6 Dicembre 2021
Expand search form

Qual è l’ambito di controllo ideale o le risorse che dovrebbe supervisionare?

Span of Control Quanti dipendenti dovrebbero gestire i vostri supervisori supervisionare i dipendenti in modo efficace span of control ideale

Quanti dipendenti gestiscono i vostri supervisori? La vostra organizzazione ha considerato gli effetti di ciò che significano per i vostri dipendenti gli stretti o ampi spazi di controllo dei supervisori e dei dirigenti e i livelli di supporto e di responsabilizzazione che ricevono sul lavoro?

Avete considerato come le vostre decisioni riguardanti il numero di livelli di reporting nella vostra organizzazione e dati ai vostri supervisori e manager influenzano la soddisfazione sul lavoro, le pratiche di comunicazione e la vostra cultura organizzativa complessiva? La struttura della vostra organizzazione è importante per queste e altre ragioni.

Definire l’ampiezza del controllo

La portata del controllo si riferisce al numero di subordinati che possono essere gestiti in modo efficace ed efficiente da supervisori o manager in un’organizzazione. Tipicamente, è stretto o ampio e risulta in una struttura organizzativa più piatta o più gerarchica. Ogni tipo ha i suoi vantaggi e svantaggi intrinseci.

Portata stretta

  • Avere più livelli di reporting nell’organizzazione, risultando in un’organizzazione più gerarchica
  • I supervisori possono passare del tempo con i dipendenti e supervisionarli più da vicino
  • Crea più opportunità di sviluppo, crescita e avanzamento
  • Più costoso (alto costo del personale di gestione, dell’ufficio, ecc.)
  • Un maggiore coinvolgimento dei supervisori nel lavoro potrebbe portare a meno empowerment e delega e più microgestione
  • Tende a provocare difficoltà di comunicazione e un’eccessiva distanza tra i livelli superiori e inferiori dell’organizzazione

Ampio raggio

  • Avere meno livelli di reporting nell’organizzazione, con il risultato di un’organizzazione più flessibile e piatta
  • Ideale per i supervisori responsabili principalmente di rispondere alle domande e di aiutare a risolvere i problemi dei dipendenti
  • Incoraggia l’empowerment dei dipendenti dando loro più responsabilità, delega e potere decisionale
  • Tende a risultare in una maggiore efficienza della comunicazione e in una frequente esposizione al livello superiore dell’organizzazione
  • Può portare a supervisori sovraccarichi se gli impiegati richiedono molta direzione dei compiti, supporto e supervisione
  • Può non fornire un supporto adeguato agli impiegati, portando a una diminuzione del morale o della soddisfazione sul lavoro

Portata ottimale del controllo

Tre o quattro livelli di reporting sono tipicamente sufficienti per la maggior parte delle organizzazioni, mentre quattro o cinque sono generalmente sufficienti per tutte le organizzazioni tranne le più grandi (Hattrup, 1993). Questo è coerente anche con i risultati del sondaggio di ERC. L’ideale in un’organizzazione, secondo gli esperti organizzativi moderni è di circa 15-20 subordinati per supervisore o manager. Tuttavia, alcuni esperti con un focus più tradizionale credono che 5-6 subordinati per supervisore o manager siano ideali. In generale, comunque, la portata ottimale del controllo dipende da vari fattori tra cui:

  • Dimensione dell’organizzazione: La dimensione di un’organizzazione è un grande influenzatore. Le organizzazioni più grandi tendono ad avere più ampi spazi di controllo rispetto alle organizzazioni più piccole.
  • Natura di un’organizzazione: La cultura di un’organizzazione può influenzare; una cultura più rilassata e flessibile è coerente con la larghezza; mentre una cultura gerarchica è coerente con la ristrettezza. È importante considerare la cultura attuale e quella desiderata dell’organizzazione quando si determina.
  • Natura del lavoro: I lavori/compiti di routine e di bassa complessità richiedono meno supervisione rispetto ai lavori che sono intrinsecamente complicati, vagamente definiti e che richiedono frequenti decisioni. Considerare più ampio per lavori che richiedono meno supervisione e più stretto per lavori più complessi e vaghi.
  • Capacità e competenze del manager: I supervisori o manager più esperti possono generalmente essere più larghi dei supervisori meno esperti. È meglio considerare anche fino a che punto i supervisori e i manager sono responsabili degli aspetti tecnici del lavoro (compiti non manageriali).
  • Competenze e abilità dei dipendenti: I dipendenti meno esperti richiedono più addestramento, direzione e delega (supervisione più stretta, più ristretta); mentre i dipendenti più esperti richiedono meno addestramento, direzione e delega (meno supervisione, più ampia).
  • Tipo di interazione tra supervisori e impiegati: Un’interazione/supervisione più frequente è caratteristica di una più stretta. Meno interazione, come i supervisori che rispondono principalmente alle domande e aiutano a risolvere i problemi dei dipendenti, è caratteristica di un più ampio. Il tipo di interazione che volete che i vostri supervisori e manager si impegnino con i loro impiegati dovrebbe essere coerente con il controllo che viene dato loro.

Inoltre, una considerazione speciale dovrebbe essere data ai rapporti diretti dei livelli dirigenziali e senior management. In genere, il numero di rapporti diretti per questi individui è inferiore a quello dei supervisori e dei manager, poiché troppi rapporti diretti a questi livelli possono complicare la comunicazione e allungare i tempi di risposta per le decisioni cruciali.

Fonti:

  • Bell, R. R. & McLaughlin, F. S. (1977). Portata di controllo nelle organizzazioni. Gestione Industriale.
  • Davison, B. (2003). Portata di controllo della gestione: quanto è ampia è troppo ampia? Giornale di strategia aziendale.
  • Gupta, A. (2010). Dimensione dell’organizzazione e portata del controllo. Gestione pratica: Trasformare le teorie in pratica.
  • Hattrup, G. P. (1993). Come stabilire la giusta portata di controllo per i manager. Gestione industriale.
  • Juneja, H. Span of control in un’organizzazione.

Sei interessato a saperne di più sulla formazione dei tuoi supervisori?

Inviate le vostre informazioni di contatto e riceverete un accesso immediato a un video che evidenzia il nostro processo e un opuscolo che presenta i nostri corsi, i metodi di consegna e le storie di successo.

Messaggi correlati

Come manager, la maggior parte dei problemi deriva da ciò che non si dice, da ciò che si dice e da come lo si dice. Qui .

In un’epoca in cui la preoccupazione di controllare i costi è più cruciale che mai, la gestione dei dipendenti .

Il Center for Disease Control (CDC) incoraggia le persone a vaccinarsi per tutta la stagione influenzale, .

Ricevi aggiornamenti via email

Non perdere mai un aggiornamento. Iscriviti per ricevere e-mail settimanali con i nostri ultimi post.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Qual è la portata ideale di controllo?

Idealmente in un’organizzazione, secondo i moderni esperti di organizzazione è di circa 15-20 subordinati per supervisore o manager. Tuttavia, alcuni esperti con un focus più tradizionale credono che 5-6 subordinati per supervisore o manager sia l’ideale.

Qual è lo span of control per ogni supervisore?

L’arco manageriale tipico per un supervisore va da 11 a 15 rapporti diretti.

Qual è lo span di controllo standard usato nell’ICS?

Mantenere l’ambito di controllo Mantenere un adeguato ambito di controllo in tutta l’organizzazione ICS è molto importante. La portata effettiva del controllo sugli incidenti può variare da tre a sette, e si raccomanda un rapporto di un supervisore per cinque elementi di segnalazione.

In che modo l’ampiezza del controllo aiuta a migliorare la supervisione?

L’ampiezza del controllo influisce sull’utilizzo efficiente dei manager e sulle prestazioni efficaci dei loro subordinati. Per span ideale si intende il numero di subordinati che dovrebbe costare meno e fornire più forza al management.

Quali sono i vantaggi dello span of control?

Vantaggi di una piccola portata di controllo” Facile accesso al superiore: il subordinato può parlare rapidamente e facilmente al suo superiore ogni volta che ne ha bisogno. … “Migliori opportunità: per i dipendenti di essere promossi”. Supervisione più stretta: e maggiore attenzione alle esigenze del dipendente da parte del manager.Altri articoli…

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un ampio raggio di controllo?

I manager possono prendere decisioni affrettate perché si occupano di troppi dipendenti. Il tempo dei manager sarà un premio. I manager avranno meno tempo per la pianificazione. I subordinati possono prendere decisioni che non sono addestrati a prendere.

Qual è il principio dell’ambito di controllo?

Il concetto di “span of control”, noto anche come rapporto di gestione, si riferisce al numero di subordinati controllati direttamente da un superiore.

Quali sono le cinque funzioni principali attorno alle quali è organizzato l’ICS?

L’Incident Command System comprende cinque aree funzionali principali: Comando, Operazioni, Pianificazione, Logistica e Finanza/Amministrazione.

Qual è una caratteristica chiave dell’Incident Command System?

Un’effettiva responsabilità è considerata essenziale durante le operazioni di un incidente; pertanto, i seguenti principi devono essere rispettati: check-in, piano d’azione dell’incidente, unità di comando, responsabilità personale, portata del controllo e tracciamento delle risorse in tempo reale.

Quali sono gli svantaggi di un ampio raggio di controllo?

Svantaggi Un ampio raggio di controllo significa che i compiti devono essere delegati, il che può portare gli impiegati a sentirsi stressati e i manager a sentirsi sovraccarichi.Meno opportunità di promozione all’interno di una struttura piatta, il che può portare l’azienda a perdere personale per altre organizzazioni.

Come si spiega lo span of control?

In parole semplici, la portata del controllo significa il numero gestibile di subordinati di un superiore. Più grande è il numero dei subordinati che un manager controlla, più ampio è il suo raggio di controllo.

Qual è l’importanza dello span of control?

Lo span of control determina il livello di interazioni e responsabilità associate agli impiegati e ai manager. Il processo è usato per determinare lo stile di gestione e definisce anche i ruoli all’interno dell’organizzazione.

Perché avere un ampio spettro di controllo è un male?

Poiché gli impiegati ricevono meno supervisione, tendono ad assumersi più responsabilità e ad avere un morale più alto con un ampio raggio di controllo. D’altra parte, i manager con un ampio raggio di controllo potrebbero essere sovraccaricati di lavoro, avere problemi a prendere decisioni e perdere il controllo sui loro subordinati.

Cos’è un incidente di tipo 4?

Tipo 4. Attacco iniziale o prima risposta ad un incidente. L’IC è il leader “hands on” ed esegue tutte le funzioni delle operazioni, della logistica, della pianificazione e delle finanze. Vengono utilizzate poche risorse (diversi individui o una sola squadra d’assalto) Normalmente limitata a un periodo operativo.

Quali sono le 3 principali attività dello staff di comando?

Lo staff di comando fornisce servizi di informazione, sicurezza e collegamento per l’intera organizzazione. Allo Stato Maggiore sono assegnate le principali autorità funzionali per le operazioni, la pianificazione, la logistica e la finanza/amministrazione.

Articolo precedente

Come posso evitare che le mie decorazioni si sfilaccino?

Articolo successivo

Il lavandino del bagno ha bisogno di uno sfiato?

You might be interested in …