3 Dicembre 2021
Expand search form

Qual è la seconda declinazione del latino?

I casi e le terminazioni dei sostantivi latini di seconda declinazione

  • Condividi
  • Flipboard
  • Email
  • Storia e cultura antica
    • Lingue antiche
    • Figure ed eventi
    • Grecia
    • Egitto
    • Asia
    • Roma
    • Mitologia e religione
    • Laurea in Linguistica, Università del Minnesota
    • Laurea in latino, Università del Minnesota

    La seconda declinazione è caratterizzata da una “-o”. Questa è la declinazione che useresti se volessi declinare il nome Aurelius come in Marcus Aurelius*.

    I sostantivi della seconda declinazione in latino sono per lo più maschili o neutri, ma ci sono anche sostantivi femminili che vengono declinati come quelli maschili.

    Il nominativo dei sostantivi neutri sarà sempre uguale all’accusativo. Il nominativo/accusativo singolare dei sostantivi di seconda declinazione finisce in “-um”. Indipendentemente dalla declinazione, il nominativo e l’accusativo plurale del neutro terminano sempre in “-a”. Se studiate il greco, troverete anche lì questa desinenza alfa nei neutri.

    Mentre i sostantivi della prima declinazione finiscono in “-a”, i sostantivi della seconda declinazione (maschile, dato che abbiamo rinunciato ai neutri) di solito finiscono in “-us”, “-ius” o “er”. Altre terminazioni di seconda declinazione per il nominativo sono “ir”, “ur”, “os”, “on” e “um”. Il greco “Pelion” e “Andros” sono esempi di sostantivi di seconda declinazione che terminano in “os” e “on”. Se il nominativo finisce in “-us”, si lascia semplicemente cadere la desinenza e la si sostituisce con la “-i” per il genitivo. Si fa lo stesso per la terminazione “-ius”, ma si noti che ora si ha una doppia “i”. Se il sostantivo termina in “-er”, bisogna davvero vedere il dizionario o il lessico del genitivo per sapere come declinare il sostantivo:

    Puer, latino per ragazzo, aggiunge le terminazioni a puer, ma cancer, latino per granchio, non lo fa. Il genitivo di cancro è cancri. La “e” è caduta. La voce del dizionario per i due sostantivi dovrebbe essere qualcosa come:

    • puer, -i m., ragazzo
    • cancro, -ri m., granchio

    plurale
    nominativo -i
    genitivo -orum
    dativo -is
    accusativo -os
    ablativo -is

    Esempio di declinazione di un sostantivo maschile di 2a declinazione: Somnus, – i, m. ‘Dormire’

    • Nominativo – somnus
    • Genitivo – somni
    • Dativo – somno
    • Accusativo – somnum
    • Ablativo –somno
    • Locativo – somni
    • Vocativo – somne
    • Nominativo – somni
    • Genitivo – somnorum
    • Dativo – somnis
    • Accusativo – somnos
    • Ablativo – somnis
    • Locativo – somnis
    • Vocativo – somni

    * Per il nome Marco Aurelio, si potrebbe declinarlo così:
    M. Aurelius, M. Aurelii, M. Aurelio, M. Aurelium, M. Aurelio. Poiché Marco Aurelio è una sola persona, sarebbe molto improbabile declinare il suo nome al plurale.

    Potresti anche essere interessato agli argomenti

    Qual è la differenza tra prima e seconda declinazione in latino?

    I sostantivi di prima declinazione sono (quasi sempre) di genere femminile. I sostantivi di seconda declinazione sono maschili o neutri. Di nuovo, il genere è arbitrario, ma i modelli di declinazione sono associati a certi generi grammaticali. Gli aggettivi, invece, non hanno un genere intrinseco.

    Quali sono le 5 declinazioni latine?

    Il latino ha cinque declinazioni la cui origine è spiegata nei libri di storia latina….Ciascuna corrisponde a una funzione grammaticale:Nominativo = soggetti,Vocativo = funzione per chiamare, interrogare,Accusativo = oggetti diretti,Genitivo = sostantivi possessivi,Dativo = oggetti indiretti,Ablativo = oggetti prepositivi.Jul 4, 2018

    Come si declina un sostantivo di 2a declinazione in latino?

    Una declinazione è un gruppo di sostantivi che formano i loro casi allo stesso modo – cioè usano gli stessi suffissi. Declinare un sostantivo significa elencare tutte le possibili forme di caso per quel sostantivo. Il latino ha cinque declinazioni; questo articolo guarda le prime due….Seconda declinazione sostantivi.CasoSingolarePluraleAccusativo-um-osAblativo-o-is3 altre righe

    Come si trova la declinazione in latino?

    Basics of Declension – YouTubeStart of suggested clipEnd of suggested clipThat’s important and that’s the key if you’re only looking at the accusative case you can sort eachMoreThat’s important and that’s the key if you’re only looking at the accusative case you can sort each word into its correct declension. O raggruppare guardando la fine dell’accusativo. | Tempo – 1:20 [Inglese]

    Quali sono le prime 3 declinazioni in latino?

    Quali sono le declinazioni latine? Nominativo = soggetti, Vocativo = funzione di chiamare, interrogare, Accusativo = oggetti diretti, Genitivo = sostantivi possessivi, Dativo = oggetti indiretti, Ablativo = oggetti prepositivi. 4 luglio 2018

    Quali sono i tre generi in latino?

    Tutti i sostantivi latini hanno tre caratteristiche: caso, numero e genere. Il genere è una categoria grammaticale usata per definire i sostantivi. Ci sono tre generi: maschile, femminile e neutro.

    Come si memorizzano le desinenze latine?

    Infatti, tutti i sostantivi corrispondono a una declinazione latina secondo la loro posizione nella frase. Imparare il latino, quindi, richiede di memorizzare tutte le declinazioni e i casi latini….Quali sono le declinazioni latine? CasoSingolarePluraleGenitivoCorporisCorporumDativoCorporiCorporibusAblativoCorporeCorporibus3 altre righe-4 luglio 2018

    Che genere è dies in latino?

    maschile
    Genere: Tutti i sostantivi di quinta declinazione sono femminili, tranne dies, e i composti di dies, che sono maschili. Dies, tuttavia, può essere anche femminile quando si riferisce a un giorno specifico: constitūtā diē, nel giorno stabilito.

    Cos’è la quarta declinazione in latino?

    Quarta declinazione. La quarta declinazione è la declinazione u-stem del latino in cui quasi tutti i sostantivi sono di genere maschile. Ironicamente, l’unica grande eccezione è probabilmente il sostantivo di quarta declinazione più comunemente usato, manus, manūs, f., che significa “mano”. Questa declinazione è unica per il latino.

    Cos’è il caso genitivo in latino?

    Il caso genitivo è più familiare agli anglofoni come il caso che esprime il possesso: “il mio cappello” o “la casa di Harry”. In latino è usato per indicare qualsiasi numero di relazioni che sono più frequentemente e facilmente tradotte in inglese dalla preposizione “of”: “amore di Dio”, “l’autista dell’autobus”, lo “stato …

    Cosa sono i 4 generi?

    I quattro generi sono maschile, femminile, neutro e comune. Ci sono quattro diversi tipi di generi che si applicano agli oggetti viventi e non viventi. Genere maschile: Si usa per indicare un sottotipo maschile.

    Quali sono i 6 casi in latino?

    I sei casi dei sostantiviNominativo.Vocativo.Accusativo.Genitivo.Dativo.Ablativo.

    Cos’è il caso vocativo in latino?

    Il caso vocativo è usato per esprimere il sostantivo di indirizzo diretto; cioè, la persona (o raramente, il luogo o la cosa) a cui il parlante sta parlando; pensate a questo come chiamare qualcuno per nome. In generale, la forma Vocativo singolare di un sostantivo è identica al Nominativo singolare.

    Quale caso è l’oggetto indiretto in latino?

    CASO DATTICO
    Gli oggetti indiretti tendono ad essere messi nel CASO DATTICO. Porta è l’oggetto diretto, il destinatario DIRETTO dell’azione del verbo. Il latino tende ad usare il CASO ACCUSATIVO per gli oggetti diretti, anche se alcuni verbi governano altri casi. House’s è un sostantivo che indica il possesso.

    Che genere è la quarta declinazione?

    maschile
    La quarta declinazione è la declinazione u-stem del latino in cui quasi tutti i sostantivi sono di genere maschile.

Articolo precedente

Posso usare la polvere Curash sul mio cane?

Articolo successivo

Il Tampa Bay Lightning ha vinto una Stanley Cup?

You might be interested in …