17 Novembre 2021
Expand search form

Di dov’era Jacques Cartier?

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l’articolo.

Jacques Cartier

Il marinaio francese Jacques Cartier fu il primo europeo a navigare il fiume San Lorenzo, e le sue esplorazioni del fiume e della costa atlantica del Canada, in tre spedizioni dal 1534 al 1542, gettarono le basi per le successive rivendicazioni francesi sul Nord America. A Cartier si attribuisce anche il nome del Canada.

Cartier fu incaricato (inizialmente nel 1534) dal re Francesco I di Francia di guidare una spedizione verso ovest, attraverso l’Oceano Atlantico, per esplorare le zone settentrionali del Nord America alla ricerca di oro, spezie e un passaggio per l’Asia. Nel 1541 fu incaricato di aiutare a stabilire una colonia in Nord America.

Anche se Jacques Cartier aiutò la Francia a rivendicare il Nord America risalendo il fiume San Lorenzo, non andò oltre le rapide di Lachine (vicino a Montreal). Non riuscì ad aiutare Lord Roberval a stabilire una colonia nella Nuova Francia e tornò in Francia portando pirite e quarzo che pensava fossero rispettivamente oro e diamanti.

Poco si sa della vita personale di Jacques Cartier. Nacque (1491) a Saint-Malo sulla costa bretone in Francia, salpò da lì per la sua prima spedizione in Nord America, e tornò al porto per vivere la sua vita dopo il suo ultimo viaggio, morendo nel 1557. È sepolto nella cattedrale di San Vincenzo a Saint-Malo.

Le domande migliori: Jacques Cartier

Jacques Cartier(nato nel 1491 a Saint-Malo, Bretagna, Francia – morto il 1º settembre 1557, vicino a Saint-Malo), marinaio francese le cui esplorazioni della costa canadese e del fiume San Lorenzo (1534, 1535, 1541-42) gettarono le basi per le successive rivendicazioni francesi sul Nord America (vedi Nuova Francia). A Cartier si attribuisce anche il nome del Canada, anche se egli usò il nome derivato dagli Huron-Irochesi kanatache significa villaggio o insediamento, per riferirsi solo all’area intorno a quella che oggi è la città di Quebec.

Cartier sembra aver viaggiato nelle Americhe, in particolare in Brasile, prima dei suoi tre grandi viaggi in Nord America. Quando nel 1534 il re Francesco I di Francia decise di inviare una spedizione per esplorare le terre del nord nella speranza di scoprire oro, spezie e un passaggio per l’Asia, Cartier ricevette l’incarico. Salpò da Saint-Malo il 20 aprile 1534 con due navi e 61 uomini. Raggiungendo il Nord America poche settimane dopo, Cartier viaggiò lungo la costa occidentale di Terranova, scoprì l’isola Prince Edward ed esplorò il Golfo di San Lorenzo fino all’isola Anticosti. Dopo aver catturato due indiani nella penisola di Gaspé, tornò in Francia.

Jacques Cartier

Il suo rapporto stuzzicò la curiosità di Francesco I a sufficienza da fargli rimandare Cartier l’anno seguente, con tre navi e 110 uomini, per esplorare ulteriormente. Guidato dai due indiani che aveva riportato, risalì il San Lorenzo fino a Quebec e stabilì una base vicino a un villaggio irochese. In settembre procedette con un piccolo gruppo fino all’isola di Montreal, dove la navigazione era bloccata dalle rapide. Fu accolto calorosamente dagli irochesi residenti, ma trascorse solo poche ore tra loro prima di tornare a svernare alla sua base. Aveva comunque appreso dagli indiani che due fiumi portavano più a ovest verso terre dove abbondavano oro, argento, rame e spezie.

Esplorazione europea: i primi viaggi

Jacques Cartier racconta la storia della sua scoperta a Francesco I a Fontainebleau

La severità dell’inverno fu uno shock terribile; nessun europeo dai tempi dei vichinghi aveva svernato così a nord nel continente americano, e ci si aspettava un inverno mite perché Quebec si trovava a una latitudine più bassa di Parigi. Lo scorbuto si prese 25 degli uomini di Cartier. A peggiorare le cose, gli esploratori si guadagnarono l’inimicizia degli Irochesi. Così, in maggio, non appena il fiume fu libero dal ghiaccio, catturarono a tradimento alcuni capi irochesi e salparono per la Francia. Cartier fu in grado di riferire solo che grandi ricchezze si trovavano più all’interno e che un grande fiume, che si diceva fosse lungo 800 leghe (circa 2.000 miglia [3.200 km]), forse portava in Asia.

La guerra in Europa impedì a Francesco I di inviare un’altra spedizione fino al 1541. Questa volta, per assicurare il titolo francese contro le rivendicazioni della Spagna, incaricò un nobile, Jean-François de La Rocque de Roberval, di stabilire una colonia nelle terre scoperte da Cartier, che fu nominato subalterno di Roberval. Cartier salpò per primo, arrivando a Quebec il 23 agosto; Roberval fu rimandato all’anno successivo. Cartier visitò nuovamente Montreal, ma come prima rimase solo poche ore e non riuscì a percorrere nemmeno le poche miglia necessarie per andare oltre le rapide. Le mappe successive, basate sulle conoscenze da lui fornite, non indicano che aveva raggiunto una grande isola alla confluenza dei fiumi Ottawa e San Lorenzo.

Percorsi di esplorazione coloniale in Canada

L’inverno nella sua nuova base sopra Quebec si dimostrò altrettanto duro di quello precedente. Cartier sembra essere stato incapace di mantenere la disciplina tra i suoi uomini, e le loro azioni suscitarono nuovamente l’ostilità degli indiani locali. Ma quelli che si pensava fossero oro e diamanti furono trovati in abbondanza. In primavera, senza aspettare l’arrivo di Roberval con il corpo principale dei coloni, Cartier abbandonò la base e salpò per la Francia. Sulla rotta si fermò a Terranova, dove incontrò Roberval, che gli ordinò di tornare a Quebec. Cartier, tuttavia, scappò durante la notte e continuò a tornare in Francia. Lì, i suoi campioni di minerali furono trovati senza valore. Roberval non ebbe un successo migliore. Dopo un inverno abbandonò il progetto di fondare una colonia e tornò in Francia. La delusione per questi magri risultati fu molto grande. Per più di mezzo secolo la Francia non mostrò più interesse per queste nuove terre.

Cartier non ricevette nuove commissioni dalla corona. A quanto pare trascorse gli anni che gli restavano occupandosi dei suoi affari nella sua tenuta vicino a Saint-Malo. La sua fama si basa sull’esplorazione del fiume San Lorenzo fino al culmine della navigazione. Tuttavia il suo fallimento nel procedere oltre (quando sarebbe stato facile farlo), i suoi infidi rapporti con gli Irochesi e il fatto di aver piantato in asso Roberval tolgono un po’ della sua statura.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Da dove salpò Jacques Cartier?

Francia
Nato nel 1491 nel villaggio costiero di Saint-Malo, in Francia, Jacques Cartier era un navigatore esperto che conosceva le rotte seguite dai pescatori bretoni verso il Nuovo Mondo. Al comando della spedizione del re del 1534, Cartier partì dalla Francia il 20 aprile 1534 con due navi e sessantuno uomini.

Qual era la città natale di Jacques Cartier?

Jacques Cartier, (nato nel 1491, Saint-Malo, Bretagna, Francia – morto il 1º settembre 1557, vicino a Saint-Malo), marinaio francese le cui esplorazioni della costa canadese e del fiume San Lorenzo (1534, 1535, 1541-42) gettarono le basi per le successive rivendicazioni francesi sul Nord America (vedi Nuova Francia).

Quando e dove è nato Jacques Cartier?

23 dicembre 1491, Saint-Malo, Francia
Jacques Cartier/nato

In quale paese sbarcò Jacques Cartier?

Canada
Il navigatore francese Jacques Cartier fu inviato dal re Francesco I nel Nuovo Mondo in cerca di ricchezze e di una nuova rotta verso l’Asia nel 1534. La sua esplorazione del fiume San Lorenzo permise alla Francia di rivendicare le terre che sarebbero diventate il Canada. Morì a Saint-Malo nel 1557.

Chi ha dato il nome al Canada?

Secondo il sito web del governo del Canada, il nome “Canada” deriva probabilmente dalla parola Huron-Iroquois “kanata”, che significa “villaggio” o “insediamento”. Nel 1535, due giovani aborigeni raccontarono all’esploratore francese Jacques Cartier la strada per kanata; in realtà si riferivano al villaggio di Stadacona, il sito …

Chi ha fondato il Quebec?

Samuel de Champlain
Samuel de Champlain, esploratore francese e fondatore della città di Quebec, statua di Paul Chevré, 1898; a Quebec city.

Perché Jacques Cartier è un eroe?

Dopo il suo ritorno a casa, Jacques Cartier fu accolto come un eroe e fu premiato con ricchezze e posizioni. Alla fine del 1540, il re Francesco I voleva stabilire un insediamento francese permanente sulle rive del Golfo di San Lorenzo e trovare le favolose ricchezze in oro e diamanti che erano spesso menzionate dagli indiani nativi.

Chi c’è sulla banconota da 100 dollari canadese?

Robert Borden
Banconota da cento dollari canadese (Canada)Materiale usatoPolimeroDrittoDisegnoRobert BordenReverse7 altre righe

Qual è il nome completo del Canada?

Dominio del Canada
Dominion of Canada è il titolo formale del paese, anche se viene usato raramente. Fu applicato per la prima volta al Canada durante la Confederazione nel 1867.

Qual è un fatto interessante su Jacques Cartier?

Jacques Cartier fu la prima persona a documentare il nome “Canada” riferendosi alle coste lungo il fiume San Lorenzo, dopo che fu interpretato in modo errato. Derivava dalla parola Huron/Irochese per villaggio – ‘kanata’. Cartier usò la parola per riferirsi alla nuova terra che aveva scoperto.

Qual è la più antica città del Quebec?

L’esploratore Samuel de Champlain fondò un insediamento francese qui nel 1608, e adottò il nome algonchino. Quebec City è una delle più antiche città europee del Nord America….Quebec City.Quebec City Québec (francese)ProvinciaQuebecRegioneCapitale-NationaleComunità metropolitanaCommunauté métropolitaine de Québec43 altre righe

Qual è la città più antica del Canada?

St. John’s
John’s è la capitale e la più grande città della provincia canadese di Terranova e Labrador, situata sulla punta orientale della penisola di Avalon sull’isola di Terranova. È la città più antica del Canada.

Chi è il fondatore del Quebec?

Samuel de Champlain
Perché Samuel de Champlain è significativo? È stato la chiave dell’espansione francese nel Nuovo Mondo. Conosciuto come il “Padre della Nuova Francia”, Champlain fondò Quebec (1608), una delle più antiche città dell’attuale Canada, e consolidò le colonie francesi.

Perché il Canada non è l’America?

Il Canada fa parte degli Stati Uniti? La risposta al motivo per cui il Canada non fa parte degli Stati Uniti si trova nella storia: risale al Trattato di Parigi firmato il 3 settembre 1783 a Parigi tra il Regno di Gran Bretagna e gli Stati Uniti d’America che pose formalmente fine alla rivoluzione americana.

Come si chiama il Canada in francese?

Canada è tradotto in francese con… Tu habites au Canada, donc tu es Canadien.

Qual era il nome originale del Quebec?

La colonizzazione europea permanente della regione iniziò solo nel 1608, quando Samuel de Champlain stabilì un forte a Cape Diamond, il sito dell’attuale città di Quebec, allora chiamata Stadacona.

Articolo precedente

I vermi grub sono pericolosi?

Articolo successivo

Dovreste avere diversi tipi di carte di credito?

You might be interested in …