3 Dicembre 2021
Expand search form

Di quanta acqua ha bisogno un pothos dorato?

Come innaffiare le piante di Pothos?

Le piante di Pothos sono le preferite dai principianti per il loro fogliame lussureggiante e la loro natura indulgente. Ma hanno comunque bisogno di cure adeguate per prosperare, e una delle parti più importanti della cura delle piante è l’irrigazione. Quindi parliamo di quanto spesso annaffiare le piante di pothos e dei diversi fattori che possono influenzare il fabbisogno d’acqua della vostra pianta.

Quanto spesso annaffiare le piante di pothos

Una delle cose migliori delle piante di pothos è che non sono esigenti riguardo all’acqua. Non moriranno se si innaffia un po’ troppo o se ci si dimentica di innaffiare una o due volte. Nel peggiore dei casi, perderete un paio di foglie, ma la pianta si riprenderà rapidamente! Questo è uno dei motivi per cui queste piante sono così popolari.

Detto questo, il vostro pothos darà il meglio di sé se annaffiate correttamente.

Una buona regola è quella di lasciare che il terreno si asciughi per lo più tra un’annaffiatura e l’altra. Il terreno dovrebbe risultare asciutto quando vi si infila un dito. Se si usa un misuratore di umidità per determinare il livello di umidità del terreno, si cerca una lettura di 2-3 per indicare che il pothos è pronto per un drink.

Le piante di pothos tendono anche ad abbassarsi leggermente quando hanno sete, il che è un ottimo promemoria se a volte vi dimenticate di annaffiare!

Quindi, di nuovo, quanto spesso dovreste innaffiare le piante di pothos? Dovreste innaffiare secondo un programma o controllare il terreno ogni giorno

Da queste parti, vi incoraggiamo sempre a prendere spunto dalle vostre piante invece di essere sposati con un programma d’irrigazione, perché molti fattori diversi possono influenzare il bisogno d’acqua delle vostre piante! (E non solo le piante di pothos, ma tutte le vostre piante d’appartamento).

Qui ci sono solo alcuni fattori che influenzano l’efficienza con cui le vostre piante usano l’acqua:

Cambiamenti stagionali. La maggior parte delle piante ha bisogno di meno acqua in inverno che in estate, quando fa più caldo e la maggior parte delle piante cresce attivamente.

Quanta luce stanno ricevendo. La maggior parte delle piante, incluso il pothos, usa l’acqua in modo più efficiente alla luce del sole.

Temperatura e umidità. Scoprirete che le vostre piante di pothos richiedono più acqua con temperature più calde e condizioni più secche che con temperature più fresche o alta umidità.

A seconda di questi fattori, le vostre piante di pothos avranno probabilmente bisogno di essere annaffiate ogni 1-2 settimane. Non si arrabbieranno se annaffiate un po’ più o meno spesso, ma daranno il meglio di sé se terrete d’occhio il terreno e le foglie per sapere quando sono pronte per altra acqua.

Come annaffiare le piante di Pothos

Quando decidete di annaffiare le vostre piante di pothos, aggiungete lentamente l’acqua al terreno fino a quando non inizia a scolare dal fondo del vaso.

Questo ci porta a un’altra parte importante: il drenaggio.

E’ importante invasare la tua pianta di pothos in un terreno leggero e a rapido drenaggio (raccomandiamo il mix per cactus) e un vaso con drenaggio per evitare acqua stagnante, che può causare il marciume delle radici. Questa condizione può causare la morte delle vostre foglie di pothos e alla fine uccidere la pianta!

Dopo aver innaffiato, svuota immediatamente il vassoio di drenaggio in modo che il tuo pothos non sia seduto nell’acqua.

Per riassumere, prevedete di annaffiare ogni 1-2 settimane, a seconda della stagione e della temperatura. Controllate il terreno per assicurarvi che sia asciutto prima di annaffiare, poi annaffiate finché non inizia a scolare.

Il vostro pothos avrà un aspetto fantastico, crescerà rapidamente, e probabilmente diventerà la stella della vostra collezione di piante d’appartamento!

Se volete VERAMENTE che le vostre piante di pothos siano bellissime, potreste anche aggiungere un po’ di Indoor Plant Food all’acqua per fornire alla vostra pianta le sostanze nutritive per far crescere tante belle foglie e una struttura radicale sana.

La parte migliore è che non dovrete nemmeno ricordare un programma di fertilizzazione! Basta seguire le indicazioni sulla bottiglia ogni volta che si annaffia. Io uso Indoor Plant Food ogni settimana quando innaffio tutte le mie piante, e loro lo adorano!

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Quanta acqua devo dare al mio pothos?

Come regola generale, dovresti annaffiare il pothos una volta alla settimana nei mesi più caldi e una volta ogni due settimane nei mesi più freddi. Mantieni il terreno umido, ma fai attenzione a non innaffiare troppo – i pothos danno il meglio quando il loro terreno è lasciato asciugare tra un’innaffiatura e l’altra.

Come faccio a sapere quando il mio pothos ha bisogno di acqua?

Una buona indicazione del fatto che la tua pianta ha bisogno di acqua è quando il fogliame comincia ad appassire. È meglio innaffiare appena inizia ad appassire (non dopo che è crollato), e assicurati sempre di sentire il terreno oltre a monitorare visivamente la pianta.

Di quanto sole ha bisogno un pothos dorato?

I Pothos dorati da interno richiedono una luce brillante e filtrata per la maggior parte dell’anno. Le variegature gialle della pianta diventano più pronunciate quando sono esposte a una maggiore quantità di luce. Le piante da esterno possono tollerare il pieno sole o l’ombra parziale, come quando vengono coltivate tra gli alberi, contro un muro o sopra un pergolato.

Si deve nebulizzare il pothos dorato?

No, non dovreste nebulizzare il vostro pothos. Non lo richiede. … Il Group Mist dice che le piante d’appartamento provenienti da climi esotici amano la nebbia perché sono amanti dell’umidità; il Team Don’t Mist sostiene che la nebulizzazione non aumenta realmente l’umidità, e può effettivamente causare altri problemi come la diffusione di parassiti e microrganismi.

Quanto spesso si dovrebbe nebulizzare il pothos dorato?

Le piante di pothos dovrebbero essere innaffiate in media ogni 7-14 giorni, ma è molto meglio sentire l’umidità del suolo e usarla come indicatore piuttosto che seguire un programma prestabilito. Quando il primo centimetro o due pollici di terreno sembra asciutto al tatto, dovresti annaffiare la tua pianta di pothos.

Devo annaffiare la mia edera inglese?

L’edera preferisce condizioni umide, che possono essere garantite nebulizzando la pianta ogni giorno e mettendo l’edera inglese su un vassoio di umidità. Anche raggruppare le piante di edera aiuta a elevare l’umidità, poiché le piante si traspirano e si umidificano a vicenda. Mantenere le piante di edera inglese umide ma non fradice.

Devo tagliare il pothos dalle foglie gialle?

Il pothos con foglie ingiallite può indicare un marciume radicale. … Tagliare le foglie ingiallite, disinfettando le lame dopo ogni taglio. Se più di un terzo delle foglie di pothos ingialliscono, tagliare nel tempo piuttosto che rimuovere tanto fogliame in una sola volta. Se la malattia si è diffusa alle radici, potresti non essere in grado di salvare la pianta.

Ai pothos piacciono i fondi di caffè?

I fondi di caffè sono buoni per il pothos se applicati con attenzione. I fondi di caffè possono dare un aiuto eccezionale alla crescita e alla protezione della tua pianta di pothos grazie alla loro alta quantità di azoto.

Posso tenere il mio pothos in acqua per sempre?

Il Pothos può vivere in acqua per sempre, a patto di fornirgli la giusta cura e manutenzione. Bisogna cambiare l’acqua ogni due settimane e fornire le giuste sostanze nutritive usando un fertilizzante liquido. È necessario pulire il contenitore ogni poche settimane, specialmente se vi crescono delle alghe.

Cosa fare se si innaffia troppo un pothos?

Ci sono 3 modi per salvare un Pothos innaffiato troppo. Per prima cosa, rimuovi l’acqua in eccesso e aspetta che il terreno si asciughi. Puoi anche rimuovere quanto più terreno possibile senza rovinare la zolla e rinvasare. Ma, se la pianta ha un marciume radicale, tagliate la vite a pezzi e metteteli in acqua o nel terreno per formare nuove piante.

È meglio nebulizzare o annaffiare le piante?

“Alcune piante prosperano nell’umidità”, spiega Hank Jenkins del Plant Provocateur a Silver Lake. “Se non date loro umidità, le loro foglie si seccheranno. Se volete nuovo fogliame e crescita, dovete nebulizzarle”.

Come si fa a mantenere viva l’edera in casa?

Le acciughe beneficiano di una buona circolazione dell’aria e non dovrebbero essere affollate. Le edere stanno bene a temperature ambiente da fresche a moderate di 50-70 °F durante il giorno e circa 5-10 °F più basse di notte. Una buona e ricca miscela commerciale per piante d’appartamento andrà bene per l’edera. Dovrebbero essere piantate in un contenitore con un buon drenaggio.

Come ringiovanire l’edera inglese?

Come ringiovanire e rinfoltire una pianta di edera | Donna Joshi – YouTube | Tempo – 1:36 [Inglese]

Come mi sbarazzo delle foglie gialle sul mio pothos?

Non nebulizzare la pianta perché i funghi del marciume radicale prosperano in condizioni di umidità. Disinfetta le forbici con una miscela di 1 parte di candeggina e 9 parti di acqua. Tagliare le foglie ingiallite, disinfettando le lame dopo ogni taglio. Se più di un terzo delle foglie di pothos ingialliscono, tagliare nel tempo piuttosto che rimuovere tanto fogliame in una volta sola.

Perché il pothos ingiallisce?

La causa più comune dell’ingiallimento delle foglie tra le piante di Pothos è l’umidità impropria del suolo, in particolare l’irrigazione eccessiva. Innaffia il tuo Pothos solo quando la parte superiore del 25% del terreno nel vaso è asciutto. … Il vostro Pothos non risponderà bene ai “piedi bagnati”, che faranno marcire le radici e porteranno alla morte finale della pianta.

Articolo precedente

Qual è il ratto più grande del mondo?

Articolo successivo

Come si affronta una perdita ambigua?

You might be interested in …