21 Dicembre 2021
Expand search form

Quando si dovrebbe iniziare e finire una relazione?

Megan Bruneau, M.A.

Come si fa a sapere quando è il momento di chiudere una relazione? Come terapeuta, ho sostenuto innumerevoli clienti nel corso degli anni mentre le loro relazioni si disfacevano, e alcuni temi sembrano emergere ancora e ancora. Se ti stai chiedendo se dovresti rompere con il tuo ragazzo, la tua ragazza o il tuo partner, qui ci sono alcuni segnali che dovresti rompere o considerare seriamente la cosa. Se uno o più dei seguenti è vero per te, potrebbe essere il momento di porre fine alla tua relazione:

1. Parli del miglioramento della relazione in qualche ipotetico futuro.

In altre parole, sei convinto che la relazione sarà migliore “quando”. Alcuni esempi:

  • So che mi apprezzerà di più quando i suoi amici si sposeranno.
  • Sarà più solidale con il mio disturbo d’ansia quando avremo finito la scuola.
  • Ci sentiremo più connessi quando andremo a vivere insieme.

Molti credono che i loro partner cambieranno – per esempio, diventeranno più impegnati, comprensivi o affettuosi – quando raggiungeranno una pietra miliare o qualche fattore di stress esterno sarà ridotto. Questo certamente accade, ma non è una garanzia. Se tu sapessi che non cambieranno mai, ci resteresti ancora per molto tempo?

Basate il vostro desiderio di essere nella vostra relazione sulla vostra esperienza presente, non su qualche idea futura di come vorreste che fosse. Non lasciate che i legami di fantasia vi tengano in una relazione che non sta andando da nessuna parte.

2. Ti senti sotto pressione per cambiare, e questo ti fa sentire meno degno come risultato.

Una cosa è che il tuo partner ti chieda di smettere di mettere tanto aglio nel condimento dell’insalata. Un’altra cosa è che ti chieda di perdere 10 chili o di trovare un lavoro migliore. Tu vuoi sentirti amato dal tuo partner incondizionatamente. Se vogliono che tu cambi, è probabile che sia una proiezione della loro insicurezza. Dite loro di mettersi in contatto con un consulente e lasciate che voi continuiate ad essere voi.

3. Ti senti amato e sostenuto, ma solo quando sei felice.

Molti di noi si sentono amati e sostenuti nelle nostre relazioni quando ci sentiamo felici, sicuri e a nostro agio. Ma cosa succede quando abbiamo una giornata “bassa”, quando siamo mega-stressati al lavoro, quando siamo costretti a letto con l’influenza intestinale, o quando siamo paralizzati dall’ansia? Cosa succede quando perdiamo qualcuno che amiamo, veniamo licenziati al lavoro o riceviamo una diagnosi che mette il nostro mondo sottosopra?

Quando ci sentiamo sotto pressione per mantenere un certo equilibrio emotivo intorno ai nostri partner, alleviamo emozioni secondarie – senso di colpa, vergogna e ansia – per sperimentare qualcosa di diverso dalla felicità e dalla calma. Inevitabilmente, la vita ci darà altre cose oltre alla felicità e alla calma, quindi è importante sentirsi al sicuro provando quelle emozioni meno confortevoli in presenza del proprio partner.

4. Ti senti negativo intorno al tuo partner, regolarmente.

Ti senti mancato di rispetto, sottovalutato, frustrato, ferito, insignificante, solo, invalidato, vergognato o colpevole regolarmente. E raramente si sente dire “mi dispiace”.

Certo, “su base regolare” è un lasso di tempo che dovete definire voi. Alcune persone direbbero che non va mai bene essere costretti a sentire queste cose in una relazione, ma ehi, siamo tutti esseri umani, e tutti diciamo cose offensive o non solidali di tanto in tanto. Se il vostro partner si sbaglia di tanto in tanto e risponde con il rimorso, questo potrebbe non essere una ragione per smettere. Tuttavia, se i sentimenti di cui sopra sono comuni, è il momento di porre fine alla relazione.

5. Convincere il tuo partner a passare del tempo con i tuoi amici e la tua famiglia è stranamente difficile.

Hai il terrore di dire al tuo partner dell’invito a cena di tua cognata? Partecipare alla festa di compleanno del tuo migliore amico ti porta ad ore di trattative? I tuoi colleghi a volte si chiedono se il tuo partner esiste davvero? Chiedendo al tuo partner di frequentare i tuoi amici o la tua famiglia, ti senti come se gli stessi chiedendo di consegnare tutti i loro averi e trasferirsi nell’Artico?

La tua dolce metà non deve amare tutti i membri della tua famiglia e tutti i tuoi amici, ma è importante che sia disposta a intraprendere i doveri dell’altro senza (molte) proteste. Tu, ovviamente, fai lo stesso, giusto?

6. Ti senti bisognoso o irragionevole ogni volta che esprimi un bisogno.

Quando esprimi un bisogno, non puoi fare a meno di sentirti pazzo, bisognoso, drammatico, ad alta manutenzione e irragionevole. Il più delle volte, finisci anche per scusarti per questo. Guarda, tutti noi abbiamo i nostri momenti “pazzi”, e dovremmo rispettare che i nostri partner abbiano i loro. Siamo tutti imperfetti, e alcune emozioni come la gelosia, l’insicurezza, la rabbia e quant’altro possono scatenare un comportamento intensamente difensivo o reazioni fuori misura.

Ma se hai perso la capacità di vedere chiaramente che i tuoi bisogni sono giustificati e meritano spazio, questa è una grande bandiera rossa. Meritate di essere in grado di chiedere cose o esprimere le vostre emozioni senza sentirvi come se foste “pazzi”. Se non te ne vai, lo farà la tua autostima.

7. Ti senti sicuro nella relazione solo quando siete fisicamente insieme.

Dovresti sentirti felice e sicuro quando siete insieme, quando siete separati, quando il tuo partner è fuori a bere senza di te, e in qualsiasi altro scenario davvero. Se ti senti in gran parte abbandonato o insicuro quando non sei fisicamente insieme o quando comunichi digitalmente, questo è un segno che la tua relazione non è così solidale o sana come dovrebbe essere.

Ora, si dovrebbe notare che l’insicurezza nelle tasche tra i messaggi, le chiamate e lo stare insieme potrebbe anche essere un indicatore di attaccamento insicuro – qualcosa che è meglio esplorare ulteriormente con il vostro terapeuta. Non è responsabilità del tuo partner guarire quelle ferite (almeno interamente). Se questo sembra essere un problema per te, ti incoraggio a saperne di più sul tuo stile di attaccamento e a connetterti con un professionista della salute mentale.

Tuttavia, per quelli di noi che hanno sviluppato “problemi di attaccamento” da qualche parte lungo la strada, tendiamo a cercare relazioni che rispecchiano quelle prime relazioni di attaccamento. E così, potremmo mantenere una relazione meno che ottimale con il nostro partner perché è quello che sappiamo e non perché è quello che è sano. Il partner giusto vi sosterrà mentre lavorate attraverso i vostri problemi di attaccamento, non alimentandoli o facendovi sentire in colpa per loro.

8. Vi sentite “nascosti” dal vostro partner.

Sono passati sette mesi e non hai ancora incontrato i loro genitori, che vivono a soli tre isolati di distanza? Il tuo partner non ha mai postato una tua foto su Instagram o ti ha invitato alla festa del suo ufficio?

A seconda delle circostanze, mantenere le cose tranquille inizialmente può aggiungere eccitazione, ma arriva un punto in cui essere il loro “piccolo segreto” è più degradante di qualsiasi altra cosa. Meriti di sapere che il tuo partner è orgoglioso di te e impegnato nella relazione.

9. Sei una persona marcatamente diversa intorno al tuo partner.

Molte persone trovano che la loro “metà migliore” li rende “una persona migliore”. Questa non dovrebbe essere una bandiera rossa – imparare ed essere ispirati dai nostri partner è uno dei meravigliosi vantaggi di essere in una relazione. Ma molti di noi hanno quell’amico (o sono quella persona) che si comporta in modo completamente diverso quando è vicino al proprio partner. Forse sembriamo più entusiasti, disinvolti o pretenziosi. Se vi sentite come se steste recitando una parte, comportandovi e rispondendo in base a come pensate che dovreste piuttosto che in modo autentico, potreste voler rivalutare cosa sta succedendo. Se non sei in grado di essere autenticamente te stesso intorno al tuo partner, difetti e malumori e tutto il resto, potrebbe non essere la relazione giusta per te.

Se uno o più di questi segnali ti hanno colpito, indaga ulteriormente sui tuoi pensieri e sentimenti. Mettiti in contatto con un terapeuta, confidati con un amico o scrivi un diario sulla tua esperienza. La risposta dovrebbe venire da te, e quando sarai pronto, sarai in grado di decidere una volta per tutte se dovresti rimanere insieme, prenderti una pausa, o fare l’atto e rompere con il tuo partner.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Quanto dura la fase di frequentazione di una relazione?

Ma tre mesi è considerata la durata media della prima fase di una relazione. Secondo lo psicoterapeuta e coach di relazioni, Toni Coleman, LCSW, si dovrebbe idealmente fare quella transizione da “casualmente frequentare” a “esclusivo” intorno a quel tempo.

Quali sono i segni quando una relazione è finita?

20 Segni che la tua relazione potrebbe essere finita, secondo i terapisti di coppia Litigate costantemente. … Sei troppo apatico per combattere. … Uno di voi (o entrambi) non sta cercando aiuto. … Vi sentite sempre come se aveste bisogno di una pausa. … Sognate ad occhi aperti di essere single. … C’è una mancanza di intimità. … Avete smesso di aiutarvi a vicenda.More items…-Jan 24, 2021

Quando una persona dovrebbe terminare una relazione?

8 segni che è il momento di terminare la relazioneNon vi fidate più l’uno dell’altro. … Vi rendete conto di avere valori diversi. … Non fai più piani con lui o lei in mente. … Non ti diverti più. … Fantasticate sulla vita con qualcun altro. … Non riesci a vedere un futuro con lui o lei.Altri articoli…

Quali sono le 5 fasi delle relazioni?

Le cinque fasi di una relazione sono la fusione, il dubbio e la negazione, la disillusione, la decisione e l’amore sincero. Ogni singola relazione si muove attraverso queste cinque fasi, anche se non solo una volta.

Quali sono le 7 fasi dell’amore?

Dilkashi (attrazione), uns (infatuazione), ishq (amore), akidat (fiducia), ibadat (adorazione), junoon (follia) e maut (morte) – queste sono le sette fasi dell’amore descritte da Khalujan, interpretato da Naseeruddin Shah, nel film di Bollywood del 2014 Dedh Ishqiya.

Qual è il momento più difficile in una relazione?

Quando iniziamo una nuova relazione, generalmente cadiamo nell’illusione che questa sia la persona con cui vogliamo passare il resto della nostra vita. Essenzialmente, tutto è perfetto. Questo è più comunemente noto come la fase della luna di miele.

Come fai a sapere se vale la pena salvare una relazione?

Il primo modo per sapere se vale la pena salvare la vostra relazione è che siete entrambi impegnati a crescere, individualmente e insieme. Quando le coppie cercano sostegno, spesso si trovano in un momento difficile di forte conflitto, tradimento o disconnessione.

Come fai a dire se lui vuole terminare la relazione?

Save The Date: Come conquistare le tue paure da primo appuntamentoNon sei più una priorità. … Sono un milione di miglia lontano. … Il tuo partner parla con strani cliché. … Si stanno lentamente tirando indietro. … Non ti chiedono della tua giornata. … C’è una persistente sensazione di terrore. … Niente più appuntamenti bollenti. … Quando esci, è una cosa di gruppo.Altri articoli…-Apr 5, 2016

Quando non si dovrebbe rompere?

13 segni convincenti che non dovresti rompereSenti ancora qualcosa per loro.Le loro azioni lo dimostrano.Una pausa ti dà una nuova realtà.Ti rendi conto delle aspettative del tuo partner.Forse stai pensando troppo alle tue preoccupazioni.Il tuo partner aggiunge valore a te.Hai sentimenti contrastanti.Ti consigliano bene.Altri articoli…-Aug 25, 2021

Quali sono i 4 tipi di relazioni?

Ci sono quattro tipi fondamentali di relazioni: le relazioni familiari, le amicizie, le conoscenze e le relazioni romantiche. Altri tipi di relazioni più sfumati potrebbero includere le relazioni di lavoro, le relazioni insegnante/studente e le relazioni di comunità o di gruppo.

Come fai a sapere se sei destinato a stare con qualcuno?

Senti un’energia positiva, una vibrazione più alta, quando gli sei vicino. … L’energia, o “vibrazione”, che senti intorno a qualcuno è importante in una relazione. Lasci andare il tuo ego in loro presenza. Non senti il bisogno di dimostrarti, di mostrare solo il tuo lato migliore, di impressionare o di manipolare.

Qual è la prima fase dell’amore?

Fase 1: Innamoramento – Limerenza Nel 1979, Dorothy Tennov ha coniato il termine “limerence” per la prima fase dell’amore, caratterizzata da sintomi fisici (vampate, tremori, palpitazioni), eccitazione, pensieri intrusivi, ossessione, fantasia, eccitazione sessuale, e la paura del rifiuto.

Perché la maggior parte delle coppie si lascia?

Insicurezza, gelosia e mancanza di fiducia: Le coppie si lasciano perché un partner si sente indegno di essere amato. … Alla fine, la mancanza di fiducia e altri sentimenti negativi possono deteriorare la relazione. Le coppie si lasciano a causa dell’insicurezza e della gelosia.

Quali sono le fasi dell’amore?

Ogni relazione passa attraverso le fasi dell’amore. Ce ne sono cinque per essere esatti. In queste cinque fasi dell’amore, si sperimenta l’attrazione, la frequentazione, la delusione, la stabilità e, infine, l’impegno.

Cos’è una relazione tossica?

Per definizione, una relazione tossica è una relazione caratterizzata da comportamenti da parte del partner tossico che sono emotivamente e, non di rado, fisicamente dannosi per il partner. … Una relazione tossica è caratterizzata da insicurezza, egocentrismo, dominio, controllo.

Articolo precedente

Come si usa EcoLogic Home Insect Control?

Articolo successivo

I nebulizzatori funzionano per i moscerini della frutta?

You might be interested in …