6 Dicembre 2021
Expand search form

Cosa fece Eleanor Roosevelt per gli afroamericani?

La first lady Eleanor Roosevelt (1884-1962), moglie di Franklin D. Roosevelt (1882-1945), presidente degli Stati Uniti dal 1933 al 1945, fu una leader a pieno titolo e coinvolta in numerose cause umanitarie durante la sua vita. Nipote del presidente Theodore Roosevelt (1858-1919), Eleanor nacque in una ricca famiglia di New York. Sposò Franklin Roosevelt, suo cugino di quinto grado, nel 1905. Negli anni ’20, Roosevelt, che allevò cinque figli, era coinvolta nella politica del Partito Democratico e in numerose organizzazioni di riforma sociale. Alla Casa Bianca, fu una delle first lady più attive della storia e lavorò per la giustizia politica, razziale e sociale. Dopo la morte del presidente Roosevelt, Eleanor fu delegata alle Nazioni Unite e continuò a servire come sostenitrice di una vasta gamma di questioni relative ai diritti umani. Rimase attiva nelle cause democratiche e fu una scrittrice prolifica fino alla sua morte a 78 anni.

I primi anni di Eleanor Roosevelt

Anna Eleanor Roosevelt nacque l’11 ottobre 1884 a New York City. Suo padre, Elliott Roosevelt (1860-1894) era il fratello minore di Theodore Roosevelt, e sua madre, Anna Hall (1863-1892), veniva da una ricca famiglia di New York. Il padre di Roosevelt era un alcolizzato e il matrimonio dei suoi genitori fu travagliato. Dopo che sua madre morì di difterite nel 1892 (suo padre morì meno di due anni dopo), Roosevelt e i suoi due fratelli minori, Elliott Roosevelt Jr. (1889-1893) e Gracie Hall Roosevelt (1891-1941), vissero con la loro nonna, Mary Ludlow Hall (1843-1919), a Manhattan e Tivoli, New York.

Lo sapevi? J. Edgar Hoover (1895-1972), il direttore di lunga data del Federal Bureau of Investigation, considerava pericolose le opinioni liberali di Eleanor Roosevelt e credeva che potesse essere coinvolta in attività comuniste. Ordinò ai suoi agenti di monitorare Roosevelt e di tenere quello che divenne un ampio dossier su di lei.

Roosevelt, una bambina goffa e seria, fu educata da tutori privati fino all’età di 15 anni, quando fu mandata alla Allenswood Academy, una scuola per ragazze in Inghilterra. Eccelleva sotto la guida della direttrice della scuola, Marie Souvestre (1830-1905), che promuoveva la responsabilità sociale e l’indipendenza delle giovani donne. L’educazione formale di Roosevelt finì all’età di 18 anni, quando tornò a New York City e fece il suo debutto sociale al Waldorf-Astoria Hotel. In seguito fu coinvolta attivamente nel lavoro di riforma sociale, servendo come insegnante volontaria per i bambini immigrati impoveriti alla Rivington Street Settlement House di Manhattan e unendosi alla National Consumers’ League, la cui missione era quella di porre fine alle condizioni di lavoro non sicure e alle pratiche di lavoro nelle fabbriche e in altre imprese.

Franklin ed Eleanor Roosevelt

Franklin Roosevelt seduto accanto alla moglie Eleanor e al loro cane a casa a New York, 1929.

Il matrimonio e la vita familiare di Eleanor Roosevelt

Il 17 marzo 1905, la ventenne Eleanor sposò Franklin Roosevelt, uno studente ventiduenne dell’Università di Harvard e suo cugino di quinto grado. I due si erano conosciuti da bambini e si erano riavvicinati dopo che Eleanor era tornata dalla scuola in Inghilterra. Il loro matrimonio ebbe luogo nella casa di un parente di Eleanor nell’Upper East Side di Manhattan, e la sposa fu accompagnata all’altare dall’allora presidente Theodore Roosevelt. Franklin ed Eleanor ebbero sei figli, cinque dei quali sopravvissero fino all’età adulta: Anna (1906-1975), James (1907-1991), Elliott (1910-1990), Franklin Jr. (1914-1988) e John (1916-1981).

Nel 1910, Franklin Roosevelt iniziò la sua carriera politica quando fu eletto al Senato dello Stato di New York. Tre anni dopo, fu nominato assistente del segretario degli Stati Uniti. Marina, una posizione che mantenne fino al 1920, quando fece una corsa senza successo per la vice presidenza degli Stati Uniti in un biglietto guidato da James Cox (1870-1957), un governatore dell’Ohio. Oltre a crescere la sua famiglia durante questi anni, Eleanor Roosevelt fece volontariato con la Croce Rossa Americana e negli ospedali della Marina durante la Prima Guerra Mondiale (1914-1918). Negli anni ’20, divenne attiva nella politica del Partito Democratico e fu anche coinvolta in organizzazioni attiviste come la Women’s Union Trade League e la League of Women Voters. Inoltre, co-fondò la Val-Kill Industries, una fabbrica di mobili senza scopo di lucro a Hyde Park, New York (dove si trovava la tenuta della famiglia Roosevelt, Springwood), e insegnò storia e letteratura americana alla Todhunter School, una scuola privata femminile di Manhattan.

Nel 1921, a Franklin Roosevelt fu diagnosticata la poliomielite, che lo lasciò paralizzato dalla vita in giù. Eleanor incoraggiò il ritorno del marito alla politica, e nel 1928 fu eletto governatore di New York. Sei anni dopo, Roosevelt fu eletto alla Casa Bianca.

Eleanor Roosevelt come First Lady

Eleanor Roosevelt era inizialmente riluttante a ricoprire il ruolo di first lady, timorosa di perdere l’autonomia duramente conquistata e sapendo che avrebbe dovuto rinunciare al suo lavoro di insegnante Todhunter e ad altre attività e organizzazioni a cui teneva. Tuttavia, dopo che Franklin Roosevelt giurò come presidente nel marzo 1933, Eleanor iniziò a trasformare il ruolo convenzionale di first lady da hostess sociale a quello di un partecipante più visibile e attivo nell’amministrazione del marito.

I Roosevelt entrarono alla Casa Bianca nel bel mezzo della Grande Depressione (che iniziò nel 1929 e durò circa un decennio), e il presidente e il Congresso implementarono presto una serie di iniziative di recupero economico note come New Deal. Come first lady, Eleanor viaggiò attraverso gli Stati Uniti, agendo come occhi e orecchie del marito e riferendo a lui dopo aver visitato istituzioni e programmi governativi e numerose altre strutture. Fu una delle prime sostenitrici dei diritti civili per gli afroamericani e una sostenitrice dei lavoratori americani, dei poveri, dei giovani e delle donne durante la Grande Depressione. Ha anche sostenuto programmi finanziati dal governo per artisti e scrittori.

Roosevelt incoraggiò suo marito a nominare più donne in posizioni federali, e tenne centinaia di conferenze stampa per sole giornaliste in un periodo in cui le donne erano tipicamente escluse dalle conferenze stampa della Casa Bianca. Inoltre, la Roosevelt scrisse una rubrica di giornale sindacata intitolata “My Day” dal dicembre 1935 fino a poco prima della sua morte nel 1962. Ha usato la rubrica per condividere informazioni sulle sue attività e comunicare le sue posizioni su una vasta gamma di questioni sociali e politiche.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Perché Eleanor Roosevelt lottò per i diritti umani?

Sulla scia degli orrori della Seconda Guerra Mondiale, Roosevelt vide la necessità di sostenere i rifugiati e affermare il diritto all’istruzione, all’alloggio e alle cure mediche. Sulla scia degli orrori della Seconda Guerra Mondiale, Roosevelt vide la necessità di sostenere i rifugiati e di affermare il diritto all’istruzione, al riparo e alle cure mediche.

Cosa fece Eleanor Roosevelt per i diritti delle donne?

Ha lavorato instancabilmente per migliorare l’accesso delle donne alla legislazione del New Deal, in particolare creando i cosiddetti “she-she-she camps”, ovvero le organizzazioni femminili del Civilian Conservation Corps (CCC). Negli anni del dopoguerra, la Roosevelt continuò a sostenere i diritti delle donne in patria e all’estero.

Quale fu il ruolo di Eleanor nel New Deal?

Durante il New Deal, Eleanor Roosevelt divenne una voce chiave all’interno della Casa Bianca per la nomina di donne in posizioni nell’amministrazione, per migliorare la situazione dei disoccupati e per affrontare le preoccupazioni dei giovani; lei sostenne l’organizzazione della National Youth Administration e il Public Works Arts Project.

Qual era il ruolo del gabinetto nero?

Il Gabinetto Nero, o Consiglio Federale degli Affari Negri o Black Brain Trust, era il termine informale per un gruppo di afroamericani che servirono come consiglieri di politica pubblica del presidente Franklin D. Roosevelt e di sua moglie Eleanor Roosevelt nei suoi mandati dal 1933 al 1945.

Che impatto ebbe Eleanor Roosevelt sul mondo?

Ha spinto gli Stati Uniti ad aderire e sostenere le Nazioni Unite e ne è diventata la prima delegata. È stata la prima presidente della Commissione ONU per i Diritti Umani e ha supervisionato la stesura della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Come posso farmi coinvolgere nei diritti delle donne?

Ecco otto modi diversi in cui puoi aiutarci a sostenere i movimenti delle donne in tutto il mondo e ad assicurare che i diritti di tutte le donne siano rispettati, valorizzati e realizzati.Alza la voce. … Fare il volontario. … Iniziare una raccolta fondi. … Partecipa a marce e proteste. … Donare ai movimenti e alle organizzazioni femminili. … Fare acquisti in modo intelligente. … Sfida gli eventi.Altri articoli…-Apr 16, 2019

Quali programmi ha creato Roosevelt?

I principali programmi e agenzie federali includevano il Civilian Conservation Corps (CCC), la Civil Works Administration (CWA), la Farm Security Administration (FSA), il National Industrial Recovery Act del 1933 (NIRA) e la Social Security Administration (SSA).

Come e perché la Grande Depressione finì?

Il consumo personale crebbe del 6,2% nel 1945 e del 12,4% nel 1946, anche se la spesa pubblica crollò. La spesa per investimenti privati crebbe del 28,6%. … In sintesi, non fu la spesa del governo, ma la contrazione del governo, che alla fine mise fine alla Grande Depressione.

Quali sono i 30 diritti umani?

I 30 diritti umani universali comprendono anche la libertà di opinione, di espressione, di pensiero e di religione.Elenco dei 30 diritti umani fondamentali. … Tutti gli esseri umani sono liberi ed uguali. … Nessuna discriminazione. … Diritto alla vita. … Nessuna schiavitù. … Nessuna tortura e trattamento inumano. … Stesso diritto di usare la legge. … Uguali davanti alla legge.Altri articoli…

Chi è diventato il primo membro femminile del gabinetto americano?

Dopo che Franklin Roosevelt fu eletto presidente degli Stati Uniti nel 1933, Frances Perkins fu la sua scelta come segretario del lavoro e il 4 marzo 1933 prestò giuramento diventando la prima donna nominata nel gabinetto.

Qual era il tasso di disoccupazione degli afroamericani durante la Depressione?

Con l’inizio della Depressione alla fine del 1929, le minoranze cominciarono a perdere il lavoro ad un ritmo elevato. Nel 1932 il tasso di disoccupazione dei neri era superiore al 50%, e in alcune comunità arrivava al 75%.

Qual era la motivazione di Eleanor Roosevelt?

Il tradimento di Franklin, insieme alle esperienze di volontariato durante la prima guerra mondiale, motivarono Eleanor a dare una nuova priorità alla sua vita. Trovò il tempo per tornare alle sue passioni personali. Sviluppò una stretta cerchia di amici e consiglieri ugualmente interessati alla riforma sociale.

Cosa intende Eleanor Roosevelt per diritti universali?

Eleanor Roosevelt, 1958. L’UDHR ha segnato un importante cambiamento osando dire che tutti gli esseri umani sono liberi e uguali, indipendentemente dal colore, dal credo o dalla religione. Per la prima volta, un accordo globale ha messo al centro della sua agenda gli esseri umani e non le politiche di potere.

Quali sono i 5 diritti garantiti a tutti i cittadini?

Le cinque libertà che protegge: parola, religione, stampa, assemblea e il diritto di presentare petizioni al governo. Insieme, queste cinque libertà garantite fanno del popolo degli Stati Uniti d’America il più libero del mondo.

Qual è il diritto umano più importante?

Gli Stati Uniti considerano la libertà di parola come il diritto umano più importante, mentre il diritto di voto viene al terzo posto.

Articolo precedente

Che effetto avrà sul peso corporeo la differenza tra le entrate e le uscite?

Articolo successivo

Per quanto tempo si possono avere contrazioni a 10 minuti l’una dall’altra?

You might be interested in …