20 Dicembre 2021
Expand search form

Le piante di serpente vanno bene in casa?

La pianta serpente o Sansevieria pronunciata (san-se-vi-ee’-ri-ah) un membro della famiglia dei gigli, va popolarmente con altri nomi comuni. La lingua della suocera, molto “politicamente corretta”, e la canapa da archi. La durata della Sansevieria la rende una scelta eccellente per gli abitanti degli appartamenti che spesso hanno un successo limitato con le piante d’appartamento a causa di problemi di illuminazione. Dovrebbero dare un’occhiata alla pianta serpente. La Sansevieria è in cima alla lista come la più tollerante di tutte le piante decorative per sopravvivere alle condizioni di crescita più inadatte, all’abuso e all’abbandono che una pianta possa ricevere. Fondamentalmente, bisogna lavorare molto duramente per uccidere la sansevieria. La pianta serpente è una pianta d’appartamento classica ma versatile, con un disegno del fogliame simile a una spada. E’ eccellente per il giardiniere smemorato ed è considerata una delle migliori piante purificatrici d’aria per l’ambiente interno.

Purificatore d’aria approvato dalla NASA

La Sansevieria è una pianta ideale per gli spazi interni perché è un superbo purificatore d’aria. Gli studi, compresi quelli eseguiti dalla NASA, hanno costantemente dimostrato che la pianta rimuove le tossine come la formaldeide, lo xilene, il toluene e gli ossidi di azoto – il che significa che le industrie e gli spazi di lavoro come le fabbriche e i negozi di automobili, le fabbriche di aerei, il compensato, la moquette, i produttori e i venditori di vernici, la stampa e gli uffici, dove queste sostanze chimiche abbondano nei prodotti prodotti e utilizzati, trarrebbero grande beneficio dal tenere diverse Sansevieria intorno. La NASA, il cui studio ha lo scopo di determinare come pulire l’aria nelle stazioni spaziali, raccomanda almeno 15-18 piante di dimensioni medio-grandi per una casa di 1.800 piedi quadrati.

Rilascia l’ossigeno notturno

Pianta serpente, nota anche come Lingua della suocera (MILT): Di tutte le diverse piante che producono ossigeno, questa è unica perché converte molta CO2 (anidride carbonica) in O2 (ossigeno) di notte, il che la rende ideale per averne diverse nella tua camera da letto. Sono necessarie 6-8 piante per persona per sopravvivere se non c’è flusso d’aria (il che significa che si potrebbe vivere in una stanza completamente chiusa all’aria se si hanno queste piante). La pianta serpente rimuove anche la formaldeide dall’aria.

La maggior parte delle piante assorbono anidride carbonica (CO2) e rilasciano ossigeno durante il giorno (fotosintesi) e assorbono ossigeno e rilasciano CO2 durante la notte (respirazione).

Le piante superiori possono assorbire CO <-2>anche durante la notte grazie alla loro capacità di effettuare un tipo di fotosintesi chiamato Metabolismo degli Acidi Crassulacei (CAM).

Ci sono 2 vie nella fotosintesi.

Reazioni di luce in cui l’O2 viene rilasciato scindendo l’H2O.

Reazione oscura (Ciclo di Calvin) dove la CO2 è usata per fare zuccheri. L’energia per guidare queste reazioni proviene dalla luce del sole. Il CO2 viene assorbito attraverso gli stomi e l’O2 viene rilasciato dagli stessi stomi. Nella fotosintesi CAM, o metabolismo Crassulaceo-Acido, la pianta apre gli stomi di notte per minimizzare la perdita di acqua. La CO2 viene acquisita in questo momento e immagazzinata nei vacuoli come malato.

Aiuta a combattere le allergie e la sindrome dell’edificio malato

La pianta serpente assorbe le tossine e rilascia ossigeno. La pianta può rilasciare umidità nell’aria e diminuire gli allergeni trasportati dall’aria. La Sansevieria soddisfa perfettamente queste condizioni.

Le persone con allergie, quindi, dovrebbero trovare un amico in tali piante perché sono un modo naturale ed economico per rimanere in salute. Inoltre, gli spazi pubblici e i luoghi di lavoro, specialmente, dovrebbero essere consapevoli del valore delle piante che purificano l’aria per queste ragioni. La sindrome dell’edificio malato (SBS) descrive il modo in cui la salute di alcuni individui di una certa residenza o edificio acquisisce sintomi da moderati ad acuti che sono collegati all’edificio, mentre nessuna malattia specifica può essere identificata.

La maggior parte dei sintomi coinvolti nella SBS sembrano essere legati alla scarsa qualità dell’aria interna. Includono irritazione dell’orecchio, del naso e della gola, tosse, prurito, vertigini e nausea, mancanza di concentrazione, affaticamento, persino oppressione al petto e dolori muscolari. Ma i sintomi se ne vanno non molto tempo dopo che gli individui hanno lasciato l’edificio.

Ora ci sono alcune cose che spiegano plausibilmente questo, come la ventilazione che non distribuisce correttamente l’aria; prodotti chimici da tappeti, tappezzeria, fotocopiatrici, pesticidi e detergenti; inquinamento esterno che viene pompato dentro; batteri, muffe e virus. Vedete il legame allarmante tra queste spiegazioni e la formaldeide, lo xilene, il toluene e gli ossidi di azoto? La Sansevieria è un rimedio pronto per la SBS.

Feng Shui e posizionamento

La pianta del serpente purifica l’aria assorbendo le tossine attraverso le foglie e producendo ossigeno puro. Infatti, la Sansevieria è una pianta ideale per la camera da letto. Mentre la maggior parte delle altre piante rilasciano anidride carbonica di notte (in assenza di fotosintesi), la Sansevieria continua a produrre ossigeno.

Conosciuta anche come lingua di suocera, questa pianta è una delle migliori per filtrare la formaldeide, che è comune nei prodotti per la pulizia, carta igienica, tessuti e prodotti per l’igiene personale. Mettetene una nel vostro bagno – prospererà con poca luce e condizioni di vapore umido mentre aiuta a filtrare gli inquinanti dell’aria.

A volte la pianta della lingua della suocera, chiamata anche pianta serpente (Sansevieria trifasciata) è considerata una cattiva pianta Feng Shui. Tuttavia, questo non è vero, perché la pianta serpente può portare energia feng shui molto utile quando è necessario in aree specifiche di una casa o ufficio; questa pianta ha forti energie protettive. Le piante appuntite come le piante di serpente sono eccellenti per proteggervi dal Chi negativo, ma la loro energia aggressiva significa che dovete metterle dove non sono in zone molto trafficate della vostra casa. La pianta serpente è un’espressione perfetta del ch’i che cresce verso l’alto. La forte energia del legno taglia l’energia negativa o stagnante. La posizione migliore per collocare le piante nel vostro ufficio o in casa è un luogo che sia arricchito dall’elemento legno della pianta. Sud-Est, Sude orientale sono i migliori punti del feng shui per collocare le vostre piante.

I cinesi erano soliti coltivare questa pianta nelle loro case, come una preziosa pianta d’appartamento, poiché gli Otto Dei conferivano le loro otto virtù come regali, a tutti coloro che possedevano questa pianta. Le otto virtù sono prosperità, bellezza, lunga vita, intelligenza, salute, arte, forza e poesia. Posizionavano le piante vicino all’ingresso della loro casa allo scopo di far entrare le otto virtù secondo il pre-Feng-Shui.

Difficile da uccidere e più facile da mantenere

La cura delle piante di serpente è molto semplice. Queste piante possono essere trascurate per settimane e settimane; eppure, con le loro foglie strappate e la loro forma architettonica, hanno ancora un aspetto fresco.

Sono davvero le piante più facili da curare, e ricompenseranno felicemente la vostra mancanza di attenzione dando aria pulita alla vostra casa e un po’ di allegria nell’angolo di qualsiasi stanza. Se volete una pianta d’appartamento che:

  • Sia resistente in casa
  • Può essere collocata praticamente ovunque
  • Occupi poco spazio
  • Passi molto tempo tra un’annaffiatura e l’altra
  • Una buona pianta di partenza per la casa
  • Può iniziare all’esterno in primavera e trasferirsi all’interno

Come curarla?

Luce: La lingua materna è ben nota per far fronte al sole diretto e a condizioni di luce bassa, anche se è preferibile una condizione di luce brillante con un po’ di luce solare e ombra.

Acqua: Siate cauti nell’annaffiare, specialmente durante l’inverno, meglio sbagliare sul lato secco. L’irrigazione è di solito una questione di giudizio personale. Io innaffio le mie piante di serpente ogni volta che sembrano averne bisogno, circa ogni 2-3 settimane. Poche piante dovrebbero essere tenute costantemente bagnate, poche dovrebbero essere lasciate soffrire per mancanza di umidità. Mantenere le foglie pulite e prive di polvere e grasso. Altre cure consistono nel mantenere le piante umide ma non bagnate, e nel dar loro da mangiare occasionalmente. Poiché questa pianta è una succulenta, immagazzina l’acqua nel suo fogliame, quindi non è necessario mantenere il terreno umido. Innaffiare dalla primavera all’autunno quando il terreno diventa secco al tatto e durante l’inverno solo una volta al mese. Fate attenzione a non innaffiare troppo, perché questo può causare la putrefazione delle radici e della base della pianta.

Con il suo fogliame interessante e la facilità di coltivazione, la pianta serpente è una delle più popolari piante purificatrici d’aria. È stato scientificamente provato che la pianta serpente può assorbire i gas velenosi nell’aria e rilasciare ossigeno notturno. Darà un’atmosfera umida naturale intorno a voi, oltre ad essere antiallergica e a combattere la sindrome dell’edificio malato. Ora sappiamo anche che è anche una fortuna averla in casa e in ufficio. Questo lo rende una scelta perfetta. L’aggiunta di piante serpenti vi fornirà un ulteriore vantaggio di mantenere gli interni belli e sani.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

La pianta di serpente va bene in casa?

La pianta serpente è una pianta d’appartamento classica ma versatile con una spada come il disegno del fogliame. È eccellente per il giardiniere smemorato e la sua considerata una pianta top purificare l’aria per l’ambiente interno. La Sansevieria è una pianta ideale per gli spazi interni perché è un superbo purificatore d’aria.

Dove dovrei mettere una pianta di serpente in casa mia?

Scegliere una posizione in casaLe piante di serpente preferiscono una luce luminosa e indiretta e possono anche tollerare un po’ di luce solare diretta. Tuttavia, crescono bene (anche se più lentamente) negli angoli ombrosi e in altre zone poco illuminate della casa. Tenere la pianta in un luogo caldo con temperature superiori a 10°C.

Le piante serpente stanno meglio all’interno o all’esterno?

Poiché la pianta serpente ama tutti i tipi di luce (sopporta volentieri sia il pieno sole che la luce bassa), potete piantarla in veranda all’ombra o in piscina in pieno sole.

Perché i discorsi di Churchill erano così belli?

I memorabili discorsi di Winston Churchill rafforzarono la determinazione della Gran Bretagna durante i giorni bui della Seconda Guerra Mondiale. Aveva capito da tempo il potere delle parole, scrivendo all’età di 22 anni: “Di tutti i talenti concessi agli uomini, nessuno è così prezioso come il dono dell’oratoria.

Le piante di serpente aiutano a dormire?

La pianta serpente, soprannominata esilarantemente la lingua della suocera, rilascia ossigeno di notte ed è una delle 10 piante che purificano l’aria, secondo la NASA. (Questo migliora la qualità dell’aria e vi aiuterà a respirare più facilmente mentre dormite.

È bene mettere una pianta di serpente in camera da letto?

Simile ad altre piante grasse domestiche, le piante di serpente aiutano a filtrare l’aria interna. La particolarità di questa pianta è che è una delle poche piante che possono convertire l’anidride carbonica (CO2) in ossigeno durante la notte. Questa qualità la rende una pianta ideale per l’arredamento della camera da letto in quanto può aiutare a regolare il flusso d’aria sano.

Quando ha detto Churchill che non ci arrenderemo mai?

1940
Winston Churchill dichiara ‘non ci arrenderemo mai’ – archivio, 1940.

Cosa ha causato la caduta della cortina di ferro?

Gli eventi che demolirono la cortina di ferro iniziarono con un’opposizione pacifica in Polonia, e continuarono in Ungheria, Germania Est, Bulgaria e Cecoslovacchia. La Romania divenne l’unico stato socialista in Europa a rovesciare il suo governo con la violenza.

Cosa causò la cortina di ferro?

L’antagonismo tra l’Unione Sovietica e l’Occidente che venne descritto come la “cortina di ferro” ebbe varie origini. … La gente in Occidente si opponeva alla dominazione sovietica sugli stati cuscinetto, portando alla crescente paura che i sovietici stessero costruendo un impero che poteva minacciare loro e i loro interessi.

Churchill ha iniziato la guerra fredda?

Winston Churchill non ha iniziato la guerra fredda e non l’ha finita. … Ma l’ha vista arrivare, ne ha lanciato il primo avvertimento e ha definito i problemi centrali che avrebbero occupato i leader che lo hanno seguito. Il discorso di Churchill a Fulton fu il primo richiamo ampiamente riconosciuto.

Cosa intendeva Churchill con “cortina di ferro”?

Churchill intendeva dire che l’Unione Sovietica aveva separato i paesi dell’Europa orientale da quelli occidentali in modo che nessuno sapesse cosa stava succedendo dietro la “cortina”. Usò la parola “ferro” per significare che era impenetrabile.

Perché Churchill non amava Stalin?

Churchill diffidava profondamente di Stalin, e Stalin, notoriamente paranoico, non si fidava di nessuno. Fin dall’inizio, FDR si trovò nel mezzo, assecondando le paure di Churchill di una presa di potere comunista in Europa, mentre alimentava le aspirazioni di Stalin per l’ingresso dell’Unione Sovietica nelle alte sfere del potere politico ed economico.

Cosa pensava la Regina di Winston Churchill?

Il politico Roy Jenkins ha detto che Sir Winston aveva quella che ha definito “quasi idolatria” per Elisabetta e grande rispetto per la monarchia. Secondo il Daily Mirror, la Regina avrebbe scritto a Sir Winston una straziante lettera scritta a mano dopo il suo ritiro nel 1955, dicendo quanto le sarebbe mancato.

Winston Churchill ha detto di non arrendersi mai?

Non ha mai detto “mai arrendersi”. Ha detto “mai arrendersi”. … Per come Churchill ha inquadrato il discorso, il suo consiglio di “non arrendersi mai” ha eccezioni tanto ampie quanto la sua famosa circonferenza.

Cosa disse Churchill sulla resa?

“Combatteremo sulle spiagge, combatteremo sui terreni di sbarco, combatteremo nei campi e nelle strade, combatteremo sulle colline; non ci arrenderemo mai, e anche se, cosa che non credo nemmeno per un momento, quest’isola o gran parte di essa fossero soggiogate e affamate, allora il nostro Impero al di là dei mari …

Articolo precedente

Qual è la popolazione in Etiopia?

Articolo successivo

Si può usare la vernice a gesso per screpolare?

You might be interested in …