1 Dicembre 2021
Expand search form

Quanto di più si può prendere in prestito con un garante?

Nick Green

Un’ipoteca con garante è un’ipoteca in cui qualcun altro oltre a te è legalmente responsabile di ripagare il prestito se tu non sei in grado di farlo. Un mutuo con garante può essere un’opzione per quelli con poco (o nessun) deposito, scarso credito, reddito meno affidabile, o una serie di altri ostacoli al prestito.

Avere un genitore o un membro stretto della famiglia come garante per il vostro mutuo potrebbe essere il passo in più di cui avete bisogno per salire sulla scala della proprietà. Possono aiutarvi ad accedere a più soldi o a tassi migliori, ma i mutui con garante comportano dei rischi, quindi è importante fare prima le vostre ricerche.

Cos’è un’ipoteca con garante?

Un mutuo con garante è un prestito in cui qualcuno (di solito un membro della famiglia come un genitore) fornisce una sicurezza extra accettando di coprire eventuali rimborsi mancanti. Se il garante non può coprire queste rate con il suo reddito ordinario, allora i suoi altri beni (es. risparmi o proprietà) servono come garanzia per il prestito. Questo significa che il creditore potrebbe prendere i risparmi o vendere la proprietà del garante per ripagare qualsiasi mancanza sul vostro mutuo.

Un’altra opzione per recuperare il prestito è il recupero della proprietà. Tuttavia, questo non sarà sufficiente se la proprietà è andata in negative equity (cioè vale meno del prestito in essere).

Ecco un esempio:

Avete un’ipoteca di 200.000 sterline su una proprietà di 250.000 sterline, ma non siete più in grado di pagare le rate. Il creditore decide di rientrare in possesso della tua proprietà, ma calcola che è in grado di recuperare solo 150.000 sterline dalla vendita. Per le 50.000 sterline mancanti si rivolge ai risparmi o alla proprietà del garante.

Il garante non possiede una quota della proprietà e non è presente negli atti di proprietà, ma è presente nei documenti legali per delineare il collaterale che offre come garanzia.

L’altro vantaggio principale di un mutuo con garante è che significa meno rischi per il prestatore – che a sua volta significa che si può accedere a più fondi e può ottenere tassi migliori.

Chi potrebbe aver bisogno di un mutuo con garante?

Un garante può aiutarvi a salire sulla scala della proprietà se state lottando per ottenere un mutuo. Potrebbe essere perché hai:

  • una cattiva o scarsa storia di credito
  • appena iniziato un nuovo lavoro
  • un reddito basso o inconsistente
  • un basso deposito

Chi può essere un garante?

I finanziatori vogliono essere sicuri di poter contare sul garante per sostenerti per un lungo periodo di tempo, ed è per questo che di solito chiedono che il garante sia un genitore. In alcune circostanze, accetteranno altri familiari stretti o coniugi con conti bancari separati.

I garanti devono avere almeno 21 anni e alcuni istituti di credito hanno anche limiti di età superiori, ma questo dipende anche dalle circostanze del garante. Una buona storia di credito e beni, come risparmi o proprietà, sono anche un must. Ogni prestatore avrà i propri criteri di garanzia. Dovrebbe controllare se il garante ha intenzione di accendere un’ipoteca in futuro, perché potrebbe non essere in grado di farlo se sta ancora fornendo garanzie per il suo prestito.

Il garante potrebbe non aver bisogno di essere sul suo mutuo per tutta la durata del prestito. Se lei effettua tutti i rimborsi in pieno per un periodo di tempo o accumula un po’ di capitale nella proprietà, può parlare con il suo creditore per rimuovere il garante. In alternativa, si può essere in grado di rimuovere il garante quando si rimutua l’ipoteca, ma si dovrebbe prima chiedere consiglio perché le domande respinte potrebbero danneggiare il vostro punteggio di credito.

Quanto posso prendere in prestito con un mutuo con garante?

Con la sicurezza extra di un garante, si può essere in grado di prendere in prestito fino al 100 per cento del valore della proprietà. Questi mutui al 100 per cento sono ancora rari, però, quindi è più probabile che tu abbia bisogno di almeno un deposito del cinque per cento. Se hai una storia di credito povera, i prestatori potrebbero essere ancora cauti e offrirti solo un importo limitato. Ogni prestatore ha i suoi criteri, quindi vale la pena di guardarsi intorno per vedere quali sono quelli che probabilmente ti accetteranno.

Tieni presente che è improbabile che il tuo istituto di credito ti permetta di usare un mutuo con garante in combinazione con uno schema governativo come Help to Buy, Right to Buy o proprietà condivisa. Anche se non c’è una legislazione che lo proibisce, gli istituti di credito generalmente preferiscono evitare questa ulteriore complicazione.

Tipi di mutuo con garante

Questi sono i principali tipi di tipo di mutuo offerti dagli istituti di credito al momento:

  • Risparmio come garanzia – Con queste ipoteche, il garante deposita del denaro in un conto tenuto dalla banca, che guadagna degli interessi. Il garante riavrà questi risparmi a meno che voi non manchiate i pagamenti. In questo caso, il prestatore tratterrà i risparmi fino a quando non recupererà il denaro da voi o venderà la vostra proprietà e userà il piatto dei risparmi per coprire qualsiasi mancanza tra l’importo di vendita della proprietà e il valore del prestito.
  • Proprietà come garanzia – Queste ipoteche usano la proprietà del garante come garanzia. Se c’è un ammanco dopo il recupero e la vendita della vostra proprietà, il garante potrebbe perdere la sua proprietà.
  • Mutui con compensazione familiare – Con questo, il vostro garante deposita dei soldi in un conto di risparmio collegato al vostro mutuo. L’importo nel risparmio compensa l’importo del prestito su cui pagate gli interessi. Potrebbe farvi risparmiare una quantità significativa di denaro, ma i risparmi non guadagneranno interessi e potrebbero essere bloccati per un lungo periodo di tempo. Se manchi i pagamenti, il creditore recupererà il denaro allo stesso modo di un risparmio come garanzia ipotecaria.
  • Mutuo di collegamento familiare – Questo prodotto ti dà il 90 per cento del valore di una proprietà come ipoteca, ma il restante 10 per cento è anche un’ipoteca garantita sulla casa del garante (che deve essere di sua proprietà). Voi e il garante dovrete rimborsare il 10 per cento entro i primi cinque anni. Se tu sei inadempiente, il tuo garante è responsabile solo per quel 10 per cento.

Tutti i mutui con garante comportano dei rischi, quindi è importante cercare un consiglio imparziale da un mediatore ipotecario prima.

Quali sono i rischi dei mutui con garante?

Il rischio principale di un’ipoteca con garante è che se si saltano le rate, il creditore potrebbe recuperare il denaro dai risparmi o dalla casa del garante. Qualsiasi pagamento mancato potrebbe anche avere un impatto negativo sul punteggio di credito del garante. Essere un garante influenzerà anche la propria domanda di mutuo. Tuttavia, essere un garante non influenzerà la sua fattura delle tasse.

È saggio chiedere una consulenza legale prima di accettare di essere un garante, e alcuni prestatori la richiederanno per assicurarsi che il garante sia consapevole dei rischi.

Come mutuatario, si è esposti agli stessi rischi dei mutui tradizionali – che la loro casa possa essere pignorata. C’è anche il rischio che il garante muoia mentre voi avete l’ipoteca. In questa situazione, potresti essere in grado di usare il suo patrimonio come garanzia, o il creditore potrebbe chiederti un nuovo garante.

Come posso ottenere un’ipoteca con garante?

Un certo numero di istituti di credito, comprese le banche di alto livello, offrono mutui con garante. Tenete presente che l’accordo che vi possono offrire dipenderà dalla vostra situazione e da quella del vostro garante.

Potete richiedere un’ipoteca con garante direttamente con i fornitori online o su appuntamento, proprio come fareste per un’ipoteca tradizionale, ma avrete bisogno dei dettagli personali e finanziari del garante. Potresti trovare più facile fare domanda attraverso un broker ipotecario indipendente che avrà accesso a una vasta gamma di prestatori e potrà consigliarti sui vari prodotti disponibili.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Posso prendere in prestito di più se ho un garante?

Con i mutui con garante, puoi prendere in prestito fino al 100 per cento del valore di una proprietà. … Un’altra opzione garante coinvolge i genitori che usano il proprio reddito per garantire il mutuo. Questo può portare a un maggiore prestito se il reddito del garante è sufficiente.

Quanto si può prendere in prestito con un garante?

Quanto si può prendere in prestito con un garante? Con un prestito con garante, si può prendere in prestito il 100% del prezzo di acquisto della proprietà o anche un po’ di più. Mentre la maggior parte degli istituti di credito concederà solo il 100% del valore dell’immobile anche se c’è una garanzia, alcuni offriranno volentieri un importo leggermente superiore al prezzo.

Il garante influisce sull’idoneità del prestito?

Essere un garante non dovrebbe influenzare la vostra capacità di ottenere un mutuo, a meno che non siate poi chiamati a fare i rimborsi. Dato che lei erediterebbe il debito, questo la metterà a rischio di non essere in grado di rimborsare e questo può alla fine diminuire il suo punteggio di credito se lei stesso non sta al passo con i rimborsi.

Si può prendere in prestito il 100% con un garante?

Sì, è possibile prendere in prestito il 100% del terreno e dei costi di costruzione se avete un garante. Tuttavia, siate consapevoli del fatto che molti istituti di credito non permettono “aumenti di prestito” sui prestiti con garante.

Di quanta equità hai bisogno per essere un garante?

Il patrimonio netto del tuo garante: Il garante deve avere abbastanza equity nella sua proprietà per finanziare il 20% del valore della nuova proprietà. Alcuni istituti di credito permetteranno di usare fino al 27% per coprire i costi associati come l’imposta di bollo e le spese legali.

Quando si può rimuovere un garante?

Quando dovrei rimuovere il garante? Realisticamente si dovrebbe mirare a rimuovere la garanzia entro 5 anni una volta che si è in una posizione finanziaria per rimuoverla, ma questo dipende dalla vostra situazione personale, quanto velocemente siete stati in grado di pagare la parte del garante e il valore della vostra proprietà.

Posso comprare una casa con un garante?

Con un mutuo con garante, si può essere in grado di ottenere un mutuo anche se non si ha un deposito o un cattivo punteggio di credito. Un garante del mutuo è qualcuno – di solito un genitore, un parente o anche un amico intimo – che coprirà le rate del mutuo se lei non può pagarle per qualsiasi motivo.

Un garante può ritirare la sua garanzia?

Ci possono essere molte ragioni per ritirarsi dalla responsabilità di un garante, per esempio la necessità di prendere un prestito da solo. Tuttavia, una banca potrebbe non permettere a un garante di ritirarsi a meno che il mutuatario non trovi un altro garante o non apporti ulteriori garanzie.

Ci si può ritirare come garante di un prestito?

Purtroppo no. La ragione per cui non può essere rimosso dal contratto di prestito è che la persona che garantisce un prestito gioca un ruolo enorme nel processo di applicazione.

Quali controlli vengono fatti su un garante?

I prestatori eseguono una serie di controlli prima di approvare un prestito con garante per valutare se il mutuatario o il garante sarà in grado di rimborsare il prestito. I controlli del credito esaminano la tua storia di credito e rivelano il tuo punteggio di credito, dando al prestatore un’idea di come hai ripagato bene altri tipi di credito e prestiti in passato.

Cosa fa un garante per un prestito?

Se garantisci un prestito per un membro della famiglia o un amico, sei conosciuto come il garante. Sei responsabile di ripagare l’intero prestito se il mutuatario non può farlo. Se un prestatore non vuole prestare denaro a qualcuno da solo, il prestatore può chiedere una garanzia.

I miei genitori possono essere il mio garante?

Quasi tutti possono fare da garanti. Spesso si tratta di un genitore, un coniuge (purché abbiate conti bancari separati), una sorella, un fratello, uno zio o una zia, un amico o anche un nonno. Per essere un garante devi avere più di 21 anni, con una buona storia di credito e stabilità finanziaria.

Cosa succede se non riesco a trovare un garante?

Opzioni se non riesci a trovare un garante Se hai una storia di credito mediocre o un reddito basso, un padrone di casa potrebbe comunque affittarti se riesci a pagare una parte dell’affitto in anticipo. Alcuni consigli e associazioni di beneficenza hanno programmi di deposito, cauzione e garanzia dell’affitto che: … agiscono come un servizio di garanzia e coprono l’affitto non pagato o i danni fino a un certo importo.

Cosa si richiede a un garante?

Un garante deve avere un buon punteggio di credito, avere un patrimonio netto nella proprietà da usare come garanzia e un reddito stabile. In altre parole, la banca deve ritenere il garante un rischio sicuro quando valuta la domanda del mutuatario.

Come si esce da un garante?

Se siete un garante e non volete più esserlo, dovete ottenere il consenso o l’accordo del padrone di casa prima di essere liberati dalle vostre responsabilità, cosa che, se l’affitto è in arretrato, il padrone di casa difficilmente accetterà.

Articolo precedente

Qual è il miglior coprimaterasso per un letto d’ospedale?

Articolo successivo

Si può sostituire un’autoradio con un touch screen?

You might be interested in …