5 Dicembre 2021
Expand search form

La fistola colovescicale è pericolosa?

La fistola colovescicale è una condizione rara che si verifica quando c’è una connessione tra il colon e la vescica, permettendo alla materia fecale di entrare nella vescica.

Il trattamento generalmente comporta un intervento chirurgico. Il team di chirurghi colorettali di WakeMed ha esperienza nel trattamento di questa condizione rara e dolorosa.

Quali sono i sintomi e i fattori di rischio della fistola colovescicale?

La fistola colovescicale è solitamente causata da un’infezione cronica o dal cancro. Le condizioni che possono portare alla fistola colovescicale includono la diverticolite, il cancro al colon, il morbo di Crohn e il cancro che coinvolge gli organi vicini.

I sintomi di solito comportano cambiamenti nelle urine, tra cui:

  • Bolle nell’urina, che si verifica perché il gas dal colon si mescola con l’urina (sembra di passare gas nell’urina).
  • Urine marroncine o torbide
  • Sangue nelle urine
  • Urinazione dolorosa e bruciante
  • Infezione ricorrente del tratto urinario e, a volte, sepsi

Altri sintomi includono dolore addominale e diarrea.

Come viene diagnosticata la fistola colovescicale?

Per diagnosticare una fistola colovescicale, il medico eseguirà una tomografia computerizzata (TC). Per confermare la diagnosi, può essere eseguito un test chiamato cistografia, che comporta l’inserimento di un tubo sottile e flessibile con una telecamera nella vescica. Il medico può usare questo test per determinare se è presente una fistola.

Un clistere di bario è anche usato a volte per dare un’occhiata dettagliata al colon. In questo test, il medico inserisce il liquido di bario nel retto del paziente, e poi guarda il colon usando una telecamera a raggi X.

Come viene trattata la fistola colovescicale?

La chirurgia è tipicamente necessaria per un trattamento efficace. I metodi non chirurgici di trattamento come gli antibiotici e l’alimentazione per via endovenosa possono essere provati prima; tuttavia, questi spesso falliscono.

I nostri chirurghi colorettali possono usare metodi chirurgici robotici, laparoscopici o aperti per riparare o rimuovere la fistola colovescicale. In entrambi gli approcci, il paziente sarà messo sotto anestesia generale. Dopo che il chirurgo fa l’incisione, il colon e la vescica vengono separati e la parte malata del colon viene resecata. Il foro nella vescica viene chiuso.

Il chirurgo riparerà qualsiasi altro problema del colon o della vescica, e metterà un cerotto tra il colon e la vescica per evitare che si formino di nuovo delle fistole. Dopo l’intervento, molti pazienti sono in grado di tornare alle normali attività entro un paio di settimane.

Prendi un appuntamento

Se tu o qualcuno a cui tieni sta sperimentando sintomi preoccupanti, ti invitiamo a prendere un appuntamento con uno dei nostri gastroenterologi pediatrici, gastroenterologi adulti o chirurghi colorettali.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Come si ripara una fistola colovescicale?

La fistola enterovescicale è una malattia rara. Il trattamento standard della fistola colovescicale è la rimozione della fistola, la sutura della parete vescicale e la resezione colica con o senza colostomia temporanea. L’approccio abituale è aperto perché quello laparoscopico ha alti tassi di conversione e morbilità.

Quanto è rara la fistola colovescicale?

L’incidenza precisa delle fistole colovescicali (CVF) è sconosciuta. Si stima che le CVF rappresentino 1 su 3000 ricoveri ospedalieri chirurgici [4]. Nei pazienti con malattia diverticolare, dal 2 al 18 per cento è stato trovato per avere CVF [5-8]. Nei pazienti con malattia di Crohn, meno dell’1% ha sviluppato una CVF [9].

La fistola causa la morte?

La mortalità complessiva delle fistole è diminuita grazie alla migliore sostituzione di fluidi ed elettroliti e all’uso corretto della nutrizione parenterale. Tuttavia, i pazienti continuano a morire a causa delle fistole, e la causa della morte è quasi sempre l’infezione.

Qual è la causa più comune della fistola colovescicale?

La causa più comune della fistola colovescicale è la diverticolosi; tuttavia, può essere causata da malattie maligne, morbo di Crohn, radiazioni, ecc. Il meccanismo sottostante è l’estensione diretta di un diverticolo rotto o l’erosione secondaria di un ascesso diverticolare nella vescica [9, 10].

Si può fare la pipì?

Le connessioni vagina/organo urinario sono spesso chiamate fistole vaginali. Essenzialmente, una fistola è un buco nella vescica, nella vagina o in un altro organo che permette all’urina, alle feci o ad altro materiale di passare dove non dovrebbe. Il risultato può essere la fuoriuscita di feci e urina dalla vagina a causa di quella connessione anomala.

Quali sono i sintomi di una fistola colovescicale?

Fistola colovescicale Bolle nell’urina, che si verifica perché il gas del colon si mescola con l’urina (Si sente come se passasse del gas nell’urina.)Urina marroncina o torbida.Sangue nell’urina.Urinazione dolorosa e bruciante.Infezione ricorrente del tratto urinario e, a volte, sepsi.

La fistola è un intervento chirurgico importante?

Alcune fistole possono guarire con l’aiuto di antibiotici e altri farmaci, ma la maggior parte richiede un intervento chirurgico. Le opzioni principali per il trattamento chirurgico di una fistola anale sono la fistulotomia e la chirurgia del setone. La fistulotomia si riferisce a quando un chirurgo taglia una fistola per tutta la sua lunghezza in modo che guarisca in una cicatrice piatta.

La chirurgia della fistola è urgente?

I sintomi della fistola includono il dolore e lo scarico di pus, sangue o feci dalle aperture della pelle. Se una fistola si sviluppa in un ascesso, i sintomi possono includere dolore, gonfiore e febbre. Un ascesso richiede un intervento chirurgico di emergenza.

Cos’è la cacca fantasma?

Il dott. L’Islam ci dà tre definizioni della sfuggente cacca fantasma: 1) la voglia di cacca che finisce per essere solo gas, 2) una cacca così liscia che è andata giù per lo scarico prima che tu potessi vederla, e infine 3) una cacca visibile nel water, ma zero segni di cacca sulla tua carta igienica dopo averla pulita.

Cosa significano le cacche lunghe e magre?

Il restringimento delle feci può essere dovuto a una massa nel colon o nel retto che limita la dimensione delle feci che possono passare attraverso di esso. Le condizioni che causano diarrea possono anche causare feci sottili come una matita. Le feci sottili a matita persistenti, che possono essere solide o sciolte, sono uno dei sintomi dei polipi colorettali o del cancro.

Quali sono i sintomi della fistola colovescicale?

Fistola colovescicale Bolle nell’urina, che si verifica perché il gas dal colon si mescola con l’urina (ci si sente come se passasse del gas nell’urina.)Urina marroncina o torbida.Sangue nell’urina.Urinazione dolorosa e bruciante.Infezione ricorrente del tratto urinario e, a volte, sepsi.

Come si sente una fistola colovescicale?

I sintomi più comuni della fistola colovescicale sono urgenza urinaria, disuria, tenesmo, dolore sovrapubico, pneumaturia, fecaluria, ematuria e UTI. La fistola colovescicale è più comune nei maschi che nelle femmine poiché l’utero e i legamenti larghi servono da barriera tra il colon sigmoideo e la vescica [5].

Di che colore è il drenaggio della fistola?

Una settimana dopo l’intervento, la ferita inizia a scaricare una quantità copiosa di drenaggio verde e si sviluppa un’apertura di fistola sull’aspetto mediale della ferita (vedi foto). L’alta produzione di una fistola può innescare squilibri di fluidi ed elettroliti, quindi fai attenzione alla deplezione di sodio, potassio e cloruro.

Una fistola colovescicale può guarire da sola?

L’obiettivo del trattamento conservativo è che la fistola si chiuda e guarisca da sola. Tuttavia, la chirurgia può ancora essere necessaria nei casi in cui la fistola non guarisce da sola. Poiché la fistola colovescicale può essere una complicazione della diverticolite, assicurati di seguire gli ordini del medico nel trattamento della malattia diverticolare.

Che aspetto ha la cacca malsana?

Tipi di cacca anormale cacca troppo spesso (più di tre volte al giorno) non cacca abbastanza spesso (meno di tre volte a settimana) sforzo eccessivo quando cacca. cacca che è colorato rosso, nero, verde, giallo, o bianco.

Articolo precedente

L’upcycling dei mobili è redditizio?

Articolo successivo

Di che colore sono le gambe dei grandi uccelli?

You might be interested in …