30 Novembre 2021
Expand search form

Perché si dovrebbe clampare un tubo NG?

A tubo nasogastrico (NG) è un tubo di plastica flessibile inserito attraverso le narici, lungo il rinofaringe e nello stomaco o nella parte superiore dell’intestino tenue. Il posizionamento dei tubi NG è sempre confermato da una radiografia prima dell’uso (Perry, Potter, & Ostendorf, 2014).

I tubi NG sono utilizzati per:

  • Fornire nutrienti al paziente tramite una pompa di alimentazione
  • Rimuovere il contenuto gastrico

Un sondino NG usato per l’alimentazione deve essere etichettato. Il tubo viene utilizzato per alimentare i pazienti che possono avere difficoltà di deglutizione o richiedere ulteriori supplementi nutrizionali. Questi tubi sono più stretti e con un foro più piccolo di un tubo di Salem o di Levine.

Un tubo NG può anche rimuovere il contenuto gastrico, drenando lo stomaco per gravità o essendo collegato a una pompa di aspirazione. In queste situazioni, il tubo NG è usato per prevenire nausea, vomito o distensione gastrica, o per lavare lo stomaco dalle tossine.

Il sondino NG è fissato al paziente con una clip per il naso, ed è fissato con del nastro adesivo al camice del paziente per prevenire la rimozione accidentale del tubo e per evitare che il tubo scivoli dalla zona dello stomaco ai polmoni.

Quando lavori con persone che hanno tubi nasogastrici, ricorda le seguenti misure di cura:

  • Mantenere e promuovere il comfort. Il tubo irrita costantemente la mucosa nasale, causando un grande disagio. Assicurarsi che il tubo sia saldamente ancorato al naso del paziente per evitare un eccessivo movimento del tubo, e che sia appuntato al camice per evitare un’eccessiva trazione o trascinamento.
  • Poiché una narice è bloccata, i pazienti tendono a respirare con la bocca. Questo causa la disidratazione della mucosa nasale e orale, e i pazienti si lamenteranno della sete, ma di solito sono NPO (niente per os o niente per bocca). La cura della bocca aiuterà ad alleviare la secchezza. Questo può includere il risciacquo della bocca con acqua fredda o collutorio, purché il paziente non ingoi. Ad alcuni pazienti può essere permesso di succhiare dei cubetti di ghiaccio.
  • Se il paziente si lamenta di dolore addominale, disagio o nausea, o inizia a vomitare, segnalalo immediatamente. Il flusso di drenaggio è probabilmente ostruito e il tubo dovrà essere irrigato.
  • Questi pazienti non dovrebbero mai essere lasciati completamente sdraiati. Stare distesi aumenta il rischio di aspirazione del contenuto dello stomaco del paziente. I pazienti con un tubo NG sono a rischio di aspirazione. La testa del letto dovrebbe essere sempre sollevata di 30 gradi o più.

La Checklist 78 delinea i passi per l’inserimento di un sondino nasogastrico.

Lista di controllo 78: Inserimento di un sondino nasogastrico

Disclaimer: rivedere e seguire sempre la politica dell’ospedale per quanto riguarda questa specifica abilità.

Considerazioni sulla sicurezza:

    .

  • Controllare la stanza per ulteriori precauzioni.
  • Presentarsi al paziente.
  • Confermare l’identificazione del paziente usando due identificatori del paziente (per esempio, nome e data di nascita).
  • Spiegare il processo al paziente; offrire analgesia, bagno, ecc.
  • Ascoltare e prestare attenzione alle indicazioni del paziente.
  • Garantire la privacy e la dignità del paziente.
  • Valutare ABCCS/aspirazione/ossigeno/sicurezza.
  • Applicare i principi di asepsi e sicurezza.
  • Controllare i segni vitali.
  • Completare le necessarie valutazioni mirate.
  • La punta del naso, a…
  • Il lobo dell’orecchio, fino a…
  • Il processo xifoideo

e segnare il tubo in questo punto.

Questo determina la lunghezza appropriata del tubo NG da inserire.

Lubrificare la punta del tubo secondo la politica dell'agenzia Lubrificare la punta del tubo secondo la politica dell’agenzia

Considerazioni speciali sui tubi NG:

  • Valutare sempre il corretto posizionamento del tubo NG prima di infondere qualsiasi fluido o alimentazione con il tubo, secondo la politica dell’agenzia. Controllare la posizione delle marcature esterne sul tubo e il colore del PH del fluido aspirato dal tubo. La valutazione di routine assicurerà il corretto posizionamento del tubo e ridurrà il rischio di aspirazione. Non instillare aria per testare la posizione del tubo.
  • Non dare al paziente nulla da mangiare o da bere senza sapere che il paziente ha superato una valutazione della deglutizione.
  • Se si cambia il camice o si riposiziona il paziente, fare attenzione a non tirare il tubo NG. Ricordarsi di staccare il tubo dal camice e riattaccare il tubo.
  • Se il tubo NG cade dal paziente, non è un’emergenza. Ma assicurati di valutare il tuo paziente. Come sono gli ABCCS? Avvisare l’RN responsabile del paziente.
  • Un paziente che sembra essere in difficoltà respiratoria deve essere considerato un’emergenza e devono essere seguite le procedure di emergenza. Il distress respiratorio può presentarsi come tosse, soffocamento o ridotta saturazione di ossigeno.

Rimozione di un sondino NG

Un sondino NG deve essere rimosso se non è più necessario. Il processo di rimozione è solitamente molto rapido. Prima di rimuovere un sondino NG, verificare gli ordini del medico. Se il sondino NG è stato ordinato per rimuovere il contenuto gastrico, l’ordine del medico può dichiarare di “provare” a chiudere il sondino per un certo numero di ore per vedere se il paziente tollera la sua rimozione. Durante la prova, il paziente non dovrebbe provare nausea, vomito o distensione addominale.

Per rivedere come rimuovere un sondino NG, fai riferimento alla Checklist 79.

Lista di controllo 79: Rimozione di un sondino NG

Disclaimer: rivedere e seguire sempre la politica dell’ospedale per quanto riguarda questa specifica abilità.

Considerazioni sulla sicurezza:

    .

  • Controllare la stanza per ulteriori precauzioni.
  • Presentarsi al paziente.
  • Confermare l’identità del paziente usando due identificatori del paziente (ad esempio, nome e data di nascita).
  • Spiegare il processo al paziente; offrire analgesia, bagno, ecc.
  • Ascoltare e prestare attenzione alle indicazioni del paziente.
  • Garantire la privacy e la dignità del paziente.
  • Valutare ABCCS/aspirazione/ossigeno/sicurezza.
  • Applicare i principi di asepsi e sicurezza.
  • Controllare i segni vitali.
  • Completare le necessarie valutazioni mirate.

Estrarre il tubo con un movimento rapido e costante Estrarre il tubo con un movimento rapido e costante

Esercizi di pensiero critico

  1. Stai inserendo un tubo nasogastrico e il tubo non avanza. Spiega i tuoi prossimi passi, con le motivazioni.
  2. La tua paziente ha un sondino nasogastrico e chiede dell’acqua perché si sente la gola secca. Descrivi le tue prossime azioni.

Licenza

Clinical Procedures for Safer Patient Care by British Columbia Institute of Technology (BCIT) is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License, except where otherwise noted.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Quando si dovrebbe clampare un tubo NG?

Una volta che l’uscita del tubo NG è inferiore a 500 mL in un periodo di 24 ore con almeno altri due segni di ritorno della funzione intestinale, viene eseguita una prova di clampaggio di 4 ore. Altri segni di funzione intestinale sono il flatus, il movimento intestinale, il cambiamento dell’uscita del tubo NG da biliare a un carattere più chiaro/schiumoso, e la fame.

Come si fissa un tubo NG?

Applicare il benzoino o un’altra soluzione per la preparazione della pelle sul ponte del naso. Fissare il tubo NG al naso con del nastro adesivo per fissarlo in posizione (vedere l’immagine qui sotto). Se clinicamente indicato, attaccare il tubo all’aspirazione a parete dopo aver verificato il corretto posizionamento.

Come posso rendere il mio tubo NG più confortevole?

Avere un sondino NG può renderti più propenso a respirare attraverso la bocca. Questo può causare l’essiccazione della bocca e portare a infezioni della bocca e del naso. Questo può essere prevenuto praticando una regolare cura della bocca. Sciacquarsi la bocca almeno ogni due ore può aiutare a sentirsi più a suo agio.

Qual è lo scopo della decompressione del tubo NG?

I tubi nasogastrici sono tipicamente usati per la decompressione dello stomaco in caso di ostruzione intestinale o ileo, ma possono anche essere usati per somministrare nutrimento o farmaci a pazienti che non sono in grado di tollerare l’assunzione orale.

Per quanto tempo deve rimanere un sondino NG?

L’uso di un sondino nasogastrico è adatto per l’alimentazione enterale fino a sei settimane. I tubi di alimentazione in poliuretano o silicone non sono influenzati dall’acido gastrico e possono quindi rimanere nello stomaco per un periodo più lungo rispetto ai tubi in PVC, che possono essere utilizzati solo per un massimo di due settimane.

Quali sono le complicazioni del sondino NG?

Le principali complicazioni dell’inserimento del sondino NG includono l’aspirazione e il trauma dei tessuti. Il posizionamento del catetere può indurre conati di vomito o vomito, quindi l’aspirazione deve essere sempre pronta per l’uso nel caso in cui questo accada.

Per quanto tempo rimane inserito un sondino NG?

L’uso di un sondino nasogastrico è adatto per l’alimentazione enterale fino a sei settimane. I tubi di alimentazione in poliuretano o silicone non sono influenzati dall’acido gastrico e possono quindi rimanere nello stomaco per un periodo più lungo rispetto ai tubi in PVC, che possono essere utilizzati solo per un massimo di due settimane.

Quali sono le indicazioni per il sondino NG?

Le indicazioni diagnostiche per l’intubazione NG includono quanto segue: Valutazione del sanguinamento gastrointestinale superiore (GI) (cioè, presenza, volume) Aspirazione del contenuto del liquido gastrico. Identificazione dell’esofago e dello stomaco su una radiografia del torace.

Qual è l’uscita normale del sondino NG?

In media, il sondino nasogastrico è stato mantenuto per 3,2 +/- 2,1 giorni (range 1-8) dopo l’intervento. L’uscita nasogastrica media giornaliera era di 440 +/- 283 mL (range 68-1565).

Quali sono i cinque segni di intolleranza a un’alimentazione con tubo?

Uno dei primi e più difficili problemi che i genitori devono affrontare con l’alimentazione con sondino è l’intolleranza all’alimentazione. L’intolleranza alimentare può presentarsi come vomito, diarrea, costipazione, orticaria o eruzioni cutanee, ritenzione, rutti frequenti, gonfiore di gas o dolore addominale.

Si può bere acqua con un tubo NG?

Un logopedista valuterà la tua deglutizione e determinerà se la tua deglutizione è sicura. Si può essere ancora in grado di mangiare e bere mentre si ha un tubo NG finché non si hanno difficoltà di deglutizione.

Fino a che punto deve entrare un sondino NG?

Il tubo NG deve rimanere sulla linea mediana fino al livello del diaframma. Il tubo NG dovrebbe bisecare la carina. La punta del sondino NG deve essere chiaramente visibile e sotto l’emidiaframma sinistro. La punta del sondino NG deve trovarsi circa 10 cm oltre il GOJ (cioè all’interno dello stomaco).

Per quanto tempo può essere usato un sondino NG?

L’uso di un sondino nasogastrico è adatto per l’alimentazione enterale fino a sei settimane. I tubi di alimentazione in poliuretano o silicone non sono influenzati dall’acido gastrico e possono quindi rimanere nello stomaco per un periodo più lungo rispetto ai tubi in PVC, che possono essere utilizzati solo per un massimo di due settimane.

Un paziente può bere acqua con un sondino NG?

Un logopedista valuterà la tua deglutizione e determinerà se la tua deglutizione è sicura. Si può essere ancora in grado di mangiare e bere mentre si ha un tubo NG finché non si hanno difficoltà di deglutizione.

Si può parlare con un sondino NG inserito?

Dopo l’inserimento, chiedi al paziente di parlare. Se il paziente è in grado di parlare, il tubo non è passato attraverso le corde vocali. Una volta che il tubo è passato nell’orofaringe, fare una pausa e lasciare che il paziente si rilassi con qualche respiro profondo.

Articolo precedente

Si possono prendere medicine per l’allergia con la levotiroxina?

Articolo successivo

Qual è lo scopo della guerra in 1984?

You might be interested in …