7 Febbraio 2022
Expand search form

Cos’è un addendum a un contratto immobiliare?

Uomo d'affari che stringe la mano all'agente immobiliare in uno spazio commerciale

Cos’è un addendum? Un addendum a un contratto immobiliare o un contratto di acquisto è un documento allegato e fatto parte del contratto originale al momento in cui viene preparato. Può essere esplicativo, informativo o indicare altri requisiti che non sono chiaramente indicati nel contratto.

La chiave è che viene eseguito con e parte del contratto originale. A volte gli agenti confondono un addendum con un emendamento, che è una modifica ai termini di un contratto già accettato.

Per esempio, in una zona dove i diritti dell’acqua sono molto importanti, un acquirente potrebbe voler rendere molto chiaro che la loro offerta su un pezzo di proprietà è subordinata alla verifica dei diritti legali dell’acqua. Questo potrebbe essere aggiunto come addendum al contratto di acquisto.

Esempi di addenda

Gli addenda sono usati frequentemente nel settore immobiliare. Alcune sono informazioni richieste dallo stato, mentre altre sono specifiche per problemi con la proprietà che viene acquistata. Alcuni addenda comuni includono:

  • Ispezioni: A volte, le ispezioni sono coperte in un addendum piuttosto che nel corpo del contratto di acquisto. Le scadenze per il completamento dell’ispezione della proprietà, la consegna del rapporto di ispezione, e tutte le risoluzioni di negoziazione relative all’ispezione saranno coperte.
  • Septic: I sistemi settici sono comuni nelle zone rurali. L’addendum settico stabilisce i termini e le scadenze relative all’ispezione del sistema settico, così come chi paga per le correzioni o che sarà negoziato.
  • Acqua: Se c’è un pozzo che fornisce l’acqua alla proprietà, questo addendum stabilisce le contingenze di ispezione, le date di scadenza e le clausole di azione correttiva.
  • Vendita di un’altra proprietà: Se l’acquirente deve vendere un’altra proprietà per avere la possibilità di chiudere quella in questo contratto, allora questo addendum stabilirà le scadenze per quella vendita e cosa succederà se non succede entro la scadenza.
  • Rivelazione delle condizioni della proprietà: Quando richiesto, il venditore completerà un modulo di divulgazione sulla condizione della proprietà, rivelando tutti i difetti noti. In alcuni casi, questo può includere qualsiasi riparazione importante che il venditore ha completato.
  • Varie divulgazioni obbligatorie: Queste possono includere muffa, amianto, radon, vernice a base di piombo, e altri. Sono tipicamente istruttive, e spiegano le questioni trattate e i diritti dell’acquirente.
  • HOA: Gli addenda dell’associazione dei proprietari di casa potrebbero includere informazioni sulla HOA della proprietà, come le sue regole e le informazioni finanziarie. Più probabilmente, identificherà solo l’HOA e dichiarerà un termine di consegna per i documenti finanziari e di restrizione delle regole da consegnare all’acquirente (o agli acquirenti).
  • Informazione sull’imposta di proprietà: Nel Nuovo Messico, gli acquirenti si lamentavano delle sorprese dell’imposta sulla proprietà, così è nato questo documento. È richiesto, e la contea compila le tasse attuali per la proprietà, e l’acquirente lo ottiene come elemento di divulgazione.
  • Addendum al contratto immobiliare: Se si tratta di un affare finanziato dal venditore, questo addendum viene aggiunto per definire i termini della nota ipotecaria del venditore all’acquirente.
  • Addendum per la firma elettronica: Questo stabilisce le parti dei vari documenti contrattuali che permetteranno la firma digitale o elettronica.
  • Pericoli: Questo può riguardare sostanze pericolose note sulla proprietà o situazioni potenzialmente pericolose. Un esempio potrebbe essere un serbatoio di benzina o di olio sepolto che non è più utilizzato ma potrebbe essere un inquinante.

Ce ne sono altri, ma questi sono comuni e mostrano l’ampia materia trattata negli addenda. Spesso si tratta di forme obbligatorie che sono semplicemente allegate al contratto originale come una cosa ovvia. In alcuni stati, ci sono molti addendum standard. In alcuni casi, anche se un addendum può applicarsi a un contratto, non deve essere usato. Questo è comune con le informative.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Qual è lo scopo di un addendum a un contratto?

Un addendum è usato per chiarire e aggiungere cose che inizialmente non facevano parte del contratto o dell’accordo originale. Pensate agli addendum come aggiunte all’accordo originale (per esempio, aggiungendo una scadenza dove non esisteva nella versione originale).

Come si scrive un addendum a un contratto immobiliare?

Come creare un addendum di acquisto (4 passi)Passo 1 – Ottenere il contratto di acquisto originale. L’acquirente e il venditore dovrebbero ottenere una copia del contratto di acquisto originale. … Passo 2 – Scrivere l’addendum. Completare un addendum in bianco (Adobe PDF, Microsoft Word (. … Passo 3 – Le parti si accordano e firmano. … Passo 4 – Aggiungere al contratto di acquisto.

Cos’è un addendum per il settore immobiliare?

Le transazioni immobiliari usano gli addendum per modificare un contratto di locazione o di acquisto originale. Di solito, un addendum è allegato al contratto di locazione o di acquisto firmato e descrive i termini di finanziamento e i requisiti di ispezione della proprietà. Gli addendum sono di uso frequente nel mercato immobiliare.

Cos’è un emendamento a un contratto immobiliare?

Un emendamento al contratto è un documento che modifica il contratto di acquisto originale. … Indipendentemente dal modo in cui le modifiche vengono affrontate, entrambe le parti devono firmare e concordare le modifiche per iscritto. Ecco alcuni scenari in cui potrebbe essere necessario un emendamento nel settore immobiliare: Il prezzo di vendita sta cambiando.

Un addendum è legalmente vincolante?

Le aggiunte sono di solito elementi che sono stati lasciati fuori quando il contratto è stato redatto. … Un addendum può essere creato da persone diverse da quelle che hanno firmato il contratto originale. Gli emendamenti sono considerati parte di un contratto fino alla successiva negoziazione, mentre un addendum è una parte legale e vincolante del contratto.

Un addendum sostituisce un contratto?

Di solito un addendum sostituisce quella parte del contratto originale che l’addendum affronta specificamente. Questa è una regola generale. Se si applica nella vostra situazione dipende dai dettagli del contratto, dall’addendum e dalle circostanze circostanti.

Qual è la differenza tra un addendum e un bollettino?

Heather Salisbury CSI, AIA, LEED AP, è d’accordo, aggiungendo: “Nei miei 25 anni di pratica un addendum è una modifica prima dell’aggiudicazione del contratto e un bollettino è dopo l’aggiudicazione. Hanno lo stesso aspetto per quanto riguarda il modo in cui l’elenco delle modifiche viene mostrato”.

Qual è la differenza tra un addendum e una controfferta?

C’è spesso confusione tra gli acquirenti e i venditori su cosa sia una proposta di emendamento a un accordo di acquisto e cosa sia una controfferta. … Non ci può essere una controfferta ad un accordo di acquisto esistente e vincolante. Invece, l’addendum è semplicemente un invito dell’acquirente a modificare il contratto di acquisto.

Cosa succede se il venditore non accetta l’addendum?

Se il venditore non vuole firmare l’addendum, allora i termini del contratto rimangono come sono ora. Ci dovrebbe essere un paragrafo di finanziamento che specifichi non solo la data di scadenza dell’impegno, ma cosa succede se la data non viene rispettata.

Un addendum a un contratto deve essere firmato?

In generale, a meno che i termini del contratto non specifichino diversamente, un addendum valido richiede la firma di tutte le parti che hanno firmato il contratto originale. Questo fornisce la prova che tutte le parti erano d’accordo con l’addendum, anche se, affinché l’accordo sia esecutivo, tutte le parti devono anche capire cosa stanno firmando.

Un addendum è vincolante?

Gli addendum sono di solito elementi che sono stati lasciati fuori quando il contratto è stato redatto. … Un addendum può essere creato da persone diverse da quelle che hanno firmato il contratto originale. Gli emendamenti sono considerati parte di un contratto fino alla successiva negoziazione, mentre un addendum è una parte legale e vincolante del contratto.

Un addendum sostituisce un contratto?

Di solito un addendum sostituisce quella parte del contratto originale che l’addendum affronta specificamente. Questa è una regola generale. Se si applica nella vostra situazione dipende dai dettagli del contratto, dall’addendum e dalle circostanze circostanti.

Un venditore può rinunciare a un’offerta accettata?

La risposta breve è sì. Un venditore di case può tirarsi indietro da un’offerta accettata su una casa per diversi motivi, ma fortunatamente, è molto raro.

Qual è la differenza tra un addendum e una revisione?

Entrambi sono usati per emettere modifiche ai documenti di costruzione, compresi i piani e le specifiche; … Un addendum è usato per emettere revisioni ai documenti di costruzione DOPO che i documenti di offerta sono inviati al contratto, ma PRIMA che le offerte siano consegnate dagli appaltatori.

Cos’è un’architettura di addendum?

Addendum (Addenda) Informazioni scritte che aggiungono, chiariscono o modificano i documenti d’offerta. Un addendum è generalmente rilasciato dal proprietario all’appaltatore durante il processo di offerta e come tale, gli addenda sono destinati a diventare parte dei documenti contrattuali quando il contratto di costruzione viene eseguito.

Articolo precedente

Il colostro è meglio del latte materno?

Articolo successivo

Quanto di più si può prendere in prestito con un garante?

You might be interested in …