del governo. Mario ha ricevuto 20 dollari per il suo decimo compleanno.

Le tasse regressive sono giuste?

Una tassa regressiva può sembrare a prima vista un modo giusto di tassare i cittadini perché tutti, indipendentemente dal livello di reddito, pagano lo stesso importo in dollari. … Le tasse sugli utenti sono spesso considerate regressive perché prendono una percentuale maggiore di reddito dai gruppi a basso reddito rispetto ai gruppi ad alto reddito.

Chi paga di più con le tasse progressive?

Con una tassa progressiva, le aliquote sono fissate a specifici livelli di reddito, con i livelli più alti che pagano di più. Negli Stati Uniti, l’imposta federale sul reddito è una tassa progressiva. Le persone che guadagnano meno di 9.950 dollari pagano il 10% di tasse, mentre le persone che guadagnano di più pagano un’aliquota più alta (fino al 37%).

Perché l’imposta regressiva è ingiusta?

Una tassa regressiva colpisce le persone a basso reddito più duramente di quelle ad alto reddito perché viene applicata uniformemente a tutte le situazioni, indipendentemente dal contribuente. Mentre può essere giusto in alcuni casi tassare tutti alla stessa aliquota, è visto come ingiusto in altri casi.

Quali sono i 4 vantaggi di una tassa regressiva?

Vantaggi della tassa regressivaIncoraggia le persone a guadagnare di più. Quando le persone a livelli di reddito più alti pagano livelli più bassi di tasse, si crea un incentivo per quelli a basso reddito a spostarsi verso fasce più alte. … Entrate più alte. … Aumenta i risparmi e gli investimenti. … Semplicità. … Riduce una ‘fuga di cervelli’11-Ott-2020

Qual è la differenza tra tassa progressiva e tassa regressiva?

tassa progressiva-Una tassa che prende una percentuale maggiore di reddito dai gruppi ad alto reddito rispetto ai gruppi a basso reddito. … tassa regressiva-Una tassa che prende una percentuale maggiore di reddito dai gruppi a basso reddito rispetto ai gruppi ad alto reddito.

Quali sono i vantaggi della tassa regressiva?

Vantaggi. L’imposta regressiva aiuta a ridurre la domanda di beni come il tabacco e i prodotti alcolici. Incoraggia le persone a guadagnare di più come una tassa. L’importo della tassa sarà fisso e non fluttuante sul reddito guadagnato.

Quale imposta è la più regressiva?

le accise
Di conseguenza, le accise sono di solito il tipo di tassa più regressiva. Complessivamente, le accise statali su articoli come benzina, sigarette e birra prendono circa l’1,7% del reddito delle famiglie più povere, lo 0,8% del reddito delle famiglie a medio reddito, e solo lo 0,1% del reddito dei più abbienti.

Chi beneficia della tassa regressiva?

1. Incoraggia le persone a guadagnare di più. Quando le persone a livelli di reddito più alti pagano livelli più bassi di tasse, si crea un incentivo per quelli a basso reddito a spostarsi verso fasce più alte. Questo contrasta con una tassa progressiva che addebita alle persone importi più alti man mano che raggiungono fasce più alte.

Cosa si intende per tassa regressiva?

Definizione: In questo sistema di tassazione, l’aliquota fiscale diminuisce all’aumentare dell’importo imponibile. In altre parole, c’è una relazione inversa tra l’aliquota fiscale e il reddito imponibile. Il tasso di tassazione diminuisce all’aumentare del reddito dei contribuenti.

Quali sono gli svantaggi della tassa regressiva?

Svantaggi. L’imposta regressiva pagata dai poveri sarà maggiore, e il reddito rimasto per il loro sostentamento sarà minore poiché una parte significativa del guadagno sarà pagata come tassa. Il livello di disoccupazione aumenta perché i poveri potrebbero non essere disposti a lavorare dato che la maggior parte del guadagno dovrebbe essere pagato come tassa.

Cosa si intende per tassa regressiva?

Una tassa regressiva è quella in cui l’onere fiscale medio diminuisce con il reddito. I contribuenti a basso reddito pagano una quota sproporzionata del carico fiscale, mentre i contribuenti a medio e alto reddito si sobbarcano un carico fiscale relativamente piccolo.

Cos’è un codice fiscale regressivo?

Una tassa regressiva è un tipo di tassa che è valutata indipendentemente dal reddito, in cui i contribuenti a basso e alto reddito pagano lo stesso importo in dollari. … Un sistema regressivo differisce da un sistema progressivo, in cui chi guadagna di più paga una percentuale più alta dell’imposta sul reddito rispetto a chi guadagna di meno.

Qual è la differenza tra un’imposta progressiva e una regressiva?

Imposta progressiva-Una tassa che prende una percentuale maggiore di reddito dai gruppi ad alto reddito rispetto ai gruppi a basso reddito. tassa proporzionale-Una tassa che prende la stessa percentuale di reddito da tutti i gruppi di reddito. tassa regressiva-Una tassa che prende una percentuale maggiore di reddito dai gruppi a basso reddito rispetto ai gruppi ad alto reddito.

Articolo precedente

Kobe parla sloveno?

Articolo successivo

Cos’è la rivettatura nella lavorazione del metallo?

You might be interested in …