21 Dicembre 2021
Expand search form

Dove si trova la perdita straordinaria nel conto economico?

Voci straordinarie contro voci non ricorrenti: Una panoramica

Per fare carriera come analista finanziario, devi diventare molto abile nell’usare le informazioni del passato per fare previsioni ragionevolmente accurate sul futuro. Quando si tratta di analizzare un’azienda, gli analisti di successo passano molto tempo a cercare di differenziare le voci contabili che probabilmente si ripeteranno in futuro da quelle che molto probabilmente non lo faranno.

Una parte fondamentale di questa analisi è capire le voci che si qualificano come voci straordinarie o non ricorrenti. Un analista esperto separerà queste voci da quelle ricorrenti e avrà molte più possibilità di predire il futuro di un’azienda rispetto a uno che guarda semplicemente ai guadagni di fondo che le aziende devono riportare nei loro bilanci.

Punti chiave da prendere in considerazione

  • Le voci straordinarie sono guadagni o perdite nel bilancio di un’azienda che è improbabile che si ripetano.
  • Una voce non ricorrente si riferisce a una voce che è infrequente o insolita che appare nel bilancio di una società.
  • La differenza tra voci straordinarie e non ricorrenti è spesso soggettiva, e quindi le voci straordinarie sono spesso raggruppate sotto voci non ricorrenti.
  • Gli International Financial Reporting Standards (IFRS) non riconoscono le voci straordinarie, solo quelle non ricorrenti.
  • I principi contabili generalmente accettati (GAAP) fanno più di una distinzione tra i due, ma questo è diventato meno comune come i vantaggi fiscali delle voci straordinarie sono scomparsi.

Voci straordinarie

Le voci straordinarie sono guadagni o perdite nel bilancio di una società che sono infrequenti e insoliti.   Una voce è considerata straordinaria se non fa parte delle operazioni ordinarie e quotidiane di un’azienda e ha un impatto materiale sull’azienda. Un impatto materiale significa che ha un effetto significativo sulla redditività di un’azienda e dovrebbe, quindi, essere separato.  

Spiegazioni dettagliate di una voce straordinaria devono essere incluse nelle note al bilancio nelle relazioni annuali di una società o nei documenti finanziari con la Securities and Exchange Commission (SEC). Rappresenta una spesa una tantum che coinvolge un evento imprevedibile.

Gli International Financial Reporting Standards (IFRS) non riconoscono il concetto di voce straordinaria, il che ha portato la pratica di classificare le voci straordinarie come separate dalle voci non ricorrenti a diventare obsoleta.

Le voci straordinarie comuni includono danni da disastri naturali, come terremoti e uragani, danni causati da incendi, guadagni o perdite dal rimborso anticipato del debito e cancellazioni di attività immateriali.

Voci non ricorrenti

Una voce non ricorrente si riferisce a una voce che appare sul bilancio di una società che è improbabile che si ripeta ed è considerata infrequente o insolita.

Ci sono molti esempi di voci non ricorrenti. Questi possono includere oneri di contenzioso, oneri relativi al licenziamento dei lavoratori, oneri di ristrutturazione per riallineare un business o un’unità operativa (comprese le fusioni), guadagni o perdite dalla vendita di beni, cancellazioni o svalutazioni relative alle operazioni aziendali, e perdite relative alla chiusura di un’unità aziendale.

Considerazioni speciali

I contabili passano molto tempo a determinare se una voce debba essere qualificata come straordinaria o non ricorrente. La dichiarazione n. 145 del Financial Accounting Standards Board (FASB) aiuta a stabilire gli oneri contabili che possono essere giustamente considerati straordinari.

È importante notare che l’International Financial Reporting Standards (IFRS) non riconosce il concetto di voce straordinaria.   I principi contabili generalmente accettati degli Stati Uniti (GAAP) fanno più di una distinzione, come nel caso della discussione sulla voce straordinaria di cui sopra, che riguardava le differenze insolite e infrequenti.   A questo proposito, un elemento non ricorrente potrebbe qualificarsi come un elemento insolito o infrequente, ma non entrambi.

Dal 2015, tuttavia, la differenza tra voci straordinarie e non ricorrenti non è necessaria per alcuni paesi per motivi fiscali. Le voci straordinarie hanno ricevuto un trattamento fiscale vantaggioso rispetto alle voci non straordinarie secondo i GAAP. Questi trattamenti fiscali sono scomparsi, per la maggior parte, rendendo inutile la distinzione tra voci straordinarie e voci non straordinarie, in particolare perché definire una voce straordinaria era in gran parte un esercizio soggettivo.

La maggior parte della letteratura finanziaria tende a raggruppare le voci una tantum e a concentrarsi sulla loro separazione da quelle che probabilmente si ripeteranno in futuro. In molti casi, questo va bene perché l’esercizio più importante nell’analisi dei bilanci di un’azienda è separare le voci ricorrenti da quelle non ricorrenti.

Tuttavia, ci sono delle differenze da notare. Per esempio, le voci non ricorrenti sono registrate sotto le spese operative nel conto economico netto. Al contrario, le voci straordinarie sono più comunemente elencate dopo la linea di fondo del reddito netto. Di solito sono anche fornite al netto delle tasse e devono essere spiegate nelle note al bilancio.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Cos’è una perdita straordinaria nel conto economico?

Una perdita straordinaria è una perdita risultante da una transazione commerciale che ha le seguenti caratteristiche: La transazione è considerata altamente insolita. La transazione si verifica solo raramente. La transazione non deriva da attività operative.

Dove vanno le voci straordinarie nel conto economico?

Per esempio, le voci non ricorrenti sono registrate sotto i costi operativi nel conto economico netto. Al contrario, le voci straordinarie sono più comunemente elencate dopo la linea di fondo del reddito netto. Di solito sono anche fornite al netto delle tasse e devono essere spiegate nelle note al bilancio.

Dove vengono riportati i guadagni e le perdite straordinari?

Un guadagno straordinario è riportato come una voce separata nel conto economico, al netto delle imposte, e dopo i risultati delle operazioni.

Dove vengono riportate le perdite straordinarie nel conto economico?

Gli utili o le perdite inusuali possono essere registrati nel conto economico come una componente separata del reddito da operazioni continue, o in alternativa, possono essere identificati nelle note a piè di pagina del bilancio o nella sezione di discussione e analisi del management (MD&A) della relazione annuale.

I guadagni e le perdite vanno nel conto economico?

I manager finanziari riportano un guadagno o una perdita nel conto economico, in modo simile a una voce di reddito o a una spesa operativa.

Dove si mostrano le voci del periodo precedente nel conto economico?

19. Le voci del periodo precedente sono normalmente incluse nella determinazione dell’utile o della perdita netta del periodo corrente. Un approccio alternativo è quello di mostrare tali voci nel conto economico dopo la determinazione dell’utile o della perdita corrente.

Gli utili e le perdite sono riportati nel conto economico?

I manager finanziari riportano un guadagno o una perdita nel conto economico, in modo simile a una voce di ricavo o a una spesa operativa.

Come si contabilizza il reddito straordinario?

Scrivete “guadagno straordinario” o “perdita straordinaria” nella colonna di descrizione del conto economico sotto la riga “reddito prima delle voci straordinarie”. Includere una descrizione della voce straordinaria e del suo beneficio o spesa fiscale.

Cos’è una spesa insolita nel conto economico?

Le voci insolite includono le operazioni cessate, le voci straordinarie e i cambiamenti nei principi contabili. Le operazioni cessate si riferiscono alla vendita o alla chiusura di un’unità operativa significativa. Per esempio, i costi associati alla chiusura delle operazioni di produzione all’estero contano come spese insolite.

Quali sono alcuni tipi comuni di guadagni e perdite insoliti e poco frequenti?

Esempi di voci insolite o infrequenti includono guadagni o perdite da una causa legale; perdite o rallentamento delle operazioni a causa di disastri naturali; costi di ristrutturazione; guadagni o perdite dalla vendita di beni; costi associati all’acquisizione di un altro business; perdite dal pensionamento anticipato del debito; e costi di chiusura degli impianti.

Come si mostrano le perdite in un conto economico?

Completando il vostro conto economico, mostrerete correttamente la perdita netta per le vostre registrazioni contabili.Sommate il valore di tutte le vendite della vostra azienda nell’ultimo periodo contabile. … Sottraete il costo dei beni che avete venduto dai vostri ricavi e registrate questo come vostro profitto lordo.Altri articoli…

Come si trattano le perdite in un bilancio?

La formula per calcolare la perdita netta è ricavi meno spese uguale a perdita netta o profitto netto.

Come si correggono gli errori del periodo precedente?

Dovreste contabilizzare un aggiustamento di un periodo precedente rideterminando il bilancio del periodo precedente. Questo viene fatto aggiustando i valori contabili di qualsiasi attività o passività impattata a partire dal primo periodo contabile presentato, con una compensazione al saldo iniziale degli utili non distribuiti in quello stesso periodo contabile.

Cosa viene trattato come un costo di periodo e viene trasferito al conto economico?

Come mostrato nel conto economico di cui sopra, gli stipendi e i benefici, l’affitto e le spese generali, il deprezzamento e l’ammortamento, e gli interessi sono tutti costi di periodo che vengono spesi nel periodo in cui vengono sostenuti. D’altra parte, i costi delle merci vendute relativi ai costi del prodotto sono spesi nel conto economico quando l’inventario è venduto.

Qual è il trattamento delle voci straordinarie nel rendiconto finanziario?

Trattamento di alcune voci straordinarie Le voci straordinarie sono di natura non ricorrente e quindi i flussi di cassa associati alle voci straordinarie dovrebbero essere classificati e indicati separatamente come derivanti da attività operative, di investimento o di finanziamento.

Articolo precedente

Cos’è lo Stern Grove Festival?

Articolo successivo

Perché Java usa così tanta memoria?

You might be interested in …