20 Dicembre 2021
Expand search form

Qual è la differenza tra le olive kalamata e le olive nere?

5 olive al giorno toglie il medico di torno! Olive Kalamata vs olive nere: quale scegliere? Entrambi sono due dei più comuni e più deliziosi tipi di olive da tavola, ma può essere difficile capire la differenza tra i due.

In questo articolo, analizzeremo le differenze e le somiglianze tra le Kalamata e le olive nere per aiutarvi a decidere quale volete prendere (o entrambe!). Parleremo di gusto, consistenza, valore nutrizionale, usi culinari e altro ancora! Cominciamo!

Gusto

Le olive di Kalamata hanno un gusto ricco e fruttato; le olive nere – più salate

Quando vengono raccolte per la prima volta, sia le olive fresche di Kalamata che quelle nere hanno un sapore un po’ amaro che piace a poche persone, ma attraverso i loro diversi processi di maturazione, sviluppano due sapori molto unici.

Dopo essere state deamarizzate nel processo di stagionatura, Le olive nere hanno un profilo di sapore più delicato rispetto alle olive Kalamata, e in realtà variano un bel po’ in base al tipo di oliva nera che state assaggiando. Per esempio, le olive italiane Gaeta tendono ad avere sapori molto morbidi, mentre le olive nere di Lugano sono molto più salate. Inoltre, le olive nere sono spesso messe in salamoia in varie erbe, il che può davvero alterare il gusto.

D’altra parte, le olive Kalamata hanno un sapore molto unico e distinto. Non importa in che cosa siano curate, le olive di Kalamata hanno un sapore molto ricco e potente, e sono spesso descritte come se avessero un gusto fruttato. A volte vengono anche curate in aceto di vino rosso, il che fa sì che abbiano un sapore leggermente simile al vino.

olive kalamata vs olive nere di Oliviada

Le olive di Kalamata sono grandi, viola scuro o marrone, con una consistenza liscia e carnosa e un gusto piacevole

Consistenza

Le olive Kalamata hanno una consistenza liscia e carnosa; le olive nere – più morbide

Per quanto riguarda la consistenza, le olive Kalamata tendono ad avere una consistenza molto liscia e carnosa. D’altra parte, le olive nere tendono ad essere molto più morbide, ma la loro consistenza varia molto in base a come vengono curate.

Valore nutrizionale

Le olive di Kalamata hanno più grassi e calorie sane rispetto alle olive nere

Le olive di Kalamata e le olive nere contengono un profilo nutrizionale simile. L’unica grande differenza nella nutrizione è quella delle calorie e dei grassi sani, che sono quasi il doppio nelle olive Kalamata rispetto alle olive nere. Tuttavia, entrambi hanno tonnellate di benefici diversi per la salute.

Prima di tutto, entrambi i tipi di olive sono molto ricchi di grassi monoinsaturi, uno dei grassi sani. È stato dimostrato che i grassi monoinsaturi presenti in entrambi i tipi di olive migliorano i livelli di colesterolo e diminuiscono il rischio di malattie cardiache. Ci sono anche alcune prove che sia le olive kalamata che le olive nere possono aiutare a ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

Per quanto riguarda le vitamine e le sostanze nutritive, Sia le olive Kalamata che le olive nere sono ottime fonti di vitamina A e di ferro. Sono anche molto povere di carboidrati e di fibre, il che le rende un ottimo spuntino keto-friendly.

Olive Kalamata nuovo superalimento

Scopri perché le olive Kalamata sono considerate un superalimento

Maturazione

Le olive Kalamata sono di colore viola scuro quando sono completamente mature

Quando sono mature, le olive di Kalamata sono tipicamente di un colore viola intenso, anche se a volte sembrano un po’ più rosse che viola. Per quanto riguarda la forma, tendono ad essere più oblunghe o ovali e in realtà assomigliano molto a una mandorla. Le olive di Kalamata tendono anche ad essere un po’ più grandi delle olive nere quando sono completamente cresciute..

D’altra parte, come implica il nome, le olive nere sono nere quando sono completamente mature; tuttavia, c’è spesso un colorante o qualche altra sostanza aggiunta per migliorare il loro colore naturale. Per quanto riguarda la forma, le olive nere tendono ad essere più arrotondatee tendono anche ad essere più piccole delle olive Kalamata. Tuttavia, quando si va al negozio, si può notare una gamma relativamente ampia di diversi tipi di olive nere, poiché possono essere di qualsiasi dimensione, da relativamente piccole a piuttosto grandi.

olive nere secche nella ciotola 1

Sia le olive nere che quelle di Kalamata possono essere curate in modo diverso. Ecco le olive nere essiccate con un gusto specifico

Concia

Sia le olive Kalamata che quelle nere possono essere curate con vari metodi

Sia le olive Kalamata che quelle nere devono essere curate dopo la raccolta per rimuovere l’amaro, ma i processi sono abbastanza diversi.

Olive Kalamata biologiche Oliviada

Ci sono molti modi diversi per preparare la stagionatura delle olive Kalamata; il più comune è quello di curarle in acqua salata

Cura delle olive Kalamata – 2 modi

Le olive Kalamata sono tipicamente curate in uno dei due modi.

Il primo metodo, più comune e più breve, consiste nell’immergere le olive in acqua semplice o leggermente salata fino a quando tutto l’amaro è sparito; questo processo richiede in genere 7 giorni. Dopo che l’amaro è sparito, le olive vengono trasferite in una soluzione salina fatta tipicamente di aceto, olio e un po’ di limone.

L’altro metodo richiede molto più tempo, di solito circa 90 giorni. Per questo metodo, le olive Kalamata sono immerse in una soluzione molto salata, a volte dopo essere state spaccate. Dopo 90 giorni in questa soluzione, la maggior parte dell’amarezza sarà sparita, ma mantengono un gusto molto pungente.

Come curare le olive Kalamata in 3 modi diversi

Guarda i dettagli su come curare le olive Kalamata!

Standard di stagionatura delle olive nere

Le olive nere vengono curate nella liscivia, un tipo di soluzione alcalina che ha lo scopo di esaltare i sapori naturali delle olive. È anche molto comune l’aggiunta di ferro alla soluzione per stabilizzare e preservare il colore.

Infine, dopo che le olive sono finite in ammollo, viene aggiunta anidride carbonica prima che le olive vengano inscatolate. Una volta inscatolate, le olive nere vengono sigillate e cotte al vapore, e poi sono pronte per la conservazione o la vendita.

Uso culinario

Sia le Kalamata che le olive nere hanno molteplici usi in cucina e in salamoia

Nonostante i loro diversi sapori, sia le olive Kalamata che quelle nere possono essere usate in modi molto simili, a seconda del profilo di sapore che si preferisce.

Sono un’eccellente aggiunta a insalate, panini, pizze, involtini, pasta e piatti di vino/formaggio. Possono anche essere aggiunti a salse e sughi per la pasta per creare un sapore ricco e profondo. Infine, entrambe sono molto usate come tapenades.

Olive greche Kalamata

Le olive Kalamata sono un ottimo spuntino con i cracker o con i pomodori secchi (controlla la ricetta qui)

Olio d’oliva

L’olio d’oliva di Kalamata è uno dei migliori oli d’oliva; le olive nere sono migliori come olive da tavola

Può sorprendere che non tutte le olive possano produrre un ottimo olio d’oliva – la varietà di sapore e consistenza delle olive porta a produrre una gamma di olio d’oliva da vergine a extravergine con i più alti standard di qualità.

Per esempio, L’olio d’oliva ottenuto dalle olive di Kalamata è uno dei migliori oli d’oliva al mondo ed è premiato come olio d’oliva DOP.

D’altra parte, le olive nere sono talvolta usate in combinazione con le olive verdi per fare l’olio d’oliva. Le olive verdi hanno un sapore più robusto, quindi sono principalmente responsabili del gusto dell’olio d’oliva, ma le olive nere possono essere utilizzate per aggiungere morbidezza o consistenza.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Le olive Kalamata e le olive nere sono la stessa cosa?

Le olive Kalamata, che non possono essere raccolte verdi, devono essere raccolte a mano per evitare ammaccature. Sono classificate come olive nere.

Le olive Kalamata sono migliori di quelle nere?

Rispetto alle olive nere, le olive Kalamata hanno quasi il doppio delle calorie e dei grassi. Tuttavia, sia le Kalamata che le olive nere sono ricche di grassi monoinsaturi. Questi acidi grassi contribuiscono al miglioramento dei livelli di colesterolo. … Le olive di Kalamata e le olive nere sono una buona fonte di vitamina A e di ferro.

Quali sono le olive più sane?

Le olive di Kalamata sono un tipo di oliva che prende il nome dalla città di Kalamata, in Grecia, dove sono state coltivate per la prima volta. Come la maggior parte delle olive, sono ricche di antiossidanti e grassi sani e sono state collegate a molteplici benefici per la salute, compresa la protezione contro le malattie cardiache.

Cosa rende diverse le olive di Kalamata?

Mentre le olive di Kalamata hanno un alto contenuto di grassi, considerando le dimensioni della loro porzione, la maggior parte del loro grasso è monoinsaturo, noto anche come un grasso “sano”. Le olive di Kalamata, come l’olio d’oliva greco puro, contengono composti fenolici, che sono antiossidanti naturali. È questo composto che dà alle olive il loro sapore unico.

Quante olive kalamata dovrei mangiare al giorno?

Per mantenere l’assunzione di grassi saturi entro le linee guida raccomandate, è meglio limitare l’assunzione a 2-3 once (56-84 grammi) – circa 16-24 olive di piccole e medie dimensioni – al giorno. Anche se le olive possono aiutare la perdita di peso, sono ad alto contenuto di sale e di grassi – e mangiarne troppe può annullare il tuo successo nella perdita di peso.

Perché le olive nere sanno di metallo?

Questo sapore pungente è causato da una sostanza chimica chiamata oleuropeina, che è sia sgradevole che un potente antiossidante che potrebbe avere effetti antitumorali. Vai a capire. Le olive da tavola devono essere lavorate per rimuovere parte di quell’amarezza.

Quali sono i 3 cibi da non mangiare mai?

20 cibi che fanno male alla saluteBevande zuccherate. Lo zucchero aggiunto è uno dei peggiori ingredienti della dieta moderna. … La maggior parte delle pizze. … Pane bianco. … La maggior parte dei succhi di frutta. … Cereali da colazione zuccherati. … Cibo fritto, grigliato o alla griglia. … Pasticcini, biscotti e torte. … Patatine fritte e chips.More items…-16 Jul 2019

Cosa succede se mangio troppe olive?

Anche se le olive possono aiutare la perdita di peso, sono ad alto contenuto di sale e grassi – e mangiarne troppe può annullare il tuo successo nella perdita di peso. Come tale, dovresti moderare la tua assunzione, limitandoti a pochi etti al massimo al giorno.

Va bene mangiare olive tutti i giorni?

La moderazione è la chiave Anche se le olive possono aiutare la perdita di peso, sono ricche di sale e di grassi – e mangiarne troppe può annullare il tuo successo nella perdita di peso. Per questo motivo, dovresti moderarne l’assunzione, limitandoti a pochi etti al massimo al giorno.

Va bene mangiare olive tutti i giorni?

La moderazione è la chiave Anche se le olive possono aiutare la perdita di peso, sono ricche di sale e di grassi – e mangiarne troppe può annullare il tuo successo nella perdita di peso. Per questo motivo, dovresti moderare la tua assunzione, limitandoti a pochi etti al massimo al giorno.

Quali sono le olive verdi o nere più sane?

Se stai cercando di aumentare il tuo apporto di vitamina E, le olive verdi sono un’opzione più sana delle loro controparti nere. Le persone che hanno bisogno di limitare l’assunzione di sodio dovrebbero rendere le olive solo una parte occasionale della loro dieta, ma le olive nere sono l’opzione migliore quando le si include in un pasto o in una ricetta.

Perché le olive sono così cattive?

Un’oliva dall’aspetto lussurioso, matura dall’albero riscaldato dal sole, è orribile. La sostanza che la rende essenzialmente immangiabile è l’oleuropeina, un composto fenolico abbastanza amaro da far raggrinzire i denti. L’amarezza è un meccanismo di protezione per le olive, utile per difendersi dai microrganismi invasivi e dai mammiferi che sgranocchiano i semi.

Cosa fanno le olive nere per te?

Benefici cardiovascolari I nutrienti antiossidanti delle olive nere impediscono l’ossidazione del colesterolo, aiutando così a prevenire le malattie cardiache. Le olive contengono grassi, ma sono quelli sani monoinsaturi, che si è scoperto che riducono il rischio di aterosclerosi e aumentano il colesterolo buono.

Perché non dovresti mai mangiare banane?

Le banane sono più caloriche di altri frutti – circa 105 calorie – e hanno meno fibre, quindi non ti sentirai sazio a lungo. … Le banane sono buone per il tuo cuore in piccole dosi, ma se mangi troppe banane, puoi sviluppare iperkaliemia. Questo significa che hai troppo potassio nel sangue.

Qual è il cibo numero 1 più sano del mondo?

Quindi, dopo aver setacciato l’intera lista dei candidati, abbiamo incoronato il cavolo riccio come il cibo più sano numero 1 là fuori. Il cavolo riccio ha la più ampia gamma di benefici, con il minor numero di svantaggi se messo a confronto con i suoi concorrenti. Per noi, il cavolo riccio è veramente il re. Continuate a leggere per scoprire esattamente perché.

Articolo precedente

In che modo una frazione complessa differisce dagli altri tipi di frazioni?

Articolo successivo

Quali tecniche si usano nella scienza forense?

You might be interested in …