3 Dicembre 2021
Expand search form

Qual è la differenza tra grani interi e grani raffinati?

Nancy Ehrlich Lapid è un’esperta di celiachia e serve come Editor-in-Charge a Reuters Health.

Molto bene / Alexandra Shytsman

Le linee guida nutrizionali dicono di scegliere i cereali integrali piuttosto che quelli raffinati, ma qual è esattamente la differenza tra i due? I cereali integrali contengono la maggior parte del grano originale intatto, come coltivato dalla pianta del grano. I grani raffinati sono lavorati – raffinati – per rimuovere parte dell’involucro esterno o del seme interno.

Queste parti originali del grano contengono fibre e altre sostanze nutritive, e fanno bene, motivo per cui gli esperti di salute esortano le persone a includere i cereali integrali nella loro dieta. Ma i cereali integrali e la farina da essi prodotta non rendono i prodotti da forno leggeri e soffici, ed è per questo che i produttori di prodotti alimentari tendono ad evitarli per alcuni prodotti.

Cos’è esattamente un cereale?

I cereali includono grano, mais, riso, sorgo, orzo, miglio, segale, avena e altri. Il seme della pianta del grano, chiamato anche kernel, è ciò che viene raccolto. Contiene tre parti:

  • Crusca: Il guscio fibroso che copre l’intero chicco
  • Endosperma: La parte amidacea del chicco direttamente sotto la crusca
  • Germe: La parte del seme che può crescere in un’altra pianta di grano

L’endosperma è la parte più grande del chicco e il germe è la più piccola. Tutte le parti del chicco contengono sostanze nutritive. Il germe è l’unica parte che contiene grassi sani. La crusca contiene la maggior parte delle fibre del chicco.

Cereali integrali vs. Cereali raffinati

Contiene tutte e tre le parti del chicco di grano

Consistenza leggermente più densa

Più ricco di fibre e vitamine del gruppo B

Durata di conservazione più breve

Contiene solo l’endosperma

Minore contenuto di fibre e vitamine del gruppo B, ma spesso maggiore contenuto di folato

Durata di conservazione più lunga

Molti produttori aggiungono vitamine e minerali (in particolare, acido folico e ferro) che sono stati persi a causa della lavorazione nella farina di grano raffinato per renderla un alimento più sano. Tuttavia, non c’è modo di aggiungere fibre alla farina raffinata senza distruggere la sua struttura fine e potenzialmente ridurre la sua durata di conservazione.

Che dire dei cereali senza glutine?

Se hai la malattia celiaca o una sensibilità al glutine non celiaca, devi evitare i tre cereali con glutine (grano, orzo e segale). Gli altri cereali vanno bene per te, purché non siano stati contaminati con cereali glutinosi (comune con l’avena).

Farina senza glutine a grani raffinati

Anche se alcuni produttori di prodotti senza glutine usano grani interi senza glutine per fare un pane più sano, la stragrande maggioranza dei prodotti senza glutine sul mercato sono fatti con farina raffinata senza glutine.

Per questo motivo, molte persone che seguono la dieta senza glutine non ricevono abbastanza fibre, e alcuni non ricevono nemmeno abbastanza vitamine del gruppo B. Potrebbe essere necessario cercare altre fonti di questi nutrienti se si evita il glutine.

Farina integrale senza glutine

È possibile trovare farina integrale senza glutine. Per esempio, King Arthur Flour fa una miscela di farina senza glutine certificata. Ma la maggior parte delle farine senza glutine cup-for-cup che vedrete includono cereali raffinati, con il riso bianco come ingrediente più comune.

Inoltre, quando si parla di cereali integrali senza glutine, bisogna sapere che alcuni di quelli che pensiamo come “cereali” sono in realtà diversi tipi di piante. La quinoa (tecnicamente un seme) e il grano saraceno (in realtà un’erba) rientrano in questa categoria, ed entrambi possono essere dei sani sostituti dei cereali integrali.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Qual è più sano grani interi o grani raffinati?

I cereali integrali sono ricchi di fibre, vitamine del gruppo B, antiossidanti, vitamina E e proteine. Con tutti questi meravigliosi composti, i grani interi sono nutrienti superiori ai grani raffinati. La fibra è la parte della pianta che non digeriamo e ci aiuta a sentirci pieni per periodi di tempo più lunghi, rendendola utile per il controllo del peso.

Qual è la differenza tra grani interi e grani raffinati quizlet?

– I cereali integrali contengono l’intero chicco di grano: il cervello, il germe e l’endosperma. – I grani raffinati sono stati macinati, un processo che rimuove la crusca e il germe. La fibra non viene aggiunta di nuovo ai grani arricchiti.

Che cosa sono i grani interi e i grani raffinati?

Ci sono due tipi di prodotti di cereali: I cereali integrali contengono l’intero chicco – la crusca, il germe e l’endosperma. (TMI, giusto?) I grani raffinati sono stati macinati (trasformati in farina o pasto), il che rimuove la crusca e il germe.

Qual è la differenza tra i grani interi, i grani raffinati e i grani arricchiti?

I grani raffinati hanno subito un processo di raffinazione che rimuove il germe e la crusca, il che gli conferisce una consistenza più liscia. … I grani arricchiti sono grani raffinati che sono stati fortificati con nutrienti aggiuntivi. Anche se molte delle vitamine perse nel processo di raffinazione possono essere aggiunte, la fibra persa non viene sostituita.

Qual è il grano intero più sano?

L’avena è tra i cereali integrali più sani che si possano mangiare. Non solo è ricca di vitamine, minerali e fibre, ma è anche naturalmente priva di glutine. Inoltre, l’avena è ricca di antiossidanti, specialmente l’avenantramide. Questo antiossidante è stato collegato ad un rischio ridotto di cancro al colon e ad una pressione sanguigna più bassa ( 6 ).

Quali sono 4 esempi di cereali raffinati?

I cereali raffinati includono la farina bianca, il riso bianco e il pane bianco. Molti pani, cereali, cracker, dolci e pasticcini sono fatti con cereali raffinati. Grani arricchiti. Arricchito significa che alcuni dei nutrienti persi durante la lavorazione vengono sostituiti.

Qual è il grano più sano da mangiare?

L’avena è tra i cereali più sani della terra. È un cereale integrale senza glutine e una grande fonte di importanti vitamine, minerali, fibre e antiossidanti. Gli studi dimostrano che l’avena e la farina d’avena hanno molti benefici per la salute. Questi includono la perdita di peso, livelli di zucchero nel sangue più bassi e un rischio ridotto di malattie cardiache.

La farina d’avena è un cereale raffinato?

L’avena non è quasi mai raffinata, il che significa che non importa quale scatola o contenitore scegliate al supermercato, è praticamente garantito che si tratti di un prodotto a base di cereali integrali.

Quali cereali puoi mangiare a colazione?

Spostati dalla farina d’avena – 7 altri cereali sani da provare a colazioneAmaranto. Questo pseudocereale (non un vero grano, ma un seme) era un alimento base degli Inca, dei Maya e degli Aztechi. Quinoa. … Kamut. … Miglio. … Grano saraceno. … Riso integrale. … Ora per i condimenti gustosi e sani.16-Ott-2020

Quanti dei tuoi cereali dovrebbero essere integrali?

Circa la metà dei cereali che consumi dovrebbe essere integrale. Gli esperti hanno raccomandato di mangiare da 5 a 8 once di cereali al giorno, di cui 3-6 once dovrebbero essere cereali integrali. Per riferimento, un’oncia di cereali equivale a una fetta di pane o a mezza tazza di pasta o riso cotti.

Quali vitamine mancano nei cereali raffinati?

I fatti sui cereali raffinati Il processo di raffinazione causa una perdita di vitamine, minerali e fibre alimentari. Questo significa che la parte più nutriente del grano viene eliminata durante il processo di macinazione. Inoltre, ciò priva i cereali di elementi che combattono le malattie come le vitamine del gruppo B, il ferro, la vitamina E, il selenio e le fibre.

Quali cereali dovresti evitare?

I prodotti cerealicoli che non sono senza glutine includono qualsiasi tipo di grano (compresi farina, farina graham, semola e durum), orzo, segale, bulgur, kamut, farina matzo, farro, triticale, couscous, emmer e einkorn. Questi dovrebbero essere evitati.

Qual è il fagiolo più sano da mangiare?

I 9 fagioli e legumi più sani che puoi mangiareFagioli di Ceci. Conosciuti anche come ceci, i ceci sono una grande fonte di fibre e proteine. … Lenticchie. Le lenticchie sono una grande fonte di proteine vegetariane e possono essere ottime aggiunte a zuppe e stufati. … Piselli. … Fagioli di rene. … Fagioli neri. … Fagioli di soia. … Fagioli Pinto. … Navy Beans.More articoli…-Dec 1, 2017

Perché il grano fa male?

I cereali raffinati sono estremamente malsani Perché i carboidrati sono stati separati dalla fibra, e forse anche macinati in farina, ora sono facilmente accessibili agli enzimi digestivi del corpo. Per questo motivo, si scompongono velocemente e possono portare a rapidi picchi nei livelli di zucchero nel sangue quando vengono consumati.

Quali cereali hanno meno calorie?

Ecco alcuni cereali ipocalorici che devi includere nella tua dieta per la perdita di peso: Orzo (jau) L’orzo, o jau, è un cereale ricco di fibre. Grano saraceno (kuttu) Il consumo regolare di grano saraceno o kuttu ka atta può aiutare immensamente nella perdita di peso.02-Apr-2021

Articolo precedente

Babyganics è una buona marca?

Articolo successivo

Come faccio a far fiorire il mio frutto della passione?

You might be interested in …