24 Dicembre 2021
Expand search form

Cos’è la umma nella filosofia e nella pratica islamica?

Il termine umma è una parola araba. È stato usato sessantadue volte nel Corano, sia nel periodo meccanizzato che in quello medinese. Il suo significato più comune è quello di un gruppo di persone o di una comunità, e si riferisce anche a una comunità religiosa o a un gruppo di persone che seguono la guida di Dio. La maggior parte degli usi di umma nel Corano, tuttavia, non sono legati alla comunità del profeta Muhammad.

Il concetto di una comunità di credenti (umma) prese forma durante la vita del Profeta, prima alla Mecca poi a Medina. Alla Mecca, il piccolo gruppo di seguaci del Profeta condivise alcune credenze, valori e pratiche comuni associate alla nuova religione, l’Islam, e gradualmente si differenziò dal resto dei meccani. Le famiglie meccane erano divise; alcune seguivano la religione tradizionale della Mecca (paganesimo) mentre altre seguivano la nuova religione. L’affiliazione religiosa divenne più importante del rapporto familiare o dell’appartenenza tribale. Quando il Profeta e il suo piccolo gruppo di seguaci fuggirono dalla Mecca a Medina, formarono, con i musulmani di Medina, una comunità distinta (umma) in contrapposizione, per esempio, alla comunità ebraica di Medina. Al momento della morte del Profeta nel 632 d.C., i suoi seguaci, conosciuti come “credenti” o musulmani, avevano un’identità distinta. Le prime lotte di questa comunità con i non musulmani, sia nella ribellione generale araba (632-633) contro il dominio musulmano da Medina, sia, dopo, con gli imperi bizantino e sasanide nelle guerre di conquista, portarono a una visione più nitida di ciò che la umma cioè che era basata sulla fede in un solo Dio, nella profezia di Maometto e in una fratellanza sovranazionale.

Anche se alcuni studiosi hanno cercato di identificare umma con l’etnia, la comprensione di umma al tempo del Profeta, e in particolare nel periodo post-profetico, si separò dall’identità etnica ma rimase saldamente legata all’identità religiosa dell’Islam. Nel primo Islam, questa umma religiosa umma coincideva con la umma politica umma: I musulmani si unirono sotto un unico sovrano durante i periodi del Profeta, dei califfi Rashidun, degli Omayyadi e dei primi Abbasidi. Tuttavia, questo corpo politico unito fu frammentato dall’emergere di una serie di comunità politiche separate tra i musulmani dall’inizio del nono secolo in poi. Nonostante ciò, il concetto di umma come una fratellanza comune di tutti i musulmani basata sulle due idee chiave del credo condiviso e dell’uguaglianza è rimasto un ideale a cui i musulmani generalmente aspirano.

Nel ventesimo secolo, il nazionalismo è diventato una forza importante nelle terre musulmane, seguendo la storia della frammentazione. Nello stesso periodo, e nonostante il dibattito sulla sua “islamicità”, il modello di stato-nazione è stato adottato dai musulmani, in particolare dopo l’abolizione dell’ultimo, ma all’epoca ampiamente simbolico, califfato ottomano nel 1924. Rimane, tuttavia, un disagio significativo tra alcuni musulmani su dove risieda la loro lealtà primaria: con lo stato-nazione o con l’Islam, in particolare quando gli obiettivi dei due non sono necessariamente d’accordo. Ciò che sta emergendo è l’opinione che lo stato-nazione è una realtà politica che è qui per rimanere, ma che si deve fare uno sforzo per assicurare che gli stati-nazione musulmani, così come le minoranze in tutto il mondo, siano più vicini gli uni agli altri nel quadro della umma religiosa. umma. Esempi di questo sono la creazione di istituzioni sovranazionali come l’Organizzazione della Conferenza Islamica e le sue filiali, formate per promuovere la cooperazione politica ed economica. Ancora più importante, il concetto e l’ideale della umma sono rafforzate da insegnamenti comuni e da istituzioni religiose come il pellegrinaggio (hajj), un raduno annuale dei musulmani alla Mecca. Mentre queste possono avvicinare le nazioni musulmane, ci sono anche forze divisive all’opera, rappresentate da differenze ideologiche, etniche, linguistiche e culturali.

BIBLIOGRAFIA

Ahsan, Abdullah al-. Ummah o nazione? Crisi d’identità nellaSocietà musulmana contemporanea. Leicester, Regno Unito: Islamic Foundation, 1992.

Ali, Muhammad Mumtaz. I concetti di Ummah islamica eShariah. Selangor, Malyasia: Pelanduk Publications, 1992.

Nero, Antony. La storia del pensiero politico islamico: dalProfeta al presente. Edimburgo: Edinburgh University Press, 2001.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Cos’è la umma e su cosa si basa?

L’Islam vede Maometto come il messaggero della ummah, che trasmette un messaggio divino e implica che Dio dirige gli affari della vita della ummah. Di conseguenza, lo scopo della ummah doveva essere basato sulla religione seguendo i comandi di Dio, piuttosto che sulla parentela.

Qual è la migliore definizione di umma?

La umma è l’intera comunità di musulmani legati tra loro da vincoli religiosi. La parola è araba e significa letteralmente “popolo, comunità”.

Qual è il significato della umma?

La ummah era significativa per la vita islamica perché rappresentava l’alternativa al mondo materialistico che affrontava Maometto e gli altri arabi. La ummah era progettata per ripristinare i legami sociali e soppiantare l’individualismo commerciale.

Chi fondò la Umma?

Prima dinastia della UmmaRulerRegime propostoNoteMeanedu2500-2400 a.C. Sovrano della UmmaUshurdu?2500-2400 a.C. Sovrano della UmmaUkush2400-2300 a.C. Padre di Lugal-Zage-Si.Lugal-Zage-Si2400-2300 a.C. Conquistatore di tutta Sumer, fondatore della terza dinastia di Uruk, sconfitto da Sargon di Akkad.Altre 7 righe

Chi sono i califfi nell’Islam?

Il leader di un califfato è chiamato califfo, che significa vice o rappresentante. Tutti i califfi sono ritenuti il successore del profeta Maometto. Maometto non era un califfo; secondo il Corano era l’ultimo e il più grande dei profeti. Ciò significa che nessuno può sostituire Maometto come messaggero di Dio.

Cosa significa Jihad nell’Islam?

sforzo
In arabo, la parola significa “sforzo” o “lotta”. Nell’Islam, potrebbe essere la lotta interna di un individuo contro gli istinti più bassi, la lotta per costruire una buona società musulmana, o una guerra per la fede contro i non credenti. BBC Religione: Jihad.

Cosa sono i cinque pilastri della fede?

I cinque pilastri – la dichiarazione di fede (shahada), la preghiera (salah), l’elemosina (zakat), il digiuno (sawm) e il pellegrinaggio (hajj) – costituiscono le norme fondamentali della pratica islamica. Sono accettate dai musulmani in tutto il mondo, indipendentemente dalle differenze etniche, regionali o settarie.

Perché la ummah è così importante per i musulmani?

Poiché l’Islam è una fede mondiale, i musulmani usano il termine ummah per la comunità mondiale dell’Islam. Questo termine significa che tutti i musulmani, indipendentemente da dove vivono nel mondo, sono tutti membri di una fede mondiale. La parola ‘Islam’ significa ‘sottomissione’, quindi un musulmano vive una vita di sottomissione alla volontà di Allah. …

Chi è il primo califfo?

Abū Bakr
L’Islam del primo califfo, Abū Bakr (632-634), ha permesso di incanalare l’espansione degli arabi……

Quali sono i quattro principali califfati islamici?

I primi quattro califfi dell’impero islamico – Abu Bakr, Umar, Uthman e Ali sono indicati come califfi Rashidun (giustamente guidati) (632-661 CE) dai musulmani sunniti tradizionali.

Umma significa mamma?

mommy
Nella cultura coreana, la parola “umma” (mommy, mamma) è equivalente a “omg”, “oh no”, o “whoops” in inglese.

Cosa significa umma in arabo?

nazione
Valerie: Umma (anche ummah) è il termine arabo per “nazione”. In riferimento all’Islam, ummah si riferisce all’intero mondo musulmano, o alla comunità dei credenti. Come concetto teologico, la ummah è destinata a trascendere le divisioni nazionali, razziali e di classe per unire tutti i musulmani.

Chi fu il 1° Khalifa?

Abū Bakr
Califfato Rashidun (632-661)No. Nome (e titoli)Casa1Abū Bakr (أبو بكر) Al-ṢiddīqBanu Taim2ʿOmar (عمر بن الخطاب) Al- FarooqBanu Adi3’Uthman (عثمان بن عفان) Dhun Nurayn Al-GhaniBanu Ummaya4’Ali (علي بن أبي طالب) Haydar Abu Turab Al-MurtazaBanu Hashim

Cosa significa Umma nell’Islam?

Valerie: Umma (anche ummah) è il termine arabo per “nazione”. In riferimento all’Islam, ummah si riferisce a tutto il mondo musulmano, o alla comunità dei credenti.

Chi sono i 4 califfi nell’Islam?

Rashidun, (arabo: “rettamente guidato” o “perfetto”), i primi quattro califfi della comunità islamica, conosciuti nella storia musulmana come i califfi ortodossi o patriarcali: Abū Bakr (regnò 632-634), ʿUmar (regnò 634-644), ʿUthmān (regnò 644-656), e ʿAlī (regnò 656-661).

Articolo precedente

Il bianco morbido e il bianco caldo sono la stessa cosa?

Articolo successivo

Cos’è un’accetta di smalto?

You might be interested in …