2 Dicembre 2021
Expand search form

Qual è l’unica pianta commestibile della famiglia delle bromelie?

L’ananas, o Ananas comosus, è la bromeliacea economicamente più importante. È l’unica bromeliacea che produce un frutto che può essere mangiato ed è quindi coltivata commercialmente in una varietà di località tropicali. Il suo ciclo di crescita unico e lo sviluppo dei frutti rendono l’ananas una bromelia divertente da aggiungere alla vostra collezione. Il fogliame dell’ananas può variare dal verde semplice al verde e bianco a strisce. Le foglie sono cerose con spine sui margini. La pianta produce tipicamente fino a duecento fiori, i cui frutti si uniscono per formare l’ananas.

La storia dell’ananas

L’ananas fu introdotto per la prima volta in Spagna da Cristoforo Colombo che aveva trovato il frutto nelle isole dei Caraibi. Fu chiamato piña (la parola spagnola per pigna) a causa della sua somiglianza con la pigna. Nella lingua inglese veniva chiamato ananas, così come le pigne, alle quali fu assegnato il nuovo nome più tardi. Mentre Colombo trovò il frutto nei Caraibi, le sue origini risalgono al Brasile meridionale e al Paraguay. Dalla sua introduzione in Europa, l’ananas si è diffuso in tutto il mondo. Parte della sua diffusione nel mondo può essere attribuita al suo uso sulle navi per prevenire lo scorbuto. James Dole avviò una delle prime aziende statunitensi che iniziarono a coltivare ananas alle Hawaii. La sua prima piantagione di ananas fu fondata nel 1900. Dole aprì un conservificio un anno dopo, nel 1901. Del Monte seguì poco dopo, nel 1917. Nel 2009, tuttavia, sono state le Filippine ad essere in cima alla produzione mondiale di ananas, producendo 2.198 mila tonnellate di frutta. Mentre l’ananas può essere delizioso fresco dal negozio di alimentari, può anche essere divertente da coltivare in casa o in serra.

Coltiva il tuo ananas

Ananas adulto
Ci sono diversi modi per iniziare una pianta di ananas. Il modo più semplice per iniziare è quello di acquistare un ananas dal negozio di alimentari. Afferra le foglie (la corona) dell’ananas vicino a dove incontrano il frutto. Girate delicatamente mentre tirate via il frutto. Le foglie si staccheranno lasciando solo una piccola protuberanza dove una volta incontravano il frutto. Se c’è della carne in più attaccata, rimuovila perché potrebbe causare il marciume delle radici in seguito. Poi tirate via delicatamente i pochi strati inferiori di foglie. Facendo questo esporrai nuove radici. Tira via le foglie circa un pollice su per il gambo o fino a quando non vedi più l’inizio delle radici. Lasciare asciugare la corona per 5-7 giorni prima di piantare.

Scegliere un contenitore

Una volta che siete pronti a mettere in vaso il vostro ananas, vorrete scegliere un contenitore da 8 pollici. Alla fine la pianta dovrà essere trapiantata in un vaso più grande. Molti ananas acquistati in negozio possono crescere fino a un metro e mezzo di altezza e avere un diametro di un metro e mezzo. Ci sono altre varietà che possono essere acquistate da coltivatori che non crescono così grandi. Per preparare il tuo contenitore, metti un coccio di ceramica sul foro di drenaggio e riempi il resto del vaso meno qualche centimetro con del terriccio. Gli ananas non sono particolari riguardo al terreno, quindi qualsiasi terriccio commerciale che permette il drenaggio funzionerà. Poi metti la corona nel vaso e aggiungi il terreno intorno. Picchietta il terreno in modo che la corona stia in piedi, ma non impacchettarla strettamente. Fai attenzione a non disturbare la corona per qualche settimana, fino a quando le radici prendono piede. Se necessario, piantate la pianta finché non può sostenere il proprio peso.

Annaffiare

Innaffiare bene il terreno, ma non lasciarlo inzuppato. Gli ananas non vanno bene in condizioni costantemente umide. Continuare a mantenere il terreno umido ma non bagnato. Gli ananas tollerano la siccità e crescono più lentamente quando non ricevono abbastanza acqua, ma la sotto-irrigazione è più tollerata della sovra-irrigazione.

Luce

Gli ananas funzionano bene nei climi tropicali. Temperature di congelamento persistenti uccideranno queste piante. Se vivete in una zona con una stagione invernale, la vostra pianta dovrà rimanere in casa. Scegliete una finestra soleggiata che non diventi troppo fredda di notte. Quando progettate lo spazio in cui crescerà il vostro ananas, tenete presente le dimensioni mature e assicuratevi che ci sia abbastanza spazio. Gli ananas preferiscono molta luce. Se non avete una finestra con abbastanza luce o le vostre giornate diventano molto corte in inverno, potreste voler integrare con luci di crescita artificiali. Se avete intenzione di spostare il vostro ananas all’aperto per l’estate, iniziatelo in uno spazio ombreggiato per una settimana finché non si acclimata. Poi mettete la pianta al sole diretto.

Frutta

Crescente ananas

Mentre la pianta di ananas offre sempre un bel fogliame, il frutto richiede pazienza. Possono passare anche tre anni tra la piantagione della corona e la raccolta dei frutti. Quando la pianta produce frutti ha in gran parte a che fare con le dimensioni e la maturità della pianta. In condizioni ideali, la pianta produrrà un germoglio al centro delle foglie tra i 12 e i 14 mesi. Due mesi dopo appare un cono rosso brillante. Il cono sarà poi coperto da un fiore blu che dura solo un giorno. Lo sviluppo dei fiori avviene tipicamente durante i giorni di durata più breve. Dopo la fioritura, l’ananas può impiegare altri quattro mesi o più per maturare. Il frutto è maturo quando è passato dal verde a un colore dorato. Avrà anche l’odore dolce riconoscibile di un ananas.

Propagazione

Dopo che l’ananas produce frutta, inizierà a produrre polloni. I polloni crescono velocemente quando sono attaccati alla pianta originale, quindi aspetta il più a lungo possibile, almeno fino a quando non raggiungono i dodici pollici, prima di rimuoverli. È probabile che questi polloni producano frutti un po’ più velocemente che non facendo crescere la pianta dalla corona dell’ananas. Una volta che il pollone o la barbatella vengono rimossi dalla pianta, si può iniziare a farla crescere nello stesso modo in cui è stata iniziata la corona della pianta originale.

Parassiti

I parassiti più comuni per l’ananas coltivato in casa sono le cocciniglie e le cocciniglie. Per una piccola infestazione possono essere lavati via con acqua e sapone e poi risciacquati. Per un’infestazione più grande si possono usare pesticidi. Tuttavia, assicuratevi di seguire attentamente le istruzioni e chiedete il parere di un professionista prima dell’applicazione.

Usi

Il frutto dell’ananas ha una varietà di usi.

  • È dolce e delizioso mangiato fresco. Tuttavia, se è acerbo può essere velenoso e causare gravi irritazioni allo stomaco.
  • L’ananas fresco non può essere aggiunto a marmellate o gelatina perché contiene un enzima chiamato bromelina. La bromelina rompe le proteine e quindi impedisce alle marmellate e alle gelatine di rapprendersi. Questo stesso enzima rende anche il succo d’ananas fresco un eccellente ammorbidente per gli incontri e si trova in molte marinate diverse. La bromelina viene scomposta quando l’ananas viene cotto, quindi l’ananas in scatola non contiene l’enzima. Può essere usato senza preoccuparsi degli effetti della bromelina.

Aspetti negativi della produzione commerciale

L’ananas prodotto commercialmente ha alcuni svantaggi. Una quantità sostanziale di organofosfati, un pesticida pericoloso, è usato nelle piantagioni di ananas. In Costa Rica, il più grande fornitore di ananas in Europa, vengono usati 20 chilogrammi di vari pesticidi per ettaro per ciclo di crescita. Questo non solo danneggia la biodiversità, la qualità del suolo e l’acqua potabile, ma può anche rappresentare una minaccia per la salute dei lavoratori. Acquistando ananas biologici o coltivando i tuoi, puoi evitare di contribuire a questo problema.

Ospitalità

Ananas Meteo VaneRisalendo ai tempi coloniali, l’ananas è stato un simbolo di ospitalità. In tutti gli Stati Uniti la si può ancora trovare sotto forma di sculture in legno nei giardini, appesa alle porte d’ingresso, collocata nei centrotavola e in qualsiasi altro luogo in cui un ospite può essere accolto. Godetevi questa maestosa bromeliacea nelle decorazioni e come pianta nella vostra casa. È una bromeliacea bella e facilmente propagabile. Nelle giuste condizioni può anche fornire una deliziosa delizia. Con pazienza e cura potete godervi la coltivazione del vostro ananas fresco.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

L’ananas è l’unica bromeliacea commestibile?

Originaria del Sud America, la Bromeliad Pineapple è una delle due sole bromelie che producono frutti commestibili.

Lo zenzero è una bromeliacea?

Ancora altri fiori tropicali recisi possono essere conosciuti come ginger, che appartengano o meno alla famiglia dello zenzero. … Potreste aver visto sul mercato i fiori di Curcuma, un genere che appartiene alla famiglia dello zenzero, anche se i capolini assomigliano più alle bromeliacee.

Cosa mangia la pianta di bromelie?

Gli erbivori artropodi, specialmente Curculionidae (Coleoptera) e Lepidoptera, consumano foglie, steli, fiori, polline e radici delle bromelie. … Alcuni servono come cibo per le bromelie carnivore, che consumano anche altri insetti terrestri. Le bromelie sono visitate da molte più specie di artropodi che non si riproducono in esse.

Su quali piante crescono le bromelie?

Molte bromelie sono piante epifite (piante aeree), che si attaccano a tronchi d’albero o a tronchi caduti, assorbendo umidità e nutrienti dall’aria. Quando vengono coltivate come piante d’appartamento, possono essere montate su pezzi di corteccia o in vaso in un terreno di coltura che consiste principalmente di trucioli di corteccia e muschio di torba.

Quanto durano le bromelie?

Originarie dei tropici del Sud America, dell’America Centrale e dell’Africa, queste piante tropicali da interno sono facili da curare e sono facili per il portafoglio. La varietà più comune di bromelie, la guzmania fiorita (Guzmania spp.), dura da due a tre anni, riferisce Homestead Gardens.

Alle bromelie piace il sole o l’ombra?

Nei loro habitat naturali, le bromelie crescono in tutta la gamma di condizioni di luce, dal pieno sole all’ombra parziale. Molte bromelie sono abbastanza tolleranti, ma le piante variegate spesso diventano verde solido se viene data loro troppa ombra.

Gli scoiattoli mangiano le bromelie?

sgranocchiate: Gli scoiattoli hanno un gusto per le bromelie come ‘Tillandsia’ e ‘Neoregelia’ al Tanawasri Fern Garden in Ang Thong.

Ai colibrì piacciono le bromelie?

Nella foresta pluviale ecuadoriana sono stati osservati colibrì alle bromelie con e senza mangiatoie. Con circa 0,5 colibrì all’ora le bromelie erano poco visitate.

Posso mangiare il mio ananas ornamentale?

Coronata da un adorabile ananas in miniatura, questa pianta di ananas a spillo darà alla vostra casa una trasformazione tropicale. Questa è una pianta ornamentale e non commestibile – i mini ananas possono essere usati come parte di composizioni floreali o decorazioni per bevande.

Si possono mangiare le bromelie?

L’ananas, o Ananas comosus, è la bromelia più importante dal punto di vista economico. E’ l’unica bromeliacea che produce un frutto che può essere mangiato ed è quindi coltivata commercialmente in una varietà di località tropicali.

Quanto spesso si annaffia una bromeliacea?

una volta alla settimana
Mentre le loro radici preferiscono essere umide, non si può mai permettere che rimangano fradice. L’acqua che non drena correttamente attraverso il vostro vaso può far sì che la vostra pianta sviluppi un marciume radicale o della chioma. Spesso è sufficiente annaffiare la vostra bromelia una volta alla settimana.

Cosa si fa con una bromelie dopo la fioritura?

Per rimuovere una fioritura esaurita, usa una lama affilata e sterilizzata e taglia il gambo della fioritura. Fate un taglio netto il più vicino possibile alla pianta rimanente senza danneggiarla. Una volta che avete rimosso la fioritura, potete gettarla nella spazzatura o nel compost. Non trascurate la vostra bromelia solo perché ha finito di fiorire.

Quanto spesso bisogna innaffiare una bromelia?

una volta alla settimana
Mentre le loro radici preferiscono essere umide, non si può mai permettere che rimangano fradice. L’acqua che non drena correttamente attraverso il vostro vaso può causare alla vostra pianta di sviluppare un marciume radicale o della chioma. Spesso è sufficiente annaffiare la tua bromeliacea una volta alla settimana.

I fondi di caffè tengono lontani gli scoiattoli?

Fondi di caffè Mentre tu potresti trovare il profumo del caffè delizioso, gli scoiattoli non lo fanno. Un leggero strato di fondi di caffè intorno alle piante di ibisco può impedire loro di essere il prossimo pasto dei parassiti. Basta spargere dei fondi freschi sul terreno che circonda le piante per tenere lontani gli scoiattoli.

Gli scoiattoli mangiano le impatiens?

Impatiens (Impatiens spp.) sono una delle piante da letto più popolari intorno – i fiori colorati crescono bene all’ombra – ma non sono piante da bulbo, e non sono un cibo preferito degli scoiattoli.

Articolo precedente

Il colostro è meglio del latte materno?

Articolo successivo

Quanto di più si può prendere in prestito con un garante?

You might be interested in …