23 Dicembre 2021
Expand search form

Si possono mangiare le bacche di sambuco crude?

I cespugli di sambuco sono velenosi?

Vi siete mai chiesti: “I cespugli di sambuco sono velenosi? Molte persone hanno sentito dire che i cespugli di sambuco sono velenosi, ma hanno anche sentito dire che il sambuco fa anche bene. La verità è che alcune parti del cespuglio di sambuco sono velenose e non dovrebbero essere consumate, ma altre parti, se raccolte e preparate correttamente, sono completamente sicure da mangiare. Per rendere l’argomento un po’ più complicato ci sono diverse specie di sambuco e alcune sono molto diverse da altre. La conoscenza è potere, quindi se ti stai divertendo a coltivare o raccogliere il sambuco per il tuo uso personale, continua a leggere! Il sambuco è una pianta incredibilmente utile e merita un posto nel vostro giardino di casa. Ci sono molte specie diverse di sambuco e le seguenti informazioni ti aiuteranno a scegliere quella giusta per te. Questo articolo ti aiuterà anche a rispondere quando i tuoi amici ti chiederanno: i cespugli di sambuco sono velenosi?

Varietà di sambuco

Sambuco nero

(Sambucus nigra spp canadensis) è la specie più conosciuta per i suoi usi culinari e medicinali. Il Sambuco nero nelle sue varie forme cresce in tutto il mondo ed è conosciuto da coloro che lo amano con molti nomi diversi. I nomi comuni per il sambuco nero includono: sambuco, sambuco comune, sambuco americano, sambuco europeo, Sureau, Holunderbeeren, Sambucus, Sambuci, Sauco, Holunder, Ellhorn e Boor Tree, per nominarne alcuni.

Il sambuco europeo (Sambucus nigra L.) è un arbusto deciduo che cresce tra i venti e i trenta metri di altezza e può essere potato e formato ad albero. Preferisce un clima fresco ed è comune nelle siepi in Irlanda e Inghilterra, ed è coltivato per uso commerciale in tutta Europa. Il sambuco americano (Sambucus nigra L. ssp. canadensis), anch’esso un arbusto deciduo, raramente supera i 13 piedi di altezza ed è più arbustivo.

Il sambuco americano è resistente in tutti gli Stati Uniti e in Canada nelle zone da 3 a 8. Il sambuco americano produce ogni anno nuovi polloni e forma dense siepi.

Entrambe le varietà producono le bacche viola scuro/nere (da cui il nome), usate in vini, estratti, sciroppi e in torte, marmellate e altri cibi. Una percezione errata comune è che il sambuco europeo sia la varietà commestibile del sambuco nero e che il sambuco americano non sia commestibile, o non contenga gli stessi costituenti per i quali il sambuco nero europeo è noto. In realtà, ora sono considerati come varietà diverse dello stesso genere-specie, e la ricerca attuale sul sambuco nero americano indica che può effettivamente contenere più antociani e polifenoli che si pensa di dare al sambuco i suoi benefici per la salute. I semi, gli steli, le foglie e le radici del Black Elder sono tutti velenosi per gli esseri umani. Contengono un glicoside che induce cianuro. Mangiare una quantità sufficiente di questi glicosidi che inducono cianuro può causare un accumulo tossico di cianuro nel corpo e farvi ammalare. I sintomi includono nausea, vomito, diarrea e persino il coma. La maggior parte delle persone si riprende rapidamente, anche se può essere necessaria l’ospedalizzazione. Il frutto del sambuco è una piccola bacca, da 1/8 a ¼ di pollice di diametro, e circa il 50% della bacca è costituito da semi. La cottura delle bacche distrugge i glicosidi presenti nei semi, rendendo le bacche con i loro semi sicuri da mangiare. Come tale, il frutto del sambuco nero dovrebbe essere sempre cotto prima del consumo. È interessante notare che la ricerca indica che esporre il sambuco al calore in realtà concentra i polifenoli e gli antociani.

Sambuco nero europeo
Sambuco nero

Sambuco rosso

Sambuco blu

Sambuco americano

Sambuco rosso

(Sambucus racemona var. racemona) guadagna il suo nome dalle bacche rosso vivo che produce. Questa varietà di sambuco è limitata a siti freschi e umidi lungo la catena montuosa costiera che si estende dalla California a nord di Washington, e da Terranova all’Alaska. Si può anche trovare negli altipiani appalachi della Georgia e del Tennessee. Il sambuco rosso non va bene nei climi caldi. Crescendo da 9 a 12 piedi di altezza, alcuni riferimenti dicono che i frutti del sambuco rosso sono commestibili; altri riferimenti dicono che non lo sono. Secondo il Journal of Archaeological Science, Volume 30, Issue 6, numero di giugno 2003, gli scavi di un villaggio del tardo Olocene hanno scoperto decine di migliaia di semi di sambuco rosso, portando i ricercatori a credere che il sambuco rosso fosse un alimento base della dieta delle popolazioni native che vi abitavano. La maggior parte delle persone crede che i semi del sambuco rosso debbano essere rimossi prima che la bacca sia sicura da mangiare, e che anche le bacche debbano essere cotte. Il resto della pianta è considerato tossico e non dovrebbe essere mangiato.

Sambuco blu

(Sambucus mexicana o Sambucus nigra var. caerulea), è comunemente chiamato sambuco messicano. Il sambuco blu cresce nelle zone 6-10 dell’USDA ed è originario della California. Preferisce l’habitat del canyon in luoghi soleggiati e ben drenati ad altitudini fino a 9000 piedi. Storicamente, il sambuco blu era molto apprezzato sia dagli spagnoli che dai Cahuilla come importante alimento e risorsa. I nativi si recavano sulle colline in luglio e agosto, quando il frutto del sambuco blu stava maturando. Le bacche venivano raccolte, accuratamente essiccate e conservate in quantità considerevoli. Uno degli usi preferiti delle bacche di sambuco blu essiccate era quello di cucinarle in una ricca salsa chiamata “Sauco”. Solo le bacche completamente mature dovrebbero essere consumate, e ancora, la cottura delle bacche distrugge i glicosidi presenti nei semi che possono causare nausea e altri disturbi gastro-intestinali. Mentre le altre parti di questa pianta sono state usate per tutto, dalla fabbricazione di cesti ai flauti, tutte sono tossiche e non dovrebbero essere mangiate.

Sambuco ornamentale

Ci sono molte cultivar di sambuco coltivate per la bellezza che conferiscono al paesaggio. La forma a foglie tagliate pizzo chiamata “Laciniata” e “Dart’s Greenlace” assomiglia all’acero giapponese a foglie di pizzo finemente tagliate. Le varietà a foglia viola chiamate “Purpurea”, “Guincho Purple” e “Black Beauty” hanno bellissimi fiori rosa e sono molto appariscenti. In tutto ci sono più di 40 cultivar di sambuco coltivate specificamente per le loro qualità ornamentali. Queste bellezze producono bacche che sono commestibili se cucinate, e ancora, il resto della pianta è tossico e non dovrebbe essere mangiato.

Riassunto in risposta alla domanda: Le bacche di sambuco sono velenose

Il sambuco ha una storia molto lunga di usi culinari e medicinali e una volta che sai quali parti della pianta usare e come preparare le bacche per il consumo, il resto è abbastanza facile. Il sambuco è una pianta utile in qualsiasi giardino di casa e vale la pena fare una ricerca per determinare quale varietà crescerà meglio dalle vostre parti. Il sambuco è un’ottima scelta per le zone basse, sul retro di un giardino, o da usare come siepe. Preparate bene il terreno prima di piantarlo perché il sambuco ama il materiale ben compostato e un buon drenaggio. Prevedete di annaffiare la vostra nuova pianta di sambuco una volta alla settimana circa per la prima estate della sua vita. Tagliare le teste dei fiori durante il primo anno di vita, anche per incoraggiare la crescita delle radici. Dopo di che, state indietro! E ricordate che se il vostro cespuglio di sambuco diventa troppo grande per il vostro spazio, potete facilmente controllare le sue dimensioni con la potatura e mantenendo l’area intorno falciata.

Questo articolo “I cespugli di sambuco sono velenosi” è per gentile concessione di Norm’s Farms per gli amanti del sambuco ovunque.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Le bacche di sambuco crude sono sicure?

Le bacche di sambuco crude sono note per essere tossiche, i semi contengono un glicoside che induce il cianuro, che può causare un accumulo di cianuro nel corpo e farvi abbastanza male. La cottura delle bacche di sambuco rilascia questa tossina rendendole perfettamente sicure.

Le bacche di sambuco crude sono velenose?

Viene ancora raccolto e usato nella medicina popolare in molte parti d’Europa. Oggi, il sambuco è più spesso preso come integratore per trattare i sintomi del raffreddore e dell’influenza. Tuttavia, le bacche crude, la corteccia e le foglie della pianta sono anche note per essere velenose e causare problemi di stomaco.

Si possono raccogliere e mangiare le bacche di sambuco?

Le bacche di sambuco devono essere cotte, essiccate o lavorate in qualche modo prima di poter essere consumate in modo sicuro. Come molte altre parti della pianta, le bacche sono leggermente tossiche se mangiate crude. Anche se mangiarne qualcuna cruda non vi ucciderà, probabilmente vi lascerà con uno sgradevole mal di stomaco e una spiacevole nausea.

Si può prendere il sambuco tutti i giorni?

Gli sciroppi e gli integratori di sambuco prodotti da aziende rispettabili possono essere presi ogni giorno, anche più volte al giorno. I prodotti a base di sambuco, come Sambucol Black Elderberry Syrup e Sambucol Black Elderberry Gummies, sono fatti dai frutti di sambuco. Questo significa che stai assumendo una fonte altamente concentrata di frutta.

Lo sciroppo di sambuco funziona davvero?

D: Il sambuco funziona davvero? R: Non è chiaro. I sostenitori credono che i tè, le pastiglie e gli integratori a base di sambuco forniscano gli antiossidanti necessari che aumentano la risposta immunitaria naturale del corpo. Alcuni studi suggeriscono che il sambuco può aiutare a ridurre la durata e la gravità del raffreddore e dell’influenza.

Come si preparano le bacche di sambuco da mangiare?

Le bacche di sambuco possono essere spremute come si farebbe con qualsiasi altro frutto morbido. Mettetele in una casseruola e aggiungete un po’ d’acqua per evitare che si brucino. Scaldare e far sobbollire dolcemente fino a quando la frutta si è ammorbidita, poi usare un mulino per rimuovere i semi, o filtrare il succo attraverso un sacchetto di gelatina.

Per quanto tempo bisogna cuocere le bacche di sambuco?

1. Mettere le bacche di sambuco in una grande pentola non reattiva con l’acqua. Portare a ebollizione, poi ridurre il calore a un basso bollore e cuocere per 15-20 minuti, fino a quando sono tenere e morbide.

Si può andare in overdose di sambuco?

L’avvelenamento da bacche di sambuco è raramente pericoloso per la vita, ma può causare nausea, vomito, diarrea, vertigini, intorpidimento, distensione addominale e difficoltà respiratorie. Chiama il tuo operatore sanitario se si verifica uno di questi sintomi dopo aver consumato un estratto di bacche di sambuco o un frutto acerbo.

Quale sambuco è il migliore?

Ecco i migliori integratori di sambuco per te.Best Overall: Gaia Herbs Black Elderberry Syrup. … Miglior budget: NOW Supplements Capsule di sambuco. … Miglior sciroppo per bambini: Gaia Kids Black Elderberry Syrup. … Miglior sciroppo: Nature’s Way Standardized Elderberry Syrup.More items…-Aug 13, 2020

Lo sciroppo di sambuco ha effetti collaterali?

Gli effetti collaterali comuni del sambuco includono: Nausea/vomito (consumo di bacche crude) Debolezza. Vertigini.

Si può prendere troppo sambuco?

Il consumo eccessivo di bacche di sambuco può causare diarrea, mal di stomaco e crampi addominali a causa dei loro effetti lassativi. Se il sambuco viene usato come medicina, si dovrebbero usare solo bacche mature o secche.

Quali sono gli effetti collaterali dell’assunzione del sambuco?

Gli effetti collaterali comuni del sambuco includono:Nausea/vomito (consumo di bacche crude)Debolezza.Vertigini.Intorpidimento.Stupore.

Qual è il modo migliore per pulire le bacche di sambuco?

Se metti il colino in una ciotola, puoi lavare le bacche sotto l’acqua corrente e rimuovere i detriti galleggianti (fiori vecchi/bacche secche) con facilità. Una volta lavate le bacche, potete congelarle per un uso successivo, asciugarle (per usarle nel tè o nei prodotti da forno) o trasformarle in succo. Essiccare le bacche di sambuco è abbastanza semplice.

Lo sciroppo di sambuco deve essere conservato in frigorifero?

Per garantire la qualità e la sicurezza del consumatore, si prega di conservare il nostro sciroppo di sambuco in frigorifero. Per mantenere la migliore qualità e freschezza è necessaria la refrigerazione all’arrivo.

Troppo sambuco può far male?

Il sambuco può non essere sicuro se si consumano foglie, steli o frutti non cotti. La pianta di sambuco contiene una sostanza chimica che produce cianuro nelle foglie o in altre parti della pianta e nel frutto verde acerbo. Questo può causare nausea, vomito e diarrea, o effetti collaterali più gravi se consumato in grandi quantità.

Articolo precedente

Come si usa un comal?

Articolo successivo

Come posso trovare il mio numero di telaio Honda?

You might be interested in …