21 Novembre 2021
Expand search form

Devo lasciar fiorire il mio rosmarino?

Impara come piantare, curare, raccogliere e conservare il rosmarino, nella nostra dettagliata Guida alla coltivazione.

Pubblicato: Martedì, 7 aprile, 2020 alle 10:37

Non piantare in gennaio

Non piantare in febbraio

Piantare in marzo

Piantare in aprile

Non piantare in maggio

Non piantare in giugno

Non piantare in luglio

Non piantare in agosto

Piantare in settembre

Piantare in ottobre

Non piantare in novembre

Non piantare in dicembre

La pianta non fiorisce in gennaio

La pianta non fiorisce in febbraio

La pianta fiorisce in marzo

La pianta fiorisce in aprile

La pianta fiorisce in maggio

La pianta non fiorisce in giugno

La pianta non fiorisce in luglio

La pianta non fiorisce in agosto

La pianta non fiorisce in settembre

La pianta non fiorisce in ottobre

La pianta non fiorisce in novembre

La pianta non fiorisce in dicembre

Fare il raccolto in gennaio

Fare il raccolto in febbraio

Fare il raccolto in marzo

Fare il raccolto in aprile

Fare il raccolto in maggio

Fare il Raccolto in Giugno

Raccogliere in luglio

Fare il Raccolto in Agosto

Fare il Raccolto in Settembre

Fare il Raccolto in Ottobre

Fare il Raccolto in Novembre

Fare il Raccolto in Dicembre

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Blogger
  • Invia ad un amico

Rendimento medio

Raccogli le foglie secondo necessità

Il rosmarino è un’erba versatile, che offre interesse sempreverde tutto l’anno, foglie fragranti da usare in cucina e fiori ricchi di nettare per le api in primavera. Coltiva il rosmarino lungo un sentiero, così ogni volta che ci passi accanto, le foglie rilasciano i loro oli aromatici.

Originario del Mediterraneo, il rosmarino prospera in un luogo soleggiato e riparato in un terreno ben drenato. Può avere difficoltà in terreni argillosi e pesanti, soprattutto in inverno, quando il terreno tende ad essere più umido. Potete coltivare il rosmarino in vaso, ma tenete presente che questa erba perenne può diventare piuttosto grande e dovrà essere rinvasata in terriccio fresco ogni due anni.

Come coltivare il rosmarino in casa

Coltiva il rosmarino in un terreno ben drenato in pieno sole. Le piante giovani possono soffrire se le loro radici si trovano in un terreno umido in inverno, quindi è una buona idea coltivare il rosmarino in un contenitore per un paio d’anni prima di piantarlo in giardino. Tagliare ogni anno per evitare che la pianta diventi legnosa, e pacciamare in autunno con terriccio di foglie, compost ben marcio o letame.

Per saperne di più sulla coltivazione del rosmarino:

Come piantare il rosmarino

Come coltivare il rosmarino - piantare il rosmarino

Pianta il rosmarino in primavera o in autunno. Anche se il rosmarino resiste al gelo, la combinazione di freddo e ristagno d’acqua può uccidere le piante immature. Con questo in mente, scegliete un terreno ben drenato in un luogo soleggiato e riparato. Se hai un terreno argilloso e freddo, scava con molta corteccia, grana o terriccio per migliorare il drenaggio. In alternativa, coltiva il rosmarino in vaso.

Guarda Monty Don mentre pianta il rosmarino e altre erbe in un giardino di erbe:

Cura delle piante di rosmarino

Come coltivare il rosmarino - piantare il rosmarino in un vaso

Il rosmarino richiede poca manutenzione durante l’anno, eccetto il taglio dopo la fioritura per evitare che le piante diventino rigogliose e legnose. Conservate le cime per propagare nuove piante o essiccarle per cucinare.

Il rosmarino sta bene in contenitori in un compost a base di terra e senza torba. Aggiungi dei cocci sul fondo dei vasi per favorire il drenaggio. Mantenete le piante di rosmarino ben annaffiate durante i periodi di siccità e nutrite con un fertilizzante generico durante la stagione di crescita. Negli inverni freddi, mettete le piante al coperto per proteggerle.

Guarda come Monty Don dimostra come propagare il rosmarino da talee di legno dolce:

Raccolta del rosmarino

Come coltivare il rosmarino - raccolta del rosmarino

Raccogliete il rosmarino staccando delicatamente i rametti dal gambo principale. Puoi anche usare delle cesoie per rimuovere grossi rami di rosmarino, per arrostirli.

Conservare il rosmarino

Poiché il rosmarino è un sempreverde, è disponibile fresco tutto l’anno. Si asciuga bene (su una teglia nell’armadio di ventilazione) ma non si congela.

Preparazione e usi del rosmarino

Come coltivare il rosmarino - tè al rosmarino

Mettete qualche rametto di rosmarino con le vostre patate arrosto e la carne, va particolarmente bene con l’agnello, o in casseruole, salse di pomodoro, pesce al forno o piatti di uova. A meno che tu non stia usando le foglie di rosmarino per insaporire il sugo o per ravvivare un arrosto, togli le foglie dai gambi legnosi non commestibili.

Aggiungilo agli aceti o agli oli per un sapore extra. Fai attenzione quando usi il rosmarino fresco in cucina, è un’erba pungente che sovrasta i sapori delicati.

Coltivare il rosmarino: la soluzione dei problemi

Come coltivare il rosmarino - rosmarino scarabeo

Originario dell’Europa meridionale, lo scarabeo del rosmarino una volta era considerato una grave minaccia per il rosmarino, ma di solito non causa troppi danni. Questi piccoli coleotteri verde metallico e a strisce viola possono essere trovati sulla parte inferiore delle foglie dall’inizio dell’autunno alla primavera.

Se lasciato crescere con le gambe, il rosmarino può diventare improduttivo e antiestetico. Guarda Monty Don sostituire le sue piante di rosmarino con le gambe in questo video clip da Gardeners’ World:

Piantare una siepe di rosmarino

Una delle migliori varietà di rosmarino per una siepe è ‘Miss Jessopp’s Upright’. Distanziare le piante di circa 45 cm. Per promuovere la crescita cespugliosa, tagliare dopo la fioritura all’inizio dell’estate. Cerca di mantenere la siepe alta circa 60 cm.

Guanti da giardinaggio. Foto: Getty Images.

Varietà di rosmarino da coltivare

35720

  • ‘Benenden Blue’ – fiori blu scuro e aghi sottili
  • ‘Lady in White’ – il suo portamento eretto lo rende utile come siepe
  • ‘Majorca Pink’ – piccoli fiori rosa chiaro e portamento eretto
  • ‘McConnell’s Blue’ – fiori blu, cresce bene in vaso
  • ‘Miss Jessopp’s Upright’ – fiori blu e steli eretti – fiori blu chiaro, steli arcuati e prostrati – molto aromatica con fiori blu medio
  • ‘Sudbury Blue’ – fogliame molto profumato e fiori blu
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Blogger
  • Invia ad un amico
  • Trasmissione 2011
  • Broadcast 2014
  • Arbusto sempreverde
  • Frutta e verdura
  • Crescere le guide
  • Programma GW TV
  • Monty Don
  • Rosmarino
  • Video
  • Allotment
  • Giardino delle erbe
  • Orto
  • Giardino grande
  • Giardino medio
  • Giardino piccolo
  • Giardino soleggiato
  • Appezzamento vegetale

2048 x 1365 MARCHIO 1

Offerta di abbonamento

Paga solo £24.50 ogni 6 numeri e ricevi l’Almanacco del Mondo dei Giardinieri

Soffiatore di foglie

Piano per l’autunno con questo Handy EV3000 Leaf Blower & Vacuum per soli £49

Potresti essere interessato anche agli argomenti

Va bene lasciare che il rosmarino fiorisca?

Il rosmarino fiorisce grazie all’abbondanza di sole che riceve durante la tarda primavera e l’inizio dell’estate. Il terzo fattore per la fioritura del rosmarino è un terreno ben drenante…. A cosa assomigliano i fiori del rosmarino? SpecieColore dei fioriColore delle foglieMajorca RosaFiori rosaFoglie morbide verdiBlu toscanoFiori bluFoglie verdi2 altre righe

Perché il mio rosmarino fiorisce?

Il rosmarino può fiorire in diversi momenti della stagione di crescita, specialmente quando si trova in un clima caldo e secco con molto sole e può anche fiorire durante gli inverni miti. L’inizio della primavera è il momento migliore per potare se volete che il rosmarino fiorisca.

Devo potare il mio rosmarino?

Per ottenere il massimo dal vostro rosmarino, sia come pianta da giardino che come erba da cucina, dovete incoraggiare una crescita piena e ramificata. Iniziate a formare la pianta quando è giovane, alta circa 4 pollici, pizzicando o tagliando le cime di ogni stelo con le forbici.

Come faccio a rendere il mio rosmarino più cespuglioso?

“Per creare una pianta di rosmarino più cespugliosa”, dice Fedele, “basta tagliare da uno a due pollici dei rami lungo la parte esterna della pianta. Questo costringerà il ramo a dividersi e riempirà la pianta”.

Come raccogliere il rosmarino in modo che continui a crescere?

Non tagliare mai più di 1/3 della pianta in qualsiasi momento per assicurarti che la tua pianta di rosmarino rimanga felice e sana. Usa forbici affilate e sterili o cesoie da giardino per tagliare la parte superiore del fusto, lasciando il resto della lunghezza del fusto per incoraggiarlo a ricrescere velocemente e in salute.

Cosa dovrei piantare accanto al rosmarino?

Rosmarino – Il rosmarino è un buon compagno per fagioli, Brassica e carote. Il rosmarino respinge le tarme del cavolo, i coleotteri messicani dei fagioli e le mosche della ruggine delle carote.

Posso mangiare il rosmarino nel mio giardino?

Poiché il rosmarino comune è commestibile, tutte le varietà sono commestibili, ma variano leggermente nel sapore e nelle loro abitudini di crescita. Le piante di rosmarino crescono come piante perenni nelle zone di resistenza del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti dall’8 al 10.

Quando devo raccogliere il rosmarino?

Raccolta del rosmarino La maggior parte delle erbe sono migliori appena prima della fioritura, quando gli oli sono al loro massimo. Taglia gli steli al mattino subito dopo che la rugiada si asciuga e prima che il calore del giorno sia al massimo. Usa le potatrici quando raccogli il rosmarino da piante mature con steli legnosi. Lavate i gambi prima di iniziare l’essiccazione del rosmarino.

Come evitare che il rosmarino diventi legnoso?

Una potatura annuale non fermerà la parte legnosa che si estende sulla pianta, ma la rallenterà notevolmente. Non ci sono regole di potatura complicate con il rosmarino, basta tagliare indietro il terzo superiore della pianta (mai nel vecchio legno non produttivo) con un paio di cesoie o potatori. Poi, in generale, tagliate la pianta per darle forma.

Quando devo raccogliere il rosmarino?

Se hai intenzione di coltivare il rosmarino per l’essiccazione, è meglio aspettare fino a poco prima che la pianta inizi a fiorire. A questo punto, le foglie sono cariche di olio. Raccogliendo le foglie non appena i fiori iniziano a comparire, si otterrà il miglior sapore e le foglie più aromatiche.

Cosa non si può piantare accanto al rosmarino?

Si sconsiglia di piantare carote, patate e zucche vicino al rosmarino, perché sono cattivi compagni. Un visitatore di Our Herb Garden ci ha messo in guardia sul piantare la menta vicino al rosmarino. Apparentemente, le radici della menta hanno invaso quelle del rosmarino e hanno ucciso una pianta ben stabilita.

Il rosmarino e la lavanda crescono bene insieme?

Il rosmarino e la lavanda sono un’altra coppia classica. … Questa erba cresce meglio nelle zone da 9 a 11 e ha bisogno di tanto sole e acqua quanto la lavanda. Entrambe possono essere piantate insieme come una coppia di piante di compagnia per beneficiare il resto del vostro giardino. Il rosmarino e la lavanda attirano una varietà di impollinatori e scoraggiano conigli e cervi.

Quali sono i benefici del consumo di rosmarino?

Il rosmarino è una ricca fonte di antiossidanti e composti antinfiammatori, che si pensa aiutino a rafforzare il sistema immunitario e a migliorare la circolazione del sangue. Il rosmarino è considerato uno stimolante cognitivo e può aiutare a migliorare le prestazioni e la qualità della memoria. È anche noto per aumentare la vigilanza, l’intelligenza e la concentrazione.

Il rosmarino è velenoso?

Il rosmarino è generalmente considerato sicuro se assunto nelle dosi raccomandate. Tuttavia, ci sono state occasionali segnalazioni di reazioni allergiche. … L’olio di rosmarino può essere tossico se ingerito e non dovrebbe mai essere assunto per via orale.

Con cosa piace coltivare il rosmarino?

Il rosmarino può essere coltivato come annuale (completa il suo ciclo vitale in 1 anno) o perenne (completa il suo ciclo vitale in 3 o più anni). Nei giardini d’erbe, è spesso piantato insieme a timo, origano, salvia e lavanda. Quando piantate, scegliete una varietà che sia adatta al clima, al terreno e all’uso desiderato.

Articolo precedente

Quanto tempo ci vuole perché la banda guarisca?

Articolo successivo

Come imparano i teorici?

You might be interested in …