2 Dicembre 2021
Expand search form

Qual è l’effetto di soluzioni ipotoniche, ipertoniche e isotoniche su una cellula?

Gli effetti degli ambienti extracellulari isotonici, ipotonici e ipertonici sulle cellule vegetali e animali sono gli stessi. Tuttavia, a causa delle pareti cellulari delle piante, gli effetti visibili differiscono. Anche se alcuni effetti possono essere visti, la rigida parete cellulare può nascondere la grandezza di ciò che sta accadendo all’interno.

Osmosi e diffusione

L’osmosi ha diversi significati in biologia e in chimica. Per i biologi, si riferisce al movimento dell’acqua attraverso una membrana semipermeabile. I chimici usano il termine per descrivere il movimento di acqua, altri solventi e gas attraverso una membrana semipermeabile. Sia i biologi che i chimici definiscono la diffusione come il movimento di particelle di soluto (materiali dissolti) da un’area di concentrazione più alta a una di concentrazione più bassa fino a raggiungere l’equilibrio.

Come funziona l’osmosi

L’osmosi è un sistema di trasporto passivo, cioè non richiede energia. Fa sì che l’acqua si muova dentro e fuori le cellule a seconda della concentrazione di soluto dell’ambiente circostante. Questo movimento è causato da un gradiente di concentrazione che si crea quando ci sono diverse concentrazioni di soluto dentro e fuori la cellula. Non importa quali materiali disciolti compongono il soluto, solo la concentrazione complessiva. È importante notare che le cellule non regolano il movimento delle molecole d’acqua dentro e fuori il loro fluido intracellulare. Si affidano ad altri sistemi nel corpo (come i reni) per fornire un ambiente esterno isotonico (vedi sotto).

Soluzione isotonica

Una cellula in una soluzione isotonica è in equilibrio con l’ambiente circostante, cioè le concentrazioni di soluto all’interno e all’esterno sono le stesse (iso significa uguale in latino). In questo stato non c’è gradiente di concentrazione e quindi nessun grande movimento di acqua in entrata o in uscita. Le molecole d’acqua si muovono liberamente dentro e fuori la cellula, tuttavia, e la velocità di movimento è la stessa in entrambe le direzioni.

Soluzione ipotonica

Una soluzione ipotonica ha una concentrazione di soluto inferiore a quella all’interno della cellula (il prefisso hypo è latino per sotto o sotto). La differenza di concentrazione tra i compartimenti fa sì che l’acqua entri nella cellula. Le cellule vegetali possono tollerare questa situazione meglio delle cellule animali. Nelle piante, il grande vacuolo centrale si riempie di acqua e l’acqua scorre anche nello spazio intercellulare. La combinazione di questi due effetti causa una pressione di turgore che preme contro la parete cellulare causandone il rigonfiamento. La parete cellulare aiuta a non far scoppiare la cellula. Tuttavia, se lasciata in una soluzione altamente ipertonica, una cellula animale si gonfierà fino a scoppiare e morire.

Soluzione ipertonica

Tabella di confronto

Soluzione isotonica Soluzione ipotonica Soluzione ipertonica
Alto livello di soluti all’esterno della cellula No No
Basso livello di soluti all’esterno della cellula No No
Il movimento dell’acqua dipende dal tipo di soluto No No No
Se incontrollato, può portare alla morte cellulare No
Può far sì che la cellula si raggrinzisca No No
Può causare il rigonfiamento/esplosione della cellula No No
Nelle piante, provoca la plasmolisi No No
Nelle piante, provoca una pressione di turgore all’interno della cellula No No
Provoca il movimento dell’acqua tramite osmosi No
Rappresenta uno stato omeostatico No No

Tonicità

L’immagine qui sopra mostra cosa succede a una cellula in soluzioni isotoniche, ipertoniche e ipotoniche.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Qual è l’effetto della soluzione isotonica?

Le soluzioni isotoniche contengono concentrazioni uguali di soluti impermeabili su entrambi i lati della membrana e quindi la cellula non si gonfia né si restringe.

Cosa succede quando la cellula è posta in una soluzione ipertonica B una soluzione ipotonica C una soluzione isotonica?

Ipotonico: quando una cellula è posta in una cella ipotonica, la cellula si gonfia. isotonico: non si verifica alcun cambiamento. IPERTONICO : QUANDO UNA CELLULA È POSTA IN AMBIENTE IPERTONICO ALLORA LA CELLULA SI RESTRINGE.

Qual è l’effetto della sospensione delle cellule in ambiente ipotonico, ipertonico e isotonico?

Le cellule in soluzioni ipertoniche perderanno acqua. Le cellule in soluzioni ipotoniche guadagneranno acqua. Le cellule in soluzioni isotoniche non guadagneranno né perderanno acqua.

Qual è l’effetto di una soluzione ipotonica su una cellula?

Una soluzione ipotonica fa gonfiare una cellula, mentre una soluzione ipertonica la fa restringere.

Qual è un esempio di soluzione isotonica?

Le soluzioni isotoniche sono fluidi IV che hanno una concentrazione di particelle dissolte simile a quella del sangue. Un esempio di soluzione isotonica per via endovenosa è la soluzione fisiologica normale allo 0,9% (0,9% NaCl). Le soluzioni isotoniche sono utilizzate per i pazienti con deficit di volume dei fluidi (chiamato anche ipovolemia) per aumentare la loro pressione sanguigna.

Quali sono gli effetti dell’ipertonico?

Le soluzioni ipertoniche fanno sì che le cellule si raggrinziscano e si riducano di dimensioni, il che può causare problemi e inibire il corretto funzionamento delle cellule. Quando le soluzioni che circondano le cellule sono ipertoniche, questo causerà la disidratazione dell’organismo, che può portare a problemi come il fallimento degli organi.

Quali sono esempi di soluzioni ipertoniche?

Esempi comuni di soluzioni ipertoniche sono il D5 in soluzione salina normale allo 0,9% e il D5 in ringer lattato. La somministrazione di soluzioni ipertoniche deve essere monitorata molto attentamente, poiché possono portare rapidamente a un sovraccarico di liquidi.

A cosa servono i fluidi ipertonici?

I medici usano i fluidi ipertonici per aumentare il volume dei fluidi intravascolari. La soluzione salina ipertonica può essere utilizzata nel trattamento dell’iponatriemia. La soluzione salina ipertonica e il mannitolo sono entrambi indicati per ridurre la pressione intracranica.

Qual è un esempio reale di soluzione ipertonica?

Acqua di mare. L’acqua di mare ha un’alta quantità di particelle di sale rispetto all’acqua dolce, rendendola una soluzione ipertonica. I pesci d’acqua dolce non possono vivere in acqua di mare perché l’acqua si precipiterebbe dalle loro cellule nell’acqua salata circostante. Morirebbero presto per disidratazione.

Per cosa viene usata una soluzione ipertonica?

Esempi di quando le soluzioni ipertoniche sono usate per sostituire gli elettroliti (come nell’iponatriemia), per trattare la disidratazione ipotonica e per trattare certi tipi di shock. Le soluzioni con una concentrazione inferiore di soluti rispetto alle soluzioni isotoniche sono ipotoniche.

Qual è l’esempio di una soluzione ipertonica?

Una soluzione ipertonica è una soluzione che ha una concentrazione di soluti più alta di un’altra soluzione. Un esempio di soluzione ipertonica è l’interno di un globulo rosso rispetto alla concentrazione di soluti dell’acqua dolce.

Qual è l’esempio di soluzione isotonica?

Una soluzione è isotonica quando la sua concentrazione molare effettiva è uguale a quella di un’altra soluzione. Questo stato fornisce il libero movimento dell’acqua attraverso la membrana senza cambiare la concentrazione dei soluti su entrambi i lati. Alcuni esempi di soluzioni isotoniche sono la soluzione fisiologica normale allo 0,9% e il ringer lattato.

Cos’è ipertonico ed esempio?

Soluzione ipertonica: Una soluzione che contiene più particelle disciolte (come sale e altri elettroliti) di quelle che si trovano nelle cellule e nel sangue normali. Per esempio, le soluzioni ipertoniche sono usate per bagnare le ferite.

Per cosa si usano le soluzioni ipertoniche?

Esempi di quando le soluzioni ipertoniche sono utilizzate per sostituire gli elettroliti (come nell’iponatriemia), per trattare la disidratazione ipotonica e per trattare alcuni tipi di shock. Le soluzioni con una concentrazione inferiore di soluti rispetto alle soluzioni isotoniche sono ipotoniche.

Cos’è l’esempio ipertonico?

Una soluzione ipertonica è una soluzione che ha una concentrazione di soluto più alta di un’altra soluzione. Un esempio di soluzione ipertonica è l’interno di un globulo rosso rispetto alla concentrazione di soluto dell’acqua dolce.

Articolo precedente

Come faccio a trovare il numero identificativo del mio ufficio contabile?

Articolo successivo

Il Roomba può raccogliere la lettiera del gatto?

You might be interested in …