16 Dicembre 2021
Expand search form

La TVP può causare un linfedema?

Il linfedema è un serio problema di salute con cui molte persone convivono, ma è spesso incompreso.

Il linfedema si sviluppa quando i vasi linfatici o i linfonodi nel sistema linfatico mancano o sono danneggiati. Questo causa l’accumulo di fluido linfatico e crea gonfiore, tipicamente nelle braccia e nelle gambe. Tuttavia, può essere difficile da identificare per i fornitori.

“Il linfedema è un disturbo di cui purtroppo molti fornitori non hanno molta esperienza nel prendersi cura”, ha detto il dottor Gregory Piazza, specialista in medicina cardiovascolare al Brigham and Women’s Hospital. “Potrebbero essere in grado di individuare l’elefantiasi, ma potrebbero mancare le forme più sottili di linfedema”.

Negli ultimi anni, ci sono stati molti nuovi sviluppi nello spazio del linfedema.

“Non c’è stata, fino a poco tempo fa, molta ricerca sul perché i pazienti sviluppano il linfedema e quali geni sono coinvolti”, ha spiegato il dottor Piazza. “Recentemente, sono stati identificati diversi geni che contribuiscono al linfedema alla nascita o in pazienti giovani. I ricercatori hanno capito che qualsiasi gene che influisce sullo sviluppo dei vasi linfatici o dei linfonodi può portare al linfedema”.

I medici ora hanno una migliore comprensione del perché le persone sviluppano il linfedema e quali tipi di fattori di rischio possono predisporre i pazienti ad esso. Questi fattori di rischio includono radiazioni, infezioni ricorrenti agli arti, interventi chirurgici per il cancro, lesioni, traumi e genetica. I pazienti che hanno avuto una trombosi venosa profonda (TVP) sono anche a più alto rischio di sviluppare una grave insufficienza venosa (funzione compromessa nelle vene delle gambe) e infine il linfedema.

Se chiedete alla maggior parte dei medici come trattare il linfedema, vi diranno “non credo che ci sia molto da fare”, ma in realtà c’è molto che si può fare”, ha detto il dottor Piazza. “Gli indumenti di compressione fanno una grande differenza. Quando l’arto è troppo grande per un indumento di compressione, faremo un tipo di terapia fisica chiamata decompressione linfatica manuale. Si tratta di un tipo di massaggio delicato che attiva i vasi linfatici superficiali e li fa contrarre da soli. Ci sono anche impacchi che possono essere messi tra le sessioni di terapia fisica per continuare la ‘mungitura’ del fluido linfatico verso il sistema linfatico centrale del paziente. Infine, ci sono alcuni trattamenti sperimentali che sembrano abbastanza promettenti. Per esempio, la liposuzione sembra funzionare. Ci sono anche altri trattamenti che coinvolgono il trapianto di linfonodi negli arti per aiutare a liberare il fluido linfatico”.

La linea di fondo? Il linfedema è una malattia comune con cui i medici di base, gli specialisti cardiovascolari e altri fornitori entreranno in contatto, quindi è importante essere aggiornati sulle tendenze attuali coinvolte nella diagnosi e nel trattamento della condizione.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

In che modo il linfedema è diverso dalla TVP?

Come per la TVP, il linfedema spesso causa gonfiore o tensione in tutto o in parte di un arto colpito. Inoltre, come la TVP, i sintomi sono a volte così lievi che non si notano. A differenza della TVP, il gonfiore può spesso includere le dita delle mani o dei piedi.

Un coagulo di sangue può causare ritenzione di liquidi?

Un coagulo di sangue in una vena della gamba può causare un’infiammazione e bloccare il flusso sanguigno, danneggiando le valvole. Quando le valvole sono danneggiate, possono perdere o far fluire il sangue nel modo sbagliato, il che crea pressione e ritenzione di liquidi che le persone con STP notano più spesso come caviglie o piedi gonfi.

C’è edema con la TVP?

Trombosi venosa profonda (coagulo di sangue) Un’altra causa comune di edema della parte inferiore delle gambe è la trombosi venosa profonda (TVP), più semplicemente conosciuta come un coagulo di sangue. Questi possono verificarsi come risultato diretto di una seduta prolungata, come nei voli lunghi o nei viaggi in macchina.

Cosa causa il linfedema primario?

Il linfedema primario è causato da alterazioni (mutazioni) nei geni responsabili dello sviluppo del sistema linfatico. I geni difettosi fanno sì che le parti del sistema linfatico responsabili del drenaggio del liquido non si sviluppino correttamente o non funzionino come dovrebbero.

La TVP fa male quando si riposa?

Si può notare che il dolore è peggiore quando si cammina o si sta in piedi per periodi di tempo. Le persone a volte scambiano il dolore per uno strappo muscolare o un’altra lesione muscolare. Ma il dolore da un coagulo di sangue DVT tenderà a peggiorare e non a migliorare con il tempo o il riposo. Il dolore è un altro segnale di avvertimento di un coagulo di sangue DVT.

Come fa un medico vascolare a trattare il linfedema?

Il dottor Ascher e il team di Total Vascular Care forniscono diversi tipi di interventi chirurgici che possono aiutare il linfedema. Possiamo rimuovere il tessuto in eccesso o anche trapiantare linfonodi sani per riequilibrare il tuo sistema.

Quali cibi evitare se hai dei coaguli di sangue?

Non: mangiare gli alimenti sbagliati Quindi devi stare attento alle quantità di cavoli, spinaci, cavoletti di Bruxelles, bietole, collard o senape che mangi. Anche il tè verde, il succo di mirtillo e l’alcol possono influire sui fluidificanti del sangue.

Per quanto tempo un coagulo di sangue può rimanere nella gamba?

Una TVP o un’embolia polmonare possono impiegare settimane o mesi per dissolversi completamente. Anche un coagulo superficiale, che è un problema molto minore, può impiegare settimane per scomparire. Se hai una TVP o un’embolia polmonare, di solito ottieni sempre più sollievo man mano che il coagulo si riduce.

Bere più acqua aiuterà con l’edema?

Bere da 8 a 10 bicchieri d’acqua al giorno Anche se può sembrare controintuitivo, bere abbastanza liquidi aiuta effettivamente a ridurre il gonfiore. Quando il tuo corpo non è abbastanza idratato, trattiene il liquido che ha. Questo contribuisce al gonfiore.

Un coagulo di sangue nella gamba fa costantemente male?

I primi sintomi di una trombosi venosa profonda includono gonfiore e tensione nella gamba. Si può avere una sensazione persistente e pulsante di crampi nella gamba. Potresti anche provare dolore o tenerezza quando stai in piedi o cammini.

Come faccio a sapere se il mio dolore al polpaccio è una TVP?

Il dolore è un altro segnale di avvertimento di un coagulo di sangue DVT. Come il gonfiore, di solito colpisce solo una gamba e comunemente inizia nel polpaccio. Il dolore può essere più simile a indolenzimento, tenerezza o dolorabilità piuttosto che a un dolore lancinante. Si può notare che il dolore è peggiore quando si cammina o si sta in piedi per periodi di tempo.

Camminare fa bene ai coaguli di sangue?

L’attività aerobica – cose come camminare, camminare, nuotare, ballare e fare jogging – può anche aiutare i tuoi polmoni a lavorare meglio dopo un’embolia polmonare. Gli studi dimostrano che l’esercizio fisico può anche migliorare i sintomi della TVP, compreso il gonfiore, il disagio e il rossore. L’attività fisica può anche farti sentire più energico.

Le uova fanno male ai coaguli di sangue?

LUNEDI’ 24 aprile 2017 (HealthDay News) — Un nutriente nella carne e nelle uova può cospirare con i batteri intestinali per rendere il sangue più incline alla coagulazione, un piccolo studio suggerisce. Il nutriente è chiamato colina.

Può un coagulo di sangue rimanere nella gamba per anni?

I coaguli di sangue possono devastare le tue vene, portando a sintomi che possono durare per anni.

Si può vivere a lungo con il linfedema?

Sebbene il linfedema non sia generalmente pericoloso per la vita, è una condizione che dura tutta la vita. Controllare il gonfiore e prevenire le infezioni nelle aree gonfie è essenziale per una buona salute. Con l’aiuto di specialisti in linfedema puoi gestire meglio i tuoi sintomi.

Articolo precedente

Come si toglie il nastro adesivo dal pavimento?

Articolo successivo

Come si esce da un loop?

You might be interested in …